­
Cuba

Viaggi e Tour a Cuba

Non è facile definire Cuba, la più grande isola dei Caraibi. Senza dubbio questo Paese ci trasmette immagini dal ritmo musicale incalzante, in cui voglia di divertirsi e toni vivaci si mescolano alla perfezione con arte, cultura ed un mare sorprendente. Le nostre proposte per un viaggio a Cuba vi permetteranno di sperimentare luoghi, persone, odori e rumori che rimarranno indelebili nell'anima, con la possibilità di conoscere la vera Cuba, lontana dallo shopping, da veicoli confortevoli, ma vicina alla gente, con pernottamenti in casas particulares ed attività genuine. Dalla capitale Havana, agglomerato di storia e colori, a Vinales, patria del sigaro cubano, da Trinidad, la più sorprendente città coloniale dell'isola, a Santiago de Cuba, il centro cittadino più autentico dell'isola.

Cuba è anche sinonimo di Caraibi, termine che associamo a spiagge color borotalco ed acque turchesi; e dove godere di tanto benessere se non presso i favolosi Cayos? Cayo Santa Maria e Cayo Largo sono le due "lingue di sabbia" più sbalorditive (e richieste) dell'intera isola, ma non dimentichiamoci anche di Cayo Guillermo e la più turistica, ma non per questo meno suggestiva, Varadero. Un viaggio a Cuba equivale proprio ad un cocktail di salsa, rum e sorrisi!

 
­
I nostri viaggi a Cuba

­
Spoiler di emozioni su Cuba

­
Cosa vedere a Cuba
­
La serie "Wanderlust"

­
Pietanze tipiche Cuba

­
Acquisti e souvenir Cuba
­
Informazioni generali Cuba

­
Playlist Cuba on the road

­
Libri e Film su Cuba

 

 
 

 

Tour Cuba, le nostre migliori proposte per un indimenticabile viaggio a Cuba

 
Cuba Original | Tour Piccoli Gruppi

Cuba Original

Tour Cuba. Approfondito viaggio di gruppo dell'isola centro-occidentale, senza perdersi nulla, con partenze in estate.

Prezzo: da 2.290 | Durata: 15 giorni
 
Senza Pensieri
Cuba Speciale | Viaggi su Misura

Cuba Speciale

Viaggio su misura nella Cuba occidentale, tra le localita' piu' suggestive con autista privato.

Prezzo: 1.850 | Durata: 12 giorni
 
Self Drive
Il Meglio di Cuba | Tour Piccoli Gruppi

Il Meglio di Cuba

Viaggio a Cuba in auto a noleggio, per assaporare lentamente l'isola al ritmo dei locali.

Prezzo: 1.890 | Durata: 14 giorni
 
Avventura
Cuba Particular | Viaggi su Misura

Cuba Particular

Viaggio in liberta' alla scoperta delle migliori localita' e relax finale a Varadero.

Prezzo: 1.790 | Durata: 14 giorni

 

 

­ Perché proprio Cuba?
Perché è un paese molto interessante in questo momento.
Così rispondevo agli amici che mi rinfacciavano di essere un nostalgico della rivoluzione o di essere irrimediabilmente attratto dall'immagine sdolcinata di quel paese.
Perché Fidel Castro si è dimesso e questo segna un cambiamento in uno degli ultimi avamposti del socialismo, una spina nel fianco del Nord America.
Inoltre, il nome ha sempre avuto per me un suono accattivante: sapeva di avventura, nostalgia di paesi lontani, gioco d'azzardo, declino. Ma questo preferivo tenerlo per me.­

Reinhard Kleist

 

TRAILER CUBA, UNO SPOILER DI EMOZIONI A RITMO DI SON E RUM

 

Credit:

NOMO Films

 

COSA VEDERE DURANTE UN VIAGGIO A CUBA

Cosa vedere a Cuba? Di seguito una lista delle migliori località da scoprire durante un viaggio a Cuba secondo Viaggigiovani.it.
Havana

HAVANA

Havana, capitale di Cuba, è la più grande città dei Caraibi e uno dei centri urbani più ricchi di cultura al mondo. L’apprezzamento della città per il suo passato coloniale è lì, in piena vista: una sfilata di castelli, cattedrali, palazzi e musei. Il quartiere storico de “la Vieja Habana” (L’Avana Vecchia) è un affascinante sito decretato dall’UNESCO patrimonio dell’umanità, con oltre 900 monumenti, che comprendono il Palazzo Presidenziale e la Piazza della Cattedrale. Ma se la storia è cullata nell’Havana, qui la cultura è celebrata, condivisa, e goduta con esuberanza. L’amore di Cuba per la musica e la danza si rovescia per strada, esce dai club, dai cabaret e dalla salsa improvvisata sui marciapiedi. L'Avana vanta alcune delle migliori scuole e compagnie di danza del mondo, e la sua comunità teatrale è senza pari in tutti i Caraibi: ci sono vivaci circoli del cinema, teatri comici, gallerie d’arte che spaziano dall’eclettico (lungo la pedonale Calle Obispo) all’esteso (Museo Nacional de Bellas Artes).

L’Avana è una città che ispira e adora i propri scrittori, poeti e filosofi. Quindi non c'è da meravigliarsi se qui hanno messo radici uomini come Ernest Hemingway e Federico Garcia Lorca. Oltre la zona vecchia della città, da non perdere 'Il Vedado', quartiere caotico, sempre vivo, ricco di locali di ogni genere, ideale per passeggiare lungo le due strade più famose, la Calle 23 e la Rampa, dalla quale si ammira la baia della città. Nel Vedado è stato costruito il Necropolis Colon, cimitero monumentale (uno dei più grandi al mondo), che ospita sculture dei più diversi stili. Dal Vedado si passa poi a 'Miramar', il quartiere più elegante della città, in cui si alternano villette, hotel di lusso ed ambasciate. L'Havana vi contagerà, ne siamo certi!

Per assaporare ancor di più l'Avana, leggete il nostro articolo Havana: l'anima autentica di Cuba.

Vinales

vinales

Il vero gioiello della provincia di Pinar del Rio è la valle di Viñales, parco nazionale ufficiale (Patrimonio UNESCO) e in assoluto la zona più visitata della regione. Il paesaggio è a dir poco incantevole, l'atmosfera è di completa serenità e la posizione favolosa: mogotes e piantagioni di tabacco sono presenti in ogni dove, tanto da sembrare dispersi nel bel mezzo della natura.

In questa fiabesca cornice, le possibilità di esplorazione sono numerose, cominciando dalle famose grotte che si trovano nelle vicinanze del paese di Viñales, come la Cueva del Indio, caverna che ospita un fiume sotterraneo sul quale è possibile navigare ammirando stalagmiti di varie forme e dimensioni. Da visitare anche la Gran Caverna de Santo Tomas, il più grande sistema di grotte di Cuba e il secondo in tutto il continente americano: le gallerie si estendono per oltre 46 chilometri e su 8 livelli differenti. In molte di queste caverne sono stati rinvenuti resti di popolazioni che abitavano questi luoghi prima dell'arrivo dei coloni.

Ciò che però rende suggestivo Vinales è la serenità che imperversa in ogni sua viuzza: i vivaci colori delle abitazioni sono una gioia per gli occhi e pian piano che vi allontanerete dal centro abitato, potrete scoprire un parco incredibile, dalla natura primordiale: prendendo parte ad un'escursione organizzata (a piedi o a cavallo) potrete ammirare le dolci collinette circostanti, ascoltare il dolce suono del canto degli uccelli, scoprire il ritmo lento dei contadini locali e con loro assaggiare un buon sigaro accompagnato da un bicchiero di mojito. Vinales è la vera Cuba!

Desiderate scoprire Vinales? Lasciatevi convincere dal nostro tour Cuba Original.

Trinidad

trinidad

Trinidad è una delle città coloniali meglio conservate al mondo, dal fascino e dal ritmo senza eguali. Trinidad è entrata di diritto nell'elenco dei siti patrimonio dell'umanità UNESCO già alla fine degli anni '80. L'atmosfera che si avverte in questa cittadina è unica: la gran parte delle case coloniali sono state riconvertite in casas particulares, delle strutture ricettive paragonabili ai nostri Bed & Breakfast.

Cosa vedere a Trinidad? Trinidad detiene alcuni punti di interesse, molti dei quali circoscritti nel quartiere centrale: il Palacio Cantero, sede del museo storico, il Palacio Brunet in Plaza Major, cuore pulsante della città, la Casa de la Trova e Casa de la Musica, dove si può ascoltare musica e ballare ad oltranza. Per goderevi la vista più bella sullà città, raggiungete il Museo Historico Municipal: dalla sua postazione elevata, la vista sottostante è da mozzare il fiato.

Le meraviglie di Trinidad non finiscono qui, perché anche nei dintorni troverete delle autentiche perle: la Playa Ancon ne è un esempio, con la sua soffice sabbia bianca ed il mare azzurro e trasparente, ma anche l'entroterra non è da meno con la Valle del los Ingenios, una volta il centro delle piantagioni di canna da zucchero di tutti i Caraibi, e il parco Topes de Collantes, un sistema naturilistico formato da foreste, sentieri, cascate e laghetti d'acqua dolce, una sorpresa inaspettata in quel di Cuba.

Desiderate scoprire Vinales? Lasciatevi convincere dal nostro viaggio Cuba Speciale.

Santiago de Cuba

Santiago de cuba

Santiago de Cuba è la seconda città più grande dell'isola, ma la prima in quanto a calore e divertimento. Santiago, il vero centro della Cuba orientale, è considerata da molti la città più bella di tutti i Caraibi e ciò lo deve soprattutto allo stile di vita rilassato dei suoi abitanti e dalla mescolanza di razze che la caratterizzano. Il punto nevralgico è l'asse di El Bulevar, costituito dalle tre piazze di Parque Ajedrez, Parque Cespedes, e Plaza Dolores. Citiamo inoltre, la cattedrale, il museo Velasquez e il museo Emilio Bacardi. Non dimentichiamo le spiagge Siboney, Daiquiri e Juragua, anche se ciò che colpisce di più della città è la musica, sempre presente ed elemento vitale per il santiaguero. Un viaggio a Santiago de Cuba non è completa senza la visita al Castello di San Pedro de la Roca, noto anche come il Castillo del Morro, antica fortezza, patrimonio UNESCO dal 1997, dall'incredibile stile architettonico.

Baracoa

Baracoa

Baracoa, fondata nel 1511 come capitale politica con il nome di Nuestra Señora de la Asunción de Baracoa (letteralmente “presenza del mare”), è la più antica colonia dell’isola. La città si sviluppa lungo un promontorio ed è circondata da una ricca vegetazione tropicale, con parchi e giardini che si insinuano fin nel centro storico e che sono ben visibili dall’alto del Castillo de Seboruco, fortezza settecentesca costruita sulla sommità di una collina. Il centro di Baracoa è costituito dal Parque Central, dominato dalla Catedral de Nuestra Señora de la Asunción, realizzata all’inizio del XVI secolo e risistemata nel 1833; vi è conservata la reliquia cristiana più antica del Nuovo Mondo, al Cruz de la Parra, che si vuole portata da Cristoforo Colombo in occasione del suo primo sbarco sull’isola il 1° dicembre 1492.

Santa Clara

santa clara

Fondata il 15 luglio 1689 da un gruppo di cittadini di San Juan de los Remedios che cercavano un insediamento lontano dalla costa per proteggersi dagli assalti dei pirati, Santa Clara, sede della terza università più importante di Cuba, gode di una vitalità propria non legata al turismo. Questa città fu per secoli la capitale della provincia di Las Villas, che comprendeva le odierne province di Cienfuegos, Sancti Spiritus e Villa Clara. La sua fama è dovuta ad un episodio di rilevanza storica: qui si svolse nel 1958 l’ultima battaglia della guerriglia rivoluzionaria capeggiata da Che Guevara, che segnò la fine della dittatura di Batista, le cui gesta sono narrate oggi presso la Toma del Tren Blindado. Santa Clara è la città cubana che più di ogni altra vi permetterà di assaporare la storia: quì infatti si trovano il popolare Mausoleo di Che Guevara, opera monumentale che celebra il rivoluzionario comunista Ernesto "Che" Guevara, sepolto quì nel 1997. Sul retro è stato adibito un piccolo museo che esalta le gesta del "Che"; consultate sempre gli orari di apertura.

Desiderate scoprire Santa Clara? Lasciatevi convincere dal nostro viaggio Cuba Speciale.

Varadero

varadero

I cubani sostengono che Varadero sia "La più bella", perchè oltre alle sconfinate e bianchissime spiagge ed un mare cristallino, si può trovare molto più che in qualsiasi altra località di mare. A Varadero infatti, non ci sono solamente i lussosi Hotel 4 o 5 stelle, i campi golf in zone meravigliose ed eccellenti ristoranti con piatti creoli e/o internazionali, ma anche una vasta scelta di attività tra cui parchi ecologici, praticamente tutti gli sport nautici, mercatini dell’artigianato, la possibilità di ballare salsa merengue e boleros nelle varie discoteche, navigare in catamarano. Ed ancora, effettuare escursioni in isolotti vergini e incontaminati nonché nuotare lungo la seconda barriera di corallo del mondo per estensione. Insomma Varadero è una tappa quasi obbligata per una vacanza a Cuba.

Desiderate scoprire Varadero? Lasciatevi convincere dal nostro viaggio Cuba Particular.

Cayo Santa Maria

cayo santa maria

Al largo della costa nord di Cuba che guarda alle Bahamas, un lembo sottile di terra emerge dal blu dell’Oceano Atlantico. Lunga poco più di 13 Km e larga appena 2, l’isola di Cayo Santa Maria è una delle perle dei Jardines del Rey, parte di un arcipelago, quello di Sabana Camaguey, costituito da oltre 2500 cayitos - piccoli atolli corallini di sabbia fine e bianchissima. La sua vicinanza all'Havana le sta permettendo di essere sempre più gettonata e certamente può reggere il confronto con il vicino Cayo Guillermo e il paradisiaco Cayo Largo. Viaggigiovani.it conosce molto bene questo cayo, tant'è che lo consigliamo sempre in conclusione di una vacanza a Cuba. Le possibilità di pernottamento sono solamente in hotel e/o resort molto grandi. Quali scegliere? Scopritelo nel viaggio su misura Il meglio di Cuba.

Cienfuegos

cienfuegos

Cienfuegos è una città incantevole situata sul litorale dell'omonima baia. La pittoresca ambientazione marinaresca le ha fatto guadagnare il nome de “La Perla del Sud”, espressione che ha resistito per secoli. È un’estasi immergersi in prossimità degli scogli lungo la costa, dove una formazione di barriere di corallo – nota come Notre Dame – disegna un labirinto sottomarino da esplorare. Le acque tranquille della regione sono ideali anche per la vela, il canottaggio e il kayak. La cultura di Cienfuegos deve la sua origine al retaggio di enclave francese. Le caratteristiche salienti della città comprendono un gruppo di edifici dall’architettura degna di nota, che sono stati dichiarati nel 2005 Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Non dimenticate di effettuare una sosta al magnifico Centro Culturale, che attualmente ospita attività ricreative per studenti locali, come la danza e la musica.

Cayo Guillermo

cayo guillermo

Orlato di sabbia bianca perlacea che scivola nell’acqua opalina, Cayo Guillermo è una località più tranquilla e serena dell’isola vicina di Cayo Coco. Proprio su questa isola vive la colonia di 12mila fenicotteri celebrata da tutti gli opuscoli turistici. I volatili sono guardinghi, ma si vedono dalla strada mentre fluttuano sull’acqua bassa e si cibano sui banchi di sabbia. L’isola è minuscola, ma i suoi 4 km di spiaggia deserta sembrano infiniti. Tuttavia la sviluppo di questo cayo sta procedendo a ritmo serrato, anche se ancora abbastanza tranquillo.

Cayo Largo

cayo largo

Cayo Largo è certamente una delle destinazioni più ricercate dai viaggiatori che si recano ai Caraibi per una vacanza paradisiaca. La minuscola isoletta giace nelle calme acque dei Caraibi, sulla punta all’estremo oriente dell’Archipélago de los Canarreos, di fronte alla costa meridionale di Cuba. L’isola è fatta di rocce calcaree, formate in milioni di anni dai resti di organismi marini, molto simili a quelli che danno vita alla barriera corallina. Per questo motivo è anche una delle migliori aree di immersione cubane – in particolare fra le scogliere al largo di Punta Francès. Che siate sub più o meno esperti rimarrete ammaliati dalle colonie coralline, dalle spugne coloratissime e dai meravigliosi pesci tropicali sullo sfondo di un’acqua calda e trasparente. Ma la principale caratteristica di questo cayo sono certamente le spiagge immacolate, tra cui emerge Playa Sirena, una luccicante lingua di sabbia bianco zucchero che si fonde con le acque blu dei Caraibