­
Namibia

Namibia

Amanti delle emozioni estreme? Desiderosi di immergervi in una natura incontaminata, alla ricerca di animali fantastici? Benvenuti in Namibia, una terra che resterà per sempre scolpita tra i vostri ricordi! Scoprite insieme a noi quali viaggi in Namibia intraprendere per non perdervi neanche un angolo (o quasi) di questo eccezionale Paese.

La Namibia (a volte chiamata erroneamente Nabibia) è un luogo sorprendente perché racchiude luoghi dove lo sguardo abbraccia lunghi tratti costieri e neppure un filo d'erba interrompe il grigiore indistinto, strade di campagna sulle quali si può camminare per ore con il cielo come unico tetto, distese di dune ai confini con il regno della fantasia, pianure di rocce arse dal sole grazie alle quali sembra di essere veramente in un altro pianeta. Le bellezze che s'incontrano durante un viaggio in Namibia non temono confronti; deserto del Namib ed Etosha ne sono l'esempio più concreto. Ci si potrebbe dilungare ore ed ore nel raccontare luoghi come le dune rosse di Sossusvlei o la palude morta di Deadvlei, ma nessun aggettivo ne sarebbe all'altezza. Per non parlare delle meraviglie naturali che si incontrano nella regione del Damaraland: scenari desertici, imponenti monoliti di granito che si “infuocano” durante il tramonto e lunghe strade solitarie… un vero paradiso per gli amanti degli ambienti selvaggi.

Viaggiare in Namibia è una grande avventura on the road che darà ad ogni viaggiatore la sensazione di trovarsi su un altro pianeta. Fino a quando un viaggio su Marte non diverrà realtà, è confortante sapere che sulla Terra esistono luoghi che offrono le stesse emozioni delle esplorazioni spaziali. Cosa aspettate ad avventurarvi nell'ignoto e visitare la Namibia (con Viaggigiovani.it)? Unico avvertimento: sarà difficile non lasciarci il ❤️!

DESTINAZIONE MOMENTANEAMENTE NON RAGGIUNGIBILE PER TURISMO

 
In base alla normativa italiana vigente, sono ancora vietati gli spostamenti per turismo verso questo Paese. Le prenotazioni per questa destinazione sono comunque aperte perché se alla data programmata si potrà viaggiare, proveremo a confermare e far partire i viaggi pubblicati con tutte le misure necessarie. In ogni caso per tutelare maggiormente i viaggiatori, nella nostra assicurazione abbiamo incluso la copertura pandemie (come C-19). Per ogni aggiornamento e poter scoprire dove si può viaggiare per turismo, ti rimandiamo all'articolo "riapertura frontiere". Il nostro staff resta sempre a tua disposizione per qualsiasi dettaglio.
 
­
I nostri viaggi in Namibia

­
Spoiler di emozioni Namibia

­
Cosa vedere in Namibia
­
Namibia luoghi di interesse

­
Pietanze tipiche Namibia

­
Acquisti e souvenir Namibia
­
Informazioni generali Namibia

­
Playlist Namibia on the road

­
Libri e Film sulla Namibia

 

Tour Namibia, le nostre entusiasmanti proposte di viaggio in Namibia

 
 
Namibia Express | Tour Piccoli Gruppi

Namibia Express Tour Piccoli Gruppi

Breve ma intenso tour in Namibia con pernottamenti in tenda, alla scoperta dei suoi paesaggi piu' leggendari come Sossusvlei, con le dune piu' antiche del mondo, e l'Etosha, il parco delle meraviglie per gli amanti degli animali.

Primavera 2022 | Durata: 12 giorni
 
Namibia in Lodge | Tour Piccoli Gruppi

Namibia in Lodge Tour Piccoli Gruppi

Lussuoso viaggio in Namibia con la comodita' dei pernottamenti in lodge, ma non per questo privo di grandi emozioni. Da Windhoek fino all’Etosha NP, attraversando due dei deserti piu' spettacolari al mondo: il Kalahari e il Namib.

Estate 2022 | Durata: 14 giorni
 
Cape Town & Namibia | Tour Piccoli Gruppi

Cape Town e Namibia Tour Piccoli Gruppi

Viaggio in Namibia con partenza dal Sudafrica per una perfetta combinata alla scoperta del fascino dell’Africa piu' meridionale. Da Cape Town fino all’Etosha National Park, passando per il Fish River Canyon e il Namib, il deserto piu' antico del mondo.

Estate 2022 | Durata: 18 giorni
 
Namibia Original | Tour Piccoli Gruppi

Namibia Original Tour Piccoli Gruppi

Avventuroso tour in Namibia con pernottamenti in tenda tra le sue localita' piu' iconiche e i magnifici paesaggi: Sossusvlei, Swakopmund, Damaraland, Etosha.

Estate 2022 | Durata: 15 giorni
 
Namibia Classica | Viaggi su misura

Namibia Classica Viaggi su misura

Viaggio in Namibia circolare per scoprire il meglio che questo Paese ha da offrire. Da Windhoek fino al parco Etosha con auto a noleggio, scoprendo i meravigliosi paesaggi dei deserti del Kalahari e del Namib.

Prezzo: 2.450 | Durata: 15 giorni
 
Namibia Classica | Viaggi su misura

Namibia Completa Viaggi su misura

Circuito ad anello da/per Windhoek alla scoperta di (proprio) tutta la Namibia con auto a noleggio, dal Kalahari al Fish River Canyon, da Sossusvlei a Swakopmund, per concludere con l'Etosha e la sua magia.

Prezzo: 2.650 | Durata: 18 giorni
 
Namibia Wild | Viaggi su misura

Namibia Wild Viaggi su misura

Viaggio in Namibia che nessuno si aspetta, alla scoperta di una delle zone piu' remote del Paese con macchina a noleggio. Dall’Etosha National Park fino al Chobe River attraverso la rigogliosa e selvaggia regione di Caprivi.

Prezzo: 3.150 | Durata: 16 giorni
 

­ Ho la sensazione che i paesaggi
e gli orizzonti sconfinati dell'Africa,
insieme agli avvenimenti che hanno avuto luogo
in questo continente secoli fa,
mi aiutino a esprimere appieno l'amore
e l'entusiasmo che provo per la vita e per l'avventura. ­

Wilbur Smith

TRAILER NAMIBIA, UNO SPOILER DI UNA NATURA A COLORI

 

Credit:

Romsprod

 

COSA VEDERE DURANTE UN VIAGGIO IN NAMIBIA

Namibia, cosa vedere? Di seguito la lista delle migliori località da scoprire durante i viaggi in Namibia targati Viaggigiovani.it.
Chiesa luterana Christuskirche a Windhoek

Windhoek

Circondata dagli Altipiani Centrali della Namibia, Windhoek è una piccola città che porta i segni dell'influenza tedesca oltre ad essere il centro affaristico e commerciale del paese. Ci sono diverse teorie su come la città ottenne il nome attuale e la maggioranza ritiene che Windhoek derivi dal termine Afrikaans “Wind-Hoek”, che significa "angolo ventoso". Windhoek sorge a 1660 mslm, l’atmosfera è rilassante, gode dell'aria secca e pulita e del clima salubre dell'altopiano, e il suo aspetto piacevole la rende un esempio da seguire per tutta l'Africa. Vi sembrerà quasi di non essere in Africa quando passeggerete tra i suoi edifici che ricordano il periodo coloniale tedesco. Le principali attrazioni della capitale della Namibia: la chiesa luterana Christuskirche, una fusione di art nouveau e neogotico (con ingresso in marmo di Carrara); il forte Alte Fest, edificato con pietre piatte dell'area di Windhoek; il Post Street Mall, cuore pulsante della zona commerciale di Windhoek, un viale pedonale bizzarro e pittoresco.

Windhoek è il luogo di partenza (ed arrivo) di ogni nostro viaggio in Namibia. Tra le tante proposte vi consigliamo il tour Namibia Original.

Strada sterrata nel deserto del Kalahari

Kalahari

Scendendo a sud della capitale, le strade sterrate si inoltrano in una delle terre più estreme ed impressionanti del pianeta, il deserto del Kalahari: quiete più assoluta, solitudine e silenzio sono le parole d’ordine. Non sarà difficile entrare in sintonia con la natura circostante e trovare la pace interiore. Con i suoi 930.000 km2 che si estendono tra Namibia, Botswana, Zimbabwe e Sudafrica e che gli conferiscono il primato di sesto deserto più grande del pianeta, i geologi lo definiscono “la più vasta estensione senza interruzione di sabbia del mondo”. Anche qui potrete trovare cieli di un azzurro pittoresco, colori accesi e vividi e animali selvaggi, che lo rendono l’ambiente perfetto per fotografie memorabili. Saranno però le piccole meraviglie della natura ad affascinarvi di più: piante, principalmente graminacee e acacie, mammiferi, come le iene e gli orici, insetti di tutti i tipi e tradizioni del popolo San (i boscimani), che vive in questo deserto da millenni.

Avete bisogno di liberare la mente da pensieri negativi? Visitate il deserto del Kalahari nel nostro tour Namibia in Lodge.

Grandi dune rosse nel deserto del Namib

Namib

Infiniti granelli di sabbia, cieli azzurrissimi e panorami unici: eccoci nel deserto più antico del mondo, le cui origini risalgono a circa 80 milioni di anni fa. Si tratta di una grande distesa di pianure, dune di piccole e grandi dimensioni e bianchi laghi salati (i pan) pieni di alberi morti lungo la costa namibiana. Il deserto del Namib al suo interno accoglie il Namib-Naukluft National Park, il più grande parco nazionale di tutta l’Africa e il quarto più grande del mondo. È qui che le grandi dune rosse nascondono il Sossusvlei, famoso in tutto il mondo, presso il quale si trovano le altrettanto famose Duna 45, definita spesso “la più fotografata del mondo”, e la Big Daddy, che con i suoi 305 m è una delle più alte al mondo. Oltre alla sabbia però si trova anche l’ambiente montano, il Naukluft, luogo perfetto per la conservazione della zebra di Hartmann.

Venite a scalare le dune del deserto del Namib nel nostro tour Namibia Express.

Il paesaggio surreale di Deadvlei

Sossusvlei

Ovunque si parli di Namibia non manca mai una sua fotografia. Sossusvlei, situato nel deserto del Namib (Namib-Naukluft Park), è un'enorme pozza circondata da dune rosse che si ergono a 200 metri sul fondo della valle. Questa è la parte più accessibile del mare di sabbia, lungo 300 km e largo 150, all'interno del quale si trovano le dune più alte, antiche e pittoresche del mondo. Nei dintorni di Sossusvlei si potranno vedere poi altre "Vlei" (termine che indica qualsiasi paesaggio aperto e pianeggiante, a volte anche paludoso), come la Hidden Vlei o la Deadvlei luoghi tanto surreali quanto suggestivi. Nelle vicinanze poi si può vedere il Canyon di Sesriem, lungo 1 km e profondo 30 metri; qui il fiume Tsauchab ha scavato una gola intaccando a poco a poco un conglomerato di depositi sabbiosi e ghiaiosi risalente a 15 milioni di anni.

Volete osservare Sossusvlei? Lasciatevi convincere dal nostro tour Namibia Original.

Architettura germanica a Swakopmund

Swakopmund

Con le vie orlate dalle palme, le passeggiate in riva al mare e gli alberghi eleganti ed accessibili a tutte le tasche, Swakopmund è la principale località di villeggiatura della Namibia. Il suo piacevole clima e le spiagge (non balneabili) la rendono infatti meta di surfisti, pescatori e bagnanti provenienti da tutta l'Africa meridionale. L'aria che si respira è profondamente germanica: con il suo elevato numero di giardini fioriti, le case costruite in legno e muratura, gli edifici coloniali, potrebbe benissimo essere una località di villeggiatura tedesca sul Mare del Nord, se non fosse per la sabbia del deserto circostante! Numerose sono le attività proposte a Swakopmund, quali il sandboarding, il quadbike, il paracadutismo e altri sport ad alto tasso di adrenalina. Da visitare infine lo splendido porto naturale che sorge a Walvis Bay, a 30 km da Swakopmund, famoso per ospitare una colonia di fenicotteri rosa.

Potete scoprire Swakopmund nel nostro tour Namibia Express.

Dormire sotto alle stelle nel Damaraland

Damaraland

Regione arida e montuosa della Namibia centro-settentrionale caratterizzata da paesaggi mozzafiato, montagne aspre e tante strade sterrate che si snodano fra le montagne come Spitzkoppe, la cui vetta appuntita gli ha valso il soprannome di “Cervino d’Africa” e Brandberg, il rilievo più alto di tutta la Namibia conosciuto come la “montagna di fuoco” grazie al colore che assume durante il tramonto. Una delle sue peculiarità, oltre ai magnifici cieli stellati, sono gli animali che hanno imparato a vivere qui, in fiumi secchi e terreni inospitali: elefanti, rinoceronti, leoni. Sarà difficilissimo vederli, ma preparatevi a vivere grandi emozioni. Come decorazione perfetta per un viaggio nel tempo, il Damaraland nasconde, tra le sue pareti rocciose e nelle grotte, pitture rupestri antichissime, che segnano il passaggio dei boscimani, e posti magnifici dove piantare la tenda e ammirare milioni di stelle, o rilassarsi nel lodge.

Per provare l’esperienza di dormire sotto alle stelle nella regione del Damaraland partite con il tour Namibia Original.

Spitzkoppe, il Cervino d'Africa

Spitzkoppe

Con i suoi 1728 metri di altezza, lo Spitzkoppe è uno dei tratti geografici più facilmente riconoscibili della Namibia. Si erge quasi come un miraggio al di sopra delle polverose pianure del Damaraland meridionale prospicienti al Namib Desert, e la sua forma gli è valsa il soprannome di "Cervino d'Africa", sebbene l'unica analogia tra queste due montagne è solo la vetta appuntita. Lo Spitzkoppe in realtà è ciò che resta di un antico vulcano originatosi in modo simile ai vicini monti del Brandberg e dell'Erongo, un posto di incredibile bellezza. L'area è anche piena di tracce del passaggio dei boscimani, come si potrà notare durante la breve passeggiata al Bushman's Paradise.

Lo Spitzkoppe è una delle immagini che vi rimarrà più impresse al rientro da un viaggio in Namibia. Per fotografarlo scegliete il tour Namibia Original.

Donna himba in un villaggio

Villaggi Himba

Il popolo himba, un sottogruppo herero composto da circa 12.000 persone, vive nel Kaokoland, nella regione del Kunene, delimitata a nord dal fiume Kunene al confine con l’Angola, e a sud dal fiume Hoanib… una tra le zone meno conosciute e più affascinanti della Namibia. Gli himba sono una popolazione seminomade che vive ancora parzialmente di pastorizia e che, contrariamente agli herero, conserva tutt'oggi uno stile di vita tradizionale. Le donne himba vestono in modo autentico, non coprendo il seno e indossando solamente un gonnellino di pelle, mentre il corpo e i capelli sono rivestiti da un miscuglio di ocra, burro ed erbe selvatiche che usano come profumo e "cosmetico" antirughe.
La visita di questo orgoglioso popolo permette di completare il quadro di questo fantastico paese, anche se negli ultimi anni, visitare gli himba nella loro terra (Opuwo, a circa 5 ore di macchina a nord del Damaraland) è sempre meno affascinante, perché si tratta fondamentalmente di villaggi ricostruiti a fini turistici per mostrare alla gente una simulazione delle usanze di questo popolo, rendendo quindi la visita poco autentica, oltre che stancante per via dei moltissimi chilometri da percorrere. Per questi motivi, e poiché la sfera dei diritti umani ci sta molto a cuore, abbiamo deciso di non inserire questa attività nei nostri viaggi in Namibia. Ci sarà comunque modo di poter osservare qualche popolazione locale e interagire con loro "on the road" durante gli spostamenti.

L'incredibile fauna dell'Etosha National Park

Etosha

L'Etosha è sicuramente uno dei migliori posti al mondo per osservare gli animali. Sono le foreste e le praterie circostanti a costituire un habitat tanto favorevole alla fauna. Nell'Etosha National Park vivono 114 specie di mammiferi, 340 di uccelli, 16 di rettili e di anfibi, e un'innumerevole varietà di insetti. Tra gli altri, si possono vedere elefanti giraffe, zebre, springbok, gnu, antilopi, struzzi, sciacalli, iene, leoni, leopardi e ghepardi. Tra le specie invece in pericolo di estinzione ci sono l'impala e il rinoceronte nero. Le probabilità di avvistamento degli animali sono sempre molto buone in quanto gli animali stessi si raggruppano intorno a diverse pozze d'acqua, tra cui quelle dei camp. Inoltre l'accesso al parco attraverso la porta occidentale, consentito solo agli operatori namibiani, permette di effettuare una lunga giornata di safari in un'area meno affollata di turisti e quindi più ricca di animali.

Abbiamo visto che la Namibia è anche terra di safari e l'Etosha si presta per essere scoperto con l'auto a noleggio. Se ricercate questo stile di viaggio, l'itinerario Namibia Completa potrà fare al caso vostro.

Attività con i felini all'Africat Foundation

AfriCat Foundation

Visitare l'Okonjima Nature Reserve, sede dell'AfriCat Foundation, atta alla riabilitazione dei felini, durante un viaggio in Namibia può sembrare a prima vista meno eccitante che la caccia fotografica in un parco nazionale, ma in realtà ci si accorge subito di quanto, invece, si possa imparare da queste persone che si battono per la sopravvivenza di questi splendidi animali. Accade raramente che i grandi carnivori uccidano il bestiame che pascola libero nel bush. Tuttavia, sono spesso considerati pericolosi per il bestiame e la comunità di allevatori, che li intrappola e/o uccide deliberatamente. Per questo motivo, lo scopo principale di questa organizzazione è quello di proteggere i ghepardi e altri felini tratti in salvo da diverse zone di tutto il paese, offrendo loro un habitat in cui muoversi liberamente. Partecipare alle attività pomeridiane alla ricerca dei “gattoni” dell'AfriCat Foundation può diventare un’esperienza che lascerà un ricordo indelebile di queste magie africane.

Potrete approfondire il progetto di questa organizzazione leggendo l'articolo The AfriCat Foundation.

La maestosità del Fish River Canyon

Fish River Canyon

Il Fish River Canyon in Namibia è uno dei più grandi canyon nel mondo, secondo solamente a quello che tutti conoscono negli States. Le imponenti pareti rocciose e le profonde gole sono state formate dall’erosione dell’acqua ed oggi il canyon è lungo 160 km e largo fino a 27 km, e raggiunge i 500 metri di profondità. L'ambiente di questo spettacolare scenario è abitato da diverse specie di mammiferi, rettili, insetti e pesci che vivono in piscine naturali. Sul fondo del canyon le sorgenti calde formano pozze d'acqua, come Ai-Ais, che attirano molti tipi di uccelli acquatici, e qui il bird watching può essere molto gratificante. L'immensità di questo magnifico paesaggio è davvero mozzafiato.

Il Fish River Canyon è uno degli highlights del tour Cape Town e Namibia, un viaggione unico nel suo genere.

Bird-watching nel Dito di Caprivi

Dito di Caprivi

La Caprivi Strip, in italiano conosciuta anche come Dito di Caprivi, è una stretta e lunghissima striscia (misura infatti 450 km in lunghezza e 30 km in larghezza) “incastrata” tra Angola, Zambia e Botswana, nell’estrema parte nord-orientale della Namibia. Difficile non notarla se si guarda attentamente una mappa dell’Africa meridionale. Questa sua forma estremamente innaturale, che non corrisponde propriamente ad una regione geografica, è la testimonianza della sua storia travagliata: i suoi confini vennero stabiliti praticamente a tavolino per ragioni politiche durante il colonialismo, intorno al 1890. L’impero tedesco si impossessò dell’accesso alle acque del fiume Zambesi sottraendo alla colonia britannica una striscia di territorio da quello che è l’attuale Botswana. Il suo nome si deve quindi alla sua forma, simile ad un dito, e al cancelliere tedesco in carica in quel periodo, Georg Leo Graf von Caprivi. Dal 2013 ha, però assunto un nome ufficiale differente, per dimenticare il brutto periodo passato: regione dello Zambesi. Ad oggi, la Caprivi Strip può essere considerata una delle mete emergenti dell’Africa meridionale per l’osservazione della fauna selvatica con la presenza di oltre 400 specie di animali, nonché paradiso per gli amanti del birdwatching. Oltre a numerosi e molto vari habitat, sono presenti tre riserve naturali protette: Mamili, Mudumu e il Bwabwata National Park.

Se cercate un’avventura selvaggia e carica di emozioni, date un’occhiata al nostro viaggio Namibia Wild.

 

VIAGGI IN NAMIBIA, LA TOP 5 DELLE ESPERIENZE

 

 

COSA MANGIARE IN NAMIBIA, I PIATTI TIPICI DELLA CUCINA NAMIBIANA

Viaggigiovani.it ritiene che uno dei modi migliori per scoprire un paese sia gustare le specialità locali: in piedi mangiando cibo di strada o comodamente seduti in un ottimo ristorante. Cosa mangiare in Namibia? Nonostante i menu turistici si compongano principalmente di piatti internazionali, non sarà difficile assaporare anche qualche specialità della cucina locale, spesso a base di carne di manzo e selvaggina. Ecco una lista che svela le migliori pietanze e bevande tipiche della Namibia:


  • Ciambelle: panzerotti di pasta sfoglia ripieni di agnello e kiwi
  • Mealie Pap: porridge di farina con carne nel suo stesso sugo, consumato anche a colazione, con latte e zucchero
  • Bobotie: carne macinata al tegame con curry in polvere, limone, zucchero e mandorle. Amalgamata con uova sbattute
  • Sosaties: spiedini di carne d'agnello marinati in salsa speziata al curry, cotti alla griglia, serviti con riso condito con la marinata precedentemente addensata sul fuoco
  • Tomato brede: collo di montone con pomodori (o fagioli) e cipolle tagliati a fettine, peperoncino, zucchero e acqua
  • Biltong: striscioline di carne di manzo o di struzzo aromatizzate e lasciate essiccare. È lo snack per eccellenza dei cow boy namibiani e afrikaans. Si consumano crude
  • Melktert: budino al latte con cannella e cotto al forno
  • Koeksisters: ciambelle servite fredde con uno sciroppo speziato
  • Oshikundu: birra di mahango (cioè di miglio)
  • Mataku: vino all'anguria
  • Walende: bevanda distillata dalla palma makalani dal gusto simile alla vodka
  • Amarula: crema di liquore a base di frutta selvatica e dal sapore di caramello leggermente fruttato
 

COSA COMPRARE IN NAMIBIA, I MIGLIORI CONSIGLI PER ACQUISTI E SOUVENIR

Non vorrete mica tornare a casa da un tour in Namibia senza un regalo o souvenir per i vostri amici (o per voi stessi)? Ecco una breve lista di cosa comprare in Namibia:

  • Oggetti e sculture in legno: tantissimi gli oggetti e le sculture in legno (e tutto l’artigianato in genere) che si possono trovare in Namibia, soprattutto al mercato di Okahandja
  • Rose del deserto: sabbia naturale compressa in forme simili ai fiori, insolite e spesso a buon prezzo
  • Prodotti di artigianato boscimane: utilizzano perline di guscio d'uovo di struzzo
  • Bambole, cuscini e buste Herero: oggetti in tessuto, solitamente dai colori sgargianti, cuciti a mano dalle donne Herero
  • Minerali preziosi: nei mercati si trovano cristalli e gemme, ma non aspettatevi occasioni, perché il mercato è controllato dalla grande industria
 

FAQ E INFORMAZIONI NAMIBIA

  • Passaporto: per recarsi in Namibia occorre il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di rientro e con almeno 2 pagine consecutive libere da altri timbri o annotazioni nella sezione riservata ai visti di ingresso.
  • Visto: non necessario per turismo fino ad un massimo di 90 giorni di permanenza nel Paese.
  • Viaggi all'estero con minori: in base a recenti disposizioni, ogni minore namibiano e/o straniero in arrivo, transito o partenza dal territorio della Namibia deve viaggiare munito di un proprio passaporto elettronico e di un 'Unabridged Birth Certificate' (certificato di nascita integrale multilingue che può essere richiesto al proprio Comune di residenza) sul quale vengono riportati anche i dati anagrafici dei genitori. Per evitare di dover ricorrere ad una traduzione giurata, è necessario richiedere in comune un estratto di nascita plurilingue. Per velocizzare la procedura, e qualora il vostro Comune non avesse a disposizione tale documento, ecco l'estratto del certificato di nascita plurilingue che dovrete compilare con i vostri dati.

IMPORTANTE
In ogni caso i viaggiatori provvederanno, prima della partenza, a verificare l'aggiornamento dei propri documenti presso le competenti autorità (per i cittadini italiani le locali Questure ovvero il Ministero degli Affari Esteri tramite il sito viaggiaresicuri.it ovvero la Centrale Operativa Telefonica al numero telefonico 06 491115) adeguandovisi prima del viaggio. In assenza di tale verifica, nessuna responsabilità per la mancata partenza di uno o più viaggiatori potrà essere imputata all'organizzatore. Lo staff di Viaggigiovani.it è sempre e comunque a disposizione.
  • Vaccinazioni obbligatorie: non ci sono vaccinazioni obbligatorie per viaggiare in Namibia. Il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per tutti i viaggiatori di età superiore ad 1 anno provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia. Il Paese è caratterizzato da clima caldo secco, pertanto sono virtualmente assenti le malattie tropicali. Il rischio di contrarre la malaria lo si incontra principalmente nelle regioni a nord del paese nell'area di Caprivi, per cui, previo parere del medico di fiducia, è consigliata una profilassi antimalarica per chi si reca in queste zone, soprattutto nel ns inverno - da novembre a febbraio - quando il clima è più umido. A riguardo consulta l'Infografica "Febbre gialla e malaria, indicazioni per i nostri viaggiatori".
  • Vaccinazioni facoltative: in ogni caso, per le vaccinazioni facoltative, è sempre meglio contattare il proprio medico di fiducia o l’ASL locale.
La Namibia è in generale un Paese abbastanza sicuro. Le popolazioni locali sono tranquille ed amichevoli nei confronti degli stranieri. È pertanto possibile spaziare nel territorio senza grossi rischi personali. Sebbene però il tasso di criminalità in Namibia non sia particolarmente elevato, sono aumentati negli ultimi tempi episodi di furti e scippi ai danni dei viaggiatori. Ai connazionali che intendano intraprendere un viaggio in Namibia si consiglia, pertanto, di prestare attenzione durante il soggiorno e di evitare di circolare a piedi durante le ore notturne.
Prima di recarsi in Namibia è giusto ed ideale domandarsi quale sia il periodo migliore per visitarla. Premesso che praticamente la Namibia può essere visitata tutto l'anno, ci sono delle stagioni migliori rispetto ad altre.

Vediamo insieme quando andare in Namibia:

  • Primavera ed autunno: sia la primavera che l'autunno sono ottime stagioni per visitare la Namibia, soprattutto aprile, maggio, settembre ed ottobre, caratterizzate da un clima mite e piacevole. In autunno le probabilità di osservare i felini sono più elevate perché fuoriescono da un lungo periodo di siccità.
  • Estate: l'estate, insieme alle stagioni intermedie, rappresenta il periodo migliore per visitare la Namibia, quando il clima è generalmente secco e le giornate sono calde e soleggiate, mentre di notte la temperatura può scendere anche sotto i 10°C. Questo periodo è ottimo anche per l’osservazione della fauna, durante il quale gli animali si concentrano nelle pozze all’interno delle riserve.
  • Inverno: in Namibia le stagioni sono invertite rispetto alle nostre, ed il periodo più caldo e più umido si verifica durante il nostro inverno, quando cadono anche le piogge che raramente sono di forte intensità, in cui è sconsigliato recarsi nel Namib-Naukluft Park e nell'Etosha National Park.

In conclusione, qual è il periodo migliore per andare in Namibia? Se si esclude il periodo da dicembre a febbraio, abbiamo visto che è sempre un buon periodo per un viaggio in Namibia. Di seguito il periodo migliore mese per mese, considerate sempre che... il clima sta cambiando.

 
Mese Valutazione (da 1 a 5 gekini)
Gennaio  
Febbraio  
Marzo  
Aprile  
Maggio  
Giugno  
Luglio  
Agosto  
Settembre  
Ottobre  
Novembre  
Dicembre  
Di seguito alcune annotazioni importanti se il vostro viaggio in Namibia prevede l'auto a noleggio:
  • Necessaria la patente internazionale (valida tre anni - modello Convenzione di Vienna, 1968 o valida un anno - modello Convenzione di Ginevra, 1949).
  • Al momento del ritiro dell'auto sono necessari ed obbligatori la carta di credito (dell'intestatario dell'auto a noleggio) ed il passaporto.
  • Al momento del ritiro del veicolo a noleggio consigliamo di ispezionare con cura la vettura e controllare le condizioni degli pneumatici (incluso quello di scorta).
  • La rete stradale è ottima anche per quel che riguarda le piste non asfaltate, che sono la maggior parte, tutte ben segnalate e ben mantenute in pietrisco e terra battuta. Le strade sterrate meno agibili e che richiedono l’utilizzo di un’auto fuoristrada sono nel nord del paese, nelle zone più inesplorate del Kaokoland e in alcune aree meridionali. Si raccomanda la massima prudenza nella guida specialmente sulle strade sterrate che sono particolarmente insidiose/pericolose.
  • La guida è a sinistra.
  • Si consiglia di non superare la velocità di 60-70 Km/h perché purtroppo gli incidenti, anche mortali, sono sempre più frequenti a causa del fondo stradale sdrucciolevole (sabbia e/o ghiaietto), rischi di scoppio di pneumatici per la presenza sul terreno di piccoli quarzi, attraversamento improvviso di animali.
  • È obbligatoria la cintura di sicurezza allacciata sia per il conducente che per gli altri occupanti del mezzo.
  • Durante gli spostamenti controllare sempre il livello del carburante e provvedere al rifornimento ogni volta che è possibile e viaggiare sempre con una scorta di acqua.
  • Consigliamo sempre una seconda ruota di scorta e che sia stata prevista l’assicurazione per eventuali danni al parabrezza.
  • nessuna differenza oraria rispetto all'Italia durante la nostra ora legale (primavera/estate)
  • + 1 ora rispetto all'Italia durante la nostra ora solare (autunno/inverno)
La lingua ufficiale è quella inglese ma la lingua tedesca e l’afrikaans sono ampiamente parlate e comprese. La Namibia consta di 15 gruppi etnici, 27 sono le lingue e i dialetti parlati.
  • Moneta: la valuta della Namibia è il dollaro namibiano (NAD) ed ha lo stesso valore del Rand Sudafricano (ZAR), generalmente accettato come valuta di scambio e circola comunemente.
  • Pagamenti e cambio valuta: consigliamo di portare euro per poi cambiarli in valuta locale una volta arrivati in aeroporto in Namibia. Le carte di credito sono generalmente accettate da grandi alberghi e ristoranti in stile occidentale, ma non vengono accettate alle stazioni di rifornimento benzina, soprattutto nelle aree rurali dove potreste avere qualche difficoltà. Assicurarsi quindi di avere con sé un po’ di denaro contante.
  • Sportelli bancomat: i bancomat sono facilmente reperibili nelle grandi città e nei centri urbani, ma sono più rari nelle piccole città, nelle aree rurali e nei villaggi. Assicurarsi quindi di avere con sé un po’ di denaro contante. Consigliamo di contattare la banca e chiedere se la carta sia abilitata per la Namibia.
  • 1 ora in un internet cafe = 15NAD
  • Una bottiglia di acqua da 5 l = 30NAD
  • Una bottiglia di birra locale = 20NAD
  • Budget per un pranzo = 80NAD
  • Cena al ristorante = 200NAD
  • Corrente elettrica: il voltaggio in Namibia è di 220-230 volt.
  • Adattatore? Sì! In Namibia le prese elettriche sono tripolari, pertanto consigliamo di acquistare in loco un adattatore o portarlo con sé dall'Italia.
  • Chiamare dalla Namibia verso l'Italia: comporre 0039 + il prefisso della città (incluso lo zero iniziale) + il numero desiderato.
  • Chiamare dall'Italia verso la Namibia: comporre 00264 + il prefisso della città (senza lo zero iniziale) e il numero desiderato.
  • Rete mobile: in Namibia la copertura dei cellulari GSM è attualmente garantita solo a Windhoek e Swakopmund ed in prossimità dei principali centri urbani. Assicurarsi presso il vostro operatore telefonico di avere il roaming internazionale attivato e relative tariffe telefoniche. Apparecchi telefonici pubblici posizionati nelle strette vicinanze delle strutture alberghiere necessitano di schede telefoniche in vendita presso gli alberghi, piccoli negozi o presso i centri telecom. Le schede telefoniche in vendita sono da dieci, venti o cinquanta dollari namibiani.
  • Internet: l’accesso a internet è garantito nelle città, mentre non è previsto nessun accesso in aree rurali. Alcune strutture turistiche offrono l’utilizzo di internet a costo modico (da valutare in loco).
  • Uffici: lun - ven 8.00 - 13.00 / 14.30 - 17.00
  • Negozi, banche e uffici turistici: in inverno, quando fa buio presto, alcuni negozi aprono alle 7.30 e chiudono alle 16.00 circa. L’ora di chiusura per il pranzo viene osservata quasi ovunque. Nelle città e cittadine quasi tutti i negozi sono aperti anche il sabato dalle 8.00 alle 13.00.
  • Distributori di benzina: aperti 24 ore su 24. Nelle zone fuori mano, tuttavia, può essere difficile trovare carburante dopo il consueto orario di apertura oppure la domenica.
Anche se non è obbligatoria, in Namibia è buon uso e costume elargire la mancia. Alcuni ristoranti includono il servizio nel conto; in caso contrario, si consiglia di dare il 10% del totale del conto come mancia. Lo stesso vale negli alberghi. Ai facchini negli alberghi, si consiglia una mancia per un importo pari a 10NAD per collo.
Mentre l'acqua dal rubinetto è considerata sicura nelle città della Namibia, non è altrettanto raccomandata nel resto del Paese. Per ragioni ambientali, cercare di evitare di comprare acqua in bottiglia. Invece, riempire una bottiglia d'acqua riutilizzabile o borraccia con acqua filtrata. Chiedere dove si può trovare acqua potabile filtrata. E' anche consigliabile evitare il ghiaccio nelle bevande e pelare frutta e verdura prima di mangiarle.
Più del 90% dei namibiani si identificano come cristiani, per la maggior parte luterani e seguiti dai cattolici.
Le festività a carattere religioso seguono il calendario cristiano, mentre le principali festività namibiane sono:
  • Festa dell'Indipendenza (21 marzo)
  • Giorno di Cassinga (4 maggio)
  • Festa dell'Africa (25 maggio)
  • Maherero Day: si tiene a Okahandja, dove la popolazione si riunisce in abiti folkloristici in onore dei caduti nelle guerre contro i tedeschi (agosto)
  • Festa degli Eroi (26 agosto)
  • Giornata dei Diritti Umani (10 dicembre)
  • Festa della Famiglia (26 dicembre)

Ambasciata d’Italia a Windhoek
6a, Conrad Rust Street, Klein
Windhoek, Namibia
Tel: +264-612-47829
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Polizia: 10 111
Ambulanza Pronto Intervento: 21 11 11
Soccorso stradale: 00264 61 210780

Con Viaggigiovani.it parti sicuro: l'assicurazione è SEMPRE inclusa nei nostri viaggi! La polizza Allianz di Viaggigiovani.it, una copertura estesa, continua e personalizzata in ogni parte del mondo, ti garantisce:
  • assicurazione 360°: annullamento, malattia, spese mediche e bagaglio
  • copertura pandemie (come Covid-19): annullamento, copertura sanitaria e rimborso spese in seguito a malattia e/o quarantena per pandemia (come Covid-19)

Per ogni dettaglio sulla polizza assicurativa di Viaggigiovani.it ti rimandiamo alla pagina assicurazione di viaggio.

 

 

PLAYLIST ON THE ROAD, LA COLONNA SONORA IDEALE PER UN VIAGGIO IN NAMIBIA

La musica della Namibia è costituita da note tradizionali contaminate dal pop occidentale. Ascoltate la vibrante ­playlist Namibia su Spotify creata da noi #Nomadimoderni per iniziare con il piede giusto 👣 il vostro viaggio in Namibia... SOUND ON!

 

 

PAGINE & POPCORN, I MIGLIORI LIBRI E FILM PER ASSAPORARE LA NAMIBIA

Le letture sono sempre un ottimo compagno di viaggio e i film permettono di assaporare la meta prima della partenza. Per questo il team di Viaggigiovani.it ha elaborato una lista di libri di viaggio 📚 e dei film 🍿 più entusiasmanti ambientati in Namibia; se avete qualche aggiunta non siate timidi, scriveteci...

LIBROAUTORE
La canzone di Be Lesley Beake
Himba Sergio Caminata
La spiaggia infuocata Wilbur Smith
FILMREGISTA
Max mad: Fury Road George Miller
10000 AC Roland Emmerich
Beyond Borders Martin Campbell
Samsara Ron Fricke
viaggi skyline arancio 2020
­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.