­

Infoline +39 0461.1923456

La Turchia è un paese dal patrimonio indescrivibile, ricco di storia e paesaggi senza paragoni, che concilia arte antica, storia intatta e mare turchese. Ogni viaggio in Turchia ha inizio da Istanbul, antica capitale dell’impero ottomano, ove in antichità si sono sovrapposte culture importanti come quella bizantina ed ottomana. Si tratta a tutti gli effetti di una delle metropoli più stupefacenti e romantiche al mondo. Da qui sarete catapultati, come protagonisti di una fiaba, prima in una delle regioni più magiche, la Cappadocia, tra camini di fate, cunicoli, chiese e città sotterranee, poi vi rilasserete nelle pozze d'acqua calda di Pamukkale, mentre il tramonto colora tutti i dintorni. Numerosi sono i centri archeologici d'impronta greca, ellenistica e romana nell'Anatolia occidentale, alcune dei quali hanno avuto una storia più lunga fino al periodo bizantino e oltre, come Èfeso , il sito storico meglio conservato di tutti il bacino Mediterraneo. Le giornate nel Turchia meridionale sono scandite dal ritmo lento e dal dolce far nulla: il mare Egeo è uno splendore e sarà una libidine scoprire baie incontaminate e spiagge ciottolose con un'escursione in "gulet", tipica barca a vela turca. Queste sono solo alcune delle meraviglie di queste terra; spingendosi verso Oriente sia alternano elevate cime, freschi laghi e tradizionali villaggi. Non intraprendere un viaggio in Turchia sarebbe un peccato capitale, quindi preparatevi ad assaporare tutto il suo fascino, con una buona tazza di çay e un succulento kebap.

Viaggi e Tour Turchia, le nostre proposte

 
Turchia Original | Tour Piccoli Gruppi

Turchia Original Tour Piccoli Gruppi

Prezzo: 1.350 | Durata: 15 giorni
 
Cappadocia Original | Tour Piccoli Gruppi

Cappadocia Original Tour Piccoli Gruppi

Prezzo: 950 | Durata: 6 giorni

ESPERIENZE DA PROVARE IN TURCHIA, LA TOP 5

 

CIBI E BEVANDE TURCHIA, I "MUST"

Viaggigiovani.it ritiene che uno dei modi migliori per scoprire un paese sia gustare le specialità locali. In piedi mangiando cibo di strada o comodamente seduti in un ottimo ristorante. Le opzioni tra cui scegliere sono infinite, come le pietanze. Ecco a parer nostro i migliori piatti turchi, assolutamente da provare.

 

  • Simit: ciambelle salate con semi di sesamo
  • Börek: sfoglia di pasta ripiena di formaggio e carne tritata
  • Dolma: foglie di vite ripiene di riso
  • Pilav: riso condito, uva passa e pinoli
  • Manti: pasta ripiena di carne macinata, yogurt, aglio e peperoncino
  • Çig köfte: polpette di carne cruda lavorate con grano e peperoncino
  • Pizza turca: sottile sfoglia di pasta ricoperta d’agnello o formaggio
  • Doner Kebap: carne di agnello arrostita su uno spiedo verticale
  • Baklava: pasta sfoglia con miele, noci e pistacchi
  • Asurè: minestra piuttosto densa e dolce con frutta secca, fagioli e piselli secchi da gustare fredda
  • Kadayif: vermicelli di pasta con zucchero, noci, mandorle e panna montata
  • Muhallebi: purè di riso al latte, budino di farina di riso
  • Lokum: dolci con fecola, gomma arabica e zucchero
  • Çay: thè turco
  • Raki: acquavite turca
  • Ayran: succo di yogurt

ACQUISTI E SOUVENIR TURCHIA, I CONSIGLI

Non vorreste mica tornare a casa senza un souvenir per gli amici (o per voi stessi), vero? Paese che vai souvenir che trovi. E la Turchia offre una grande varietà di prodotti locali, che vi faranno ricordare il viaggio. Ecco una breve lista di cosa potete comprare:

  • Spezie: nei bazar e mercati non potete evitare di imbattervi nelle spezie. Cannella, zenzero, cumino, sumak, sesamo… come potete farne a meno?
  • Set da thé: teiera e due bicchieri da tè in vetro, decorati a mano.
  • Tappeto: i tappeti turchi sono famosi come quelli persiani, ideali come regalo ad un amico molto caro.
  • Set da bagno: il cotone turco è uno dei più pregiati in circolazione. Potreste approfittarne per regalare un set di spugne o le pezze per la pulizia del corpo, come da tradizione turca. Potete anche aggiungere una saponetta naturale.
  • Set da caffè: composto dal cezve (piccolo recipiente con il manico lungo per riscaldarlo sul fuoco) e due tazzine di ceramica.

