­

Infoline +39 0461.1923456

Bolivia

Viaggi e Tour in Bolivia

Paese senza sbocco sul mare, la Bolivia si presenta come il territorio più alto ed isolato di tutte le repubbliche latino-americane e per questo merita l'appellativo di "Tibet delle Americhe". È anche il paese che meglio conserva la cultura tradizionale, con oltre il 50% della popolazione che ancora ne rispetta i valori e le credenze. La Bolivia è purtroppo uno dei paesi più poveri dell'America Latina, ma le sue colorite culture indigene, i suoi paesaggi andini mozzafiato e i resti di misteriose antiche civiltà la rendono la più emozionante destinazione del Sud America. La Paz, capitale più alta del mondo, Sucre, città bianca della Bolivia, il Salar de Uyuni, il deserto salino più esteso sul globo, sono solo alcune delle meraviglie che un viaggio in Bolivia vi donerà. Audace e sfacciata, la Bolivia permette ai viaggiatori di raggiungere altezze vertiginose regalando paesaggi mozzafiato, circondati da monumenti leggendari ed un ricco patrimonio indigeno; è un paese passionale, ricco di colori ed è a tutti gli effetti il territorio più enigmatico dell'America Latina. Non includere la Bolivia nella propria 'wishlist' potrebbe rivelarsi una scelta piuttosto infelice!

Tour Bolivia, le nostre migliori proposte per un indimenticabile viaggio in Bolivia

 
Peru e Bolivia | Tour Piccoli Gruppi

Peru e Bolivia Tour Piccoli Gruppi

Prezzo: 3.790 | Durata: 19 giorni

 

LA TOP 5 DELLE ESPERIENZE DI VIAGGIO IN BOLIVIA

 

 

CIBI E BEVANDE BOLIVIA, I "MUST"

Viaggigiovani.it ritiene che uno dei modi migliori per scoprire un paese sia gustare le specialità locali. Ci sono infinite opzioni tra cui scegliere ed in modi diversi, sia in piedi mangiando dello ”street food” o comodamente seduti in un ottimo ristorante. Di seguito un elenco delle migliori pietanze della Bolivia, assolutamente da provare.

 

La cucina boliviana, seppur poco conosciuta, presenta molti piatti semplici e gustosi, prevalentemente a base di carne bovina o suina, accompagnata spesso da mais, fagioli neri e da patate, che da queste latitudini sono una vera specialità. Piatti caratteristici sono il fricase, tipico di La Paz, e le saltenas. Buone infine le zuppe e il pesce di lago. Il paese vanta inoltre una ottima produzione di frutta tropicale come le banane, la papaia e il mango.
In Bolivia tra le bevande trova larga diffusione la birra locale, generalmente chiara e leggera, accanto a liquori abbastanza forti come il singani o il pisco, la cui produzione è condivisa con il vicino Perù.
 

ACQUISTI E SOUVENIR BOLIVIA, I CONSIGLI

Non vorreste tornare a casa senza un souvenir dalla Bolivia? Di seguito una breve lista di ricordi tipici da poter comprare:
 
  • Uchus: tipici berretti di lana andini: caldi e morbidi, perfetti per le alture boliviane.
  • T'ilingosos: statuette colorate in ceramica, ognuna con un significato diverso e profondo, legato alla Pachamama, la madre terra.
  • Guanti, sciarpe e maglioni: in lana di alpaca sono uno dei souvenir più apprezzati.
  • Strumenti musicali: la Bolivia è la culla della musica andina, si possono quindi trovare ottime occasioni di strumenti in legno.

 

 

COSA VEDERE DURANTE UN TOUR IN BOLIVIA

Salar de Uyuni

SALAR DE UYUNI E LAGUNE

Il Salar de Uyuni è la salina più estesa al mondo, ad un’altitudine di ben 3.700 m. Quando la sua superficie è secca, il salare diventa una distesa bianca accecante, ma quando c'è un po' d'acqua la sua superficie rispecchia perfettamente le nuvole ed il cielo, non permettendo di distinguerne l'orizzonte. Guidando in queste condizioni sembra incredibile di non stare volando tra le nuvole! Proseguendo verso il Cile, attraverso il circuito delle lagune, il paesaggio è in continuo movimento e ci circondano strane formazioni rocciose, deserti che sembrano dipinti dai migliori pittori, altissimi vulcani spenti, acque termali, lagune bianche, verdi e colorate, popolate dai delicatissimi fenicotteri.

La Paz

LA PAZ

Situata in una stretta vallata dell'altopiano boliviano a 3.650 mslm, La Paz vanta il primato di capitale più alta del mondo e infatti è conosciuta come “la città che tocca le nuvole”. Il suo paesaggio è dominato dai picchi innevati delle Ande tra i quali spicca il Nevado Illimani che raggiunge i 6.462 m. Ciò che da "tono" alla città sono i suoi stessi abitanti, soprattutto le donne che vanno in giro infagottate in vestagliette a disegni minuti corredate da scialli a lunghe frange. Il particolare del loro abbigliamento che maggiormente attrae l'attenzione è un buffo e stretto cappelletto dalla foggia bombata che non stonerebbe in testa a qualche attore impegnato a ricreare il personaggio di Charlot. Una forte nota di colore è data anche dai numerosi mercati: i più popolari sono il Mercado Negro e quello della Hechiceria, noto come "mercato degli stregoni" dove sono in vendita erbe e intrugli vari ai quali la credenza popolare attribuisce effetti curativi.

Sucre

SUCRE

Sucre sorge in una valle dell'Altopiano boliviano andino a circa 2.750 mslm. Se Arequipa è chiamata “città bianca” del Perù, Sucre lo è per la Bolivia. Capitale per eccellenza insieme a La Paz (la Bolivia e l’Olanda sono infatti gli unici Paesi al mondo ad avere due vere capitali), questa città fu la culla del movimento rivoluzionario che portò all’indipendenza dello stato. La città è Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1991. Gli edifici neo-coloniali imbiancati a calce, le piazze vivaci ma mai caotiche e un ricco patrimonio culturale e architettonico fanno di Sucre una città degna di questo titolo.

Tupiza

TUPIZA

Questa piccola e giovane città della Bolivia meridionale giace nella valle del rio Tupiza ed è circondata dall'impressionante Cordillera de Chichas, che dà origine ad un'incantevole paesaggio fatto di rocce dalle colorazioni dell'arcobaleno, colline, montagne e strettissimi canyon. Sembra essere catapultati nell'Old West, non a caso l'area è stata testimone delle ultime scorribande dei due famosi fuorilegge americani Butch Cassidy e Sundance Kid! Passeggiate a piedi o a cavallo, escursioni in jeep o in mountain bike, fanno di Tupiza un luogo d'avventura e di piacevole soggiorno.

Lago Titicaca e Isla del Sol

LAGO TITICACA E ISLA DEL SOL

Uno dei più bei paesaggi boliviani è quella del Lago Titicaca, il lago navigabile più alto al mondo (3.812 mslm). Da Copacabana, paesino che si affaccia sul lago e che non ha nulla a che fare con la famosa spiaggia brasiliana, si parte alla scoperta dell’Isla del Sol, situata nel centro del lago e conosciuta come il luogo dove sono nati Manco Cápac e Mama Ocllo, fondatori della città di Cusco, culla dell’impero Inca. Percorrendo a piedi l’isola si possono apprezzare natura, storia, leggenda, civiltà perdute e paesaggi che donano all’isola un aspetto mistico.

 

FAQ BOLIVIA

Per recarsi in Bolivia è necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell'ingresso. Il visto di ingresso non è necessario per la Bolivia fino a 3 mesi di permanenza nel Paese. Poiché, generalmente, le Autorità di frontiera, in mancanza di indicazioni diverse da parte del turista, appongono un timbro per un soggiorno di 30 giorni, si raccomanda a coloro che intendano soggiornare oltre i 30 giorni ma non oltre i 90 giorni, di dichiararlo al momento dell’ingresso alle suddette Autorità.
A seguito del verificarsi di casi di febbre gialla, le locali autorità competenti hanno intensificato i controlli sul certificato di vaccinazione internazionale (libretto giallo). La vaccinazione contro la febbre gialla è pertanto fortemente raccomanda a tutti i viaggiatori che si recano in Bolivia. E’ obbligatoria per tutti i viaggiatori provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia o che abbiano transitato in un Paese dove la malattia è endemica, nonché per i viaggiatori che si rechino in località dei seguenti dipartimenti dove la malattia è endemica: Chuquisaca, La Paz, Cochabamba, Tarija, Santa Cruz, Beni e Pando. In ogni caso, per le vaccinazioni facoltative, è sempre meglio contattare il proprio medio di fiducia o l’ASL locale.
La Bolivia è sostanzialmente tranquillo per il turista. Tuttavia è bene fare attenzione nelle periferie delle grandi città. Evitate di circolare nelle ore notturne specialmente da soli: frequenti sono i casi di aggressioni e rapine.
Generalmente in Bolivia il clima è freddo e secco. Il periodo più mite va da gennaio ad aprile, mentre quello più freddo va da giugno ad agosto. La Bolivia è un paese tropicale e di conseguenza le stagioni sono legate alle precipitazioni. Il miglior periodo per visitare la Bolivia è quello compreso tra maggio e novembre, durante la stagione secca. Si consiglia, soprattutto durante il tour delle Lagune, un abbigliamento pratico: scarpe da trekking, pile, giacca a vento, guanti e cappello, crema solare, occhiali da sole e sacco a pelo. In questa regione la maggior parte delle strutture ricettive non dispone di riscaldamento. Poiché le temperature di notte scendono notevolmente, anche le temperature all'interno di alcune pensioni sono molto rigide (addirittura sotto lo zero nei mesi più freddi) e in molti casi è necessario avere un abbigliamento molto caldo o un sacco a pelo pesante. Sapere che vestiti mettere in valigia quando andiamo in Bolivia dipende non tanto da dove vogliamo andare, bensì da quanto in altitudine vogliamo salire. Arrivare in una città come La Paz a 3.657 mslm significa poter disporre di un vestiario che copre tutto l'arco dell'anno, da una temperatura massima di 20°C ad una vicina o sotto lo 0°C. Se invece parliamo delle terre basse, in particolare del Chaco dobbiamo considerare un abbigliamento tropicale in quanto la temperatura media si aggira sui 30°C, non dimenticando, però, di portare un impermeabile ed un ombrello a causa delle improvvise e violente piogge, nonché un maglione per l'escursione notturna.
  • 5 h quando in Italia vige l’ora solare
  • 6 h quando in Italia vige l'ora legale
Sono due le lingue ufficiali della Bolivia: lo Spagnolo e l’Aymara. Inoltre a seconda delle zone sono parlati molti dialetti come lo Spagnolo-Aymarà, lo Spagnolo-Quechua ed il Guaranì.

L'unità monetaria è il Boliviano (BOB). Nelle città vengono accettate regolarmente le carte di credito più comuni. La moneta estera è cambiata oltre che nelle banche, anche negli hotel ed istituti di cambio, così come i travellers’ cheque. Dollari americani ed euro sono comunque accettati negli alberghi e nei negozi maggiori. Nel sud della Bolivia non esistono casse automatiche e sono sconsigliati i traveller’s cheque per le commissioni elevate.

Le carte di credito possono essere utilizzate nella maggior parte degli alberghi di lusso, ristoranti, negozi e altre strutture turistiche. Aspettatevi di pagare in contanti quando si tratta di piccoli fornitori, ristoranti a conduzione familiare e le bancarelle del mercato.

Spot ATM si possono trovare nella maggior parte delle principali città della Bolivia e nelle zone turistiche. Gli sportelli automatici sono molto meno comuni nelle zone rurali e piccoli villaggi, consigliamo di assicurarsi di avere del denaro sufficiente per far fronte ad eventuali acquisti quando si viaggia lontano dalle grandi città.

  • Tariffa City bus = 1.50BOB
  • Tazza di caffè in un bar = 10BOB
  • Bottiglia o lattina di birra = 15BOB
  • Pranzo semplice = 20/25BOB
  • Cena in un ristorante = 80BOB
L’energia elettrica viene fornita con un voltaggio di 220V / 50HZ. Si raccomanda di portare un adattatore internazionale perché in alcuni alberghi potrebbero esserci le prese a lamelle americane.
Il prefisso internazionale della Bolivia è lo 00591. Le chiamate nazionali utilizzano i seguenti prefissi:
  • La Paz, Oruro e Potosí (2)
  • Cochabamba, Chuquisaca, Tarija (4)
  • anta Cruz, Beni, Pando (3)

Se si desidera chiamare invece in Italia, bisogna comporre il prefisso 0039 seguito dal numero dell’abbonato. È consigliabile avere un telefono cellulare durante il soggiorno in Bolivia, è uno strumento di incalcolabile valore per la sicurezza e per le comunicazioni, specialmente se vi addentrate nella fitta foresta, o sulle cime delle montagne. Ci sono molte compagnie che offrono dei contratti di utilizzo, molte delle quali possono essere trovate facilmente online, ed offrono molti servizi, dalle chiamate internazionali al GSM, consigliabile in questa nazione. Si dovrebbe essere in grado di utilizzare il telefono cellulare nelle maggiori città della Bolivia, ma prepararsi a meno copertura in aree remote o montuose. Assicurarsi di avere il roaming globale permesso prima di lasciare il proprio paese.

Internet caffè si trovano nelle grandi città e città frequentati dai turisti della Bolivia. Disponibilità di Internet è meno diffusa nelle zone rurali e remote, quindi preparatevi a staccare per un po' quando si viaggia fuori città.

  • Sportelli bancari: dalle 9.00 alle 11.30 e dalle 14.30 alle 17.00, dal lunedì al venerdì
  • Negozi: dalle 9.00 alle 20.00, dal lunedì al sabato
  • Uffici postali: dalle 8.30/9.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 19.00, dal lunedì al venerdì
Di regola in Bolivia nei locali di ristorazione il servizio è incluso nel conto. Ma se siete soddisfatti niente vi impedisce di lasciare una mancia. Un gesto di riconoscenza che fa sempre piacere.
Non è raccomandato bere l'acqua dal rubinetto in Bolivia. Per ragioni ambientali, cercare di evitare di comprare l'acqua in bottiglia. Invece, è ideale riempire una bottiglia d'acqua riutilizzabile o borraccia con acqua filtrata (informarsi bene dove poter trovare acqua filtrata). È anche consigliabile evitare il ghiaccio nelle bevande e pelare frutta e verdura prima di mangiarle.
La religione più comune in Bolivia è quella Cattolica e la Costituzione boliviana riconosce la libertà di culto.
Le principali feste religiose in Bolivia seguono il tradizionale calendario cristiano. Tra le principali festività laiche annoveriamo:
  • Festa del Mare (23 Marzo)
  • Festa di Sucre (25 Maggio)
  • Festa di La Paz (16 Luglio)
  • Festa dell’Indipendenza (6 Agosto)
Ambasciata d’Italia a LA PAZ
Calle 5 Jordan Cuellar n. 458, Obrajes, La Paz
Tel: +591 (2) 2788506
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Polizia: 110
Vigili del Fuoco (Bomberos): 119
L’assicurazione medica, bagaglio e annullamento è SEMPRE inclusa nei nostri viaggi ; su richiesta è previsto un supplemento per aumento copertura medica (per ulteriori spiegazioni visitare la pagina "Assicurazione".)

 

 

LETTURE E FILM BOLIVIA

LIBROAUTORE
Il diavolo in montagna: una ricerca dell’origine delle Ande Simon Lamb
American Visa Juan de Recacoechea
1491 Charles C. Mann
FILMREGISTA
Salt and fire Werner Herzog
El día en que murió el silencio Paolo Agazzi
Blackthorn Mateo Gil

 

­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Lo promettiamo: non ti tempesteremo!

E-mail:
Per presa visione dell'informativa sul trattamento dei dati e consenso al trattamento per finalità relative al business e statistiche e di marketing, promozione, profilazione e trasferimento dati a terzi (4.c e 4.b dell’Informativa Privacy ai sensi degli artt. 13 e ss. Regolamento UE 679/2016).