 

HIGHLIGHTS TURCHIA

Istanbul

Un viaggio in Turchia vale la pena solo per vedere Istanbul. Punto d’incontro tra mondo occidentale ed orientale, in ogni suo angolo non si può che notare questo mix. I monumenti più importanti sono la Basilica di Santa Sofia, chiesa sia stata trasformata in moschea, la famosa Moschea Blu, che prende il nome dalle maioliche di color turchese, il palazzo Topkapi, regno dei sultani da dove governavano l’impero. Ma Istanbul è soprattutto famosa per il Bazar, una vera città mercato ove è possibile trovare di tutto: imparate a contrattare davanti ad una buona tazza di tè. Istanbul è questo e tanto altro.

Ankara

Non avrà vistosi palazzi ottomani o facciate regali, ma ad Ankara risuona un ritmo vivace e giovane, non ancora corrotto dal tempo. Anche se è spesso oscurata dalla più imponente Istanbul, con cui ogni confronto è in realtà inutile, la capitale della Turchia ha dei luoghi per cui vale la pena dedicare un po’ di tempo. Il Mausoleo di Ataturk, non tanto per la bellezza, ma più per la sua simbologia, rappresenta l’apertura alla modernità fortemente voluta dal “Padre della Turchia”. Il Museo degli ittiti permette invece di apprezzare l’importanza delle civiltà millenaria anatoliche che hanno abitato questa penisola.

Cappadocia

Situata nel cuore del paese, la Cappadocia presenta un paesaggio fiabesco fatto da canyon, torri, castelli e rupi dalla forma stravagante. Particolarmente suggestiva è la “Valle dell’Immaginazione”, dove la pietra corrosa dal vento ha dato luogo a formazioni coniche note anche con il nome di camini di fata. Di notevole interesse artistico per il concentrarsi di innumerevoli chiese affrescate, case rupestri e tombe è invece la valle di Soganli. Ma forse quello più strabiliante è la città sotterranea di Ozkonak, un labirinto sotterraneo scavato nelle viscere della terra sviluppatosi su svariati piani.

Efeso

Camminare per le vie di Efeso, città ai tempi d'oro seconda solo a Roma, è uno dei momenti più emozionanti di un viaggio in Turchia. Efeso è sicuramente la meglio conservata e più bella città classica di tutto il Mediterraneo. Il Tempio di Diana già ai tempi dei romani era una delle sette meraviglie del mondo. Tra le attrazioni più importanti si trovano l'imponente Ginnasio del Porto, la maestosa Via Arcadica, lastricata di marmo, il possente Tempio di Adriano e la famosa Biblioteca di Celso, uno dei pochi esempi sopravvissuti di antica biblioteca in stile romano.

Fethiye

Fethiye è una popolare località situata su una bellissima baia, cosparsa di isole. Rappresenta il campo base ideale per escursioni sulle isole vicine mediante le imbarcazioni tradizionali. Ma offre molto di più: resti dell’antica Via Licia, lunga 505 km, con le sue tombe rupestri, la "Laguna Blu" di Ölü Deniz, ove l'acqua limpida come il cristallo è ideale per nuotare o praticare sport nautici, e la Valle delle Farfalle, altra incantevole zona dominata dalla presenza della farfalla Arctia Caja. Inoltre, il porto naturale di Fethiye è forse il più bello della regione, nascosto nelle propaggini meridionali di un'ampia baia disseminata di graziose isolette, come Şövalye Adası che si ha modo di ammirare brevemente in Skyfall, l'ultimo film di James Bond.

Kas

Kas, pigra cittadina che vive di un turismo di carattere semplice, ha mantenuto un aspetto ancora autentico: case basse, stradine tortuose e pescherecci nel porto. Kas ed i suoi dintorni sono ricchi di storia: un anfiteatro situato in mezzo alla campagna di fronte al mare, le tombe monumentali che si incontrano anche nel centro del paese e le tombe scavate nella roccia ricordano la città licia di Antiphellos. Di fronte a Kas, si trova la baia dell'isola di Kekova, che risplende di una natura eccezionale e di acque trasparenti che lasciano intravedere rovine sommerse.

Pamukkale

Sebbene di per sé Pamukkale sia un villaggio costituito da appena tre stradine, la sua fama senza tempo è legata alle piattaforme di calcite, di un bianco accecante, invase dalle calde acque ricche di minerali provenienti dalla montagna sovrastante. Pamukkale, letteralmente "castello di cotone", è un sito naturale della Turchia Sud-Occidentale. L’acqua che sgorga è ricca di ioni di calcio e di anidride carbonica, che danno luogo alle caratteristiche formazioni, costituite da spessi strati bianchi di calcare e travertino che sembrano cadere lungo il pendio della montagna, rendendo l'area simile ad una fortezza di cotone.

Bodrum

Bodrum è una delle località di mare più belle e suggestive di tutta la Turchia. Mare, storia e natura sono gli elementi contrastanti che dominano la località e che allo stesso tempo la caratterizzano, dall’ospitalità del posto e dei suoi abitanti, ai sapori della terra e ad un clima sempre mite e meraviglioso anche durante la stagione invernale. Simbolo della città è il Castello di San Pietro, antica costruzione del Quattrocento per opera dei Cavalieri di San Giovanni. Oggi il Castello ospita il Museo archeologico del mare con ritrovamenti dell’età del bronzo.

Antalya

Un tempo considerata mera porta d'accesso alla "riviera turca", Antalya oggi è a pieno diritto una meta turistica. Affacciata direttamente sul Golfo di Antalya, la più grande città turca della costa mediterranea occidentale sfoggia una bellezza classica accanto a uno stile moderno. Antalya è una grande e moderna città con una splendida spiaggia di ciottoli che si allunga fino ai monti Bey. Fra le sue attrattive vanta l'antico quartiere di Kaleiçi, uno splendido porto di epoca romana e uno dei musei più belli di tutta la Turchia.

FAQ TURCHIA

Per andare in Turchia occorre il passaporto o la carta d’identità valida per l’espatrio e devono avere una validità residua di almeno 5 mesi dal momento dell’ingresso nel paese. Invece per il transito da/per Istanbul non è necessario, vale la regola della destinazione finale.
Nessuna vaccinazione è obbligatoria. In linea generale la situazione sanitaria del paese può definirsi soddisfacente, anche se si registrano carenze nelle infrastrutture; alcuni ospedali pubblici non sono in buono stato mentre risultano di miglior livello le cliniche private.
Gli episodi terroristici che si sono registrati e che hanno coinvolto in alcuni casi anche località turistiche, evidenziano un generico possibile rischio di attentati, che possono verificarsi ormai ovunque nel mondo. È consigliato, pertanto, di adottare opportune misure di vigilanza durante la permanenza nel paese. Le autorità locali hanno rafforzato le misure di sicurezza a tutela dei turisti e mantengono un esteso monitoraggio, in particolare nelle aree orientali e sud-orientali del paese. In tali aree la situazione di sicurezza deve essere valutata con prudenza, in relazione alla possibile ripresa delle attività terroristiche di matrice curda.
I periodi più indicati sono la primavera (da aprile a giugno), e l’autunno (da settembre a novembre), stagioni in cui, sia sulle coste dell’Egeo sia a Istanbul, il clima è perfetto. In piena estate nelle località turistiche della costa fa veramente caldo, ma potete risolvere il problema con una bella siesta pomeridiana, come fanno molti turchi. Da fine ottobre a inizio aprile le spiagge sono deserte e non si fa il bagno. Da maggio a ottobre piove poco, tranne che sulla costa del Mar Nero. A metà maggio inizia già la piaga delle zanzare. Per la Turchia orientale sono più indicati i tre o quattro mesi estivi, anche perché d’inverno alcune strade sono bloccate dalla neve.
  • + 1 ora durante la nostra ora legale (primavera/estate)
  • + 2 ore durante la nostra ora solare (autunno/inverno)
La lingua ufficiale è il Turco, ma non sarà difficile, soprattutto nelle aree turistiche, parlare l’italiano e l’inglese.
Dal 2009 si è tornati alla Lira Turca, il cui simbolo è TL (turk lirasi). I tagli della valuta turca vanno dalle monete da 1-5-10-25-50 Kuros (l’equivalente dei nostri centesimi) a 1 lira; per le banconote abbiamo 5-10-20-50-100 e 200TL. Le banche normalmente cambiano la valuta estera aggiungendo una commissione dal 1 al 3% per la transazione. I tassi di cambio cambiano quotidianamente e possono essere controllati sui quotidiani. Le maggiori carte di credito sono largamente accettate nelle grandi città e nei centri turistici. I Bancomat sono facilmente reperibili nei centri urbani, ma più rari nelle aree rurali e nei piccoli paesi. Verificate che il vostro bancomat sia valido per il circuito estero e quali commissioni vi applica la vostra banca.
  • Una birra al bar = 5-10TL
  • Un caffè = 4-6TL
  • Pranzo (una portata) = 10-20TL
  • Entrata in un hammam = 25-30TL
  • Cena di due portate a Istanbul = 50TL
In Turchia la corrente elettrica è erogata a 220 volt / 50 Hz e le prese sono in genere compatibile con le normali spine europee.
Per chiamare dalla Turchia in Italia comporre il +39, per chiamare l'Italia dalla Turchia il +90. In Turchia i cellulari italiani funzionano ovunque senza alcun problema. L’utilizzo di internet è diffuso, molti alberghi hanno la rete wireless gratuita ed ovunque non è difficile trovare degli Internet point. Nelle zone rurali c’è meno copertura, ma è comunque garantita.
  • Banche: solitamente aperte dalle 09:30 alle 12:00 e dalle 13:30 alle 17:00 nei giorni feriali. Sabato, domenica e tutti giorni festivi sono chiuse.
  • Centri commerciali e negozi: aperti dalle 8:30 alle 19:00 dal lunedì al sabato e normalmente sono chiusi la domenica. Nei pressi dei centri turistici balneari si possono trovare negozi di vario genere aperti 24 ore.
  • Uffici postali: aperti dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.30 dal lunedì al venerdì e dalle 8.30 alle 13.00 il sabato.
  • Uffici puubblici: aperti dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.00 dal lunedì al venerdì.
La Turchia ha abitudini piuttosto europee per quanto riguarda le mance e non verrete importunati da richieste di "baksheesh". Alcuni dei ristoranti più costosi aggiungono automaticamente il servizio al conto, anche se non c'è nessuna garanzia che la percentuale vada davvero al personale.
Anche se l’acqua è considerata sicura da bere nella maggior parte dei posti in Turchia, per via dell’alto contenuto di cloro e di minerali differenti possono a volte può causare alcuni problemi per l’ospite. È quindi consigliabile bere l’acqua in bottiglia o l’acqua minerale.
La Turchia è uno stato laico. La religione più diffuse sono l’Islam, praticata da oltre il 97% della popolazione. Esistono anche minoranze cristiane, tra cui ortodossi orientali, cattolici romani e ortodossi, ed ebrei.
Le festività musulmane sono:
  • Mawlid
  • Ramadam
  • Capodanno islamico o festa del sacrificio (variabile di anno in anno)
  • Ashura (secondo i precetti islamici è il 10 del mese lunare)

Le festività laiche sono:
  • Festa dei bambini (23 Aprile)
  • Festa nazionale dei lavoratori (1° Maggio)
  • Festa della vittoria (30 Agosto)
  • Festa della Repubblica (29 Ottobre)
  • Anniversario della morte di Ataturk (10 Novembre)
Ambasciata di Turchia in Italia
Piazza della Repubblica, 56
00185 ROMA
Tel: +39 / 06 4871190 - 06 4871393
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ambasciata Italiana in Turchia
Ataturk Bulvari n. 118
06680 Kavaklidere
Ankara, Turchia
Tel: +90 312 4574200
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Emergenze: 112
Polizia: 155
Ambulanza: 155
Soccorso stradale: il TTOK ha un servizio di aiuto ai turisti funzionante ad Istanbul dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 17.00 (Tel: 0212 282 81 40-interno 217 oppure interno 223).
L’assicurazione medica, bagaglio e annullamento è SEMPRE inclusa nei ns viaggi ; su richiesta è previsto un supplemento per aumento copertura medica (per ulteriori spiegazioni visitare la pagina "Assicurazione".)

 

LETTURE E FILM SULLA TURCHIA

LIBROAUTORE
Gli uccelli tornano a volare Kemal Yashar
Rosso Istanbul Ferzan Ozpetek
Una famiglia turca Irfan Orga
La nuova vita Orhan Pamuk
La via per Kabul Annemarie Scwarzenbach
Storia della Turchia contemporanea Antonello Biagini
L'ultimo treno per Istanbul Ayşe Kulin
La bastarda di Istanbul Elif Shafak

 

FILMREGISTA
Taken 2, La Vendetta Olivier Megaton
Uzak Nuri Bilge Ceylan
La sposa turca Fatih Akin
La passione turca Vicente Aranda
Il bagno turco Ferzan Ozpetek
Rosso Istanbul Ferzan Ozpetek
­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Iscriviti e ricevi le nostre idee di viaggio. Lo promettiamo: non ti tempesteremo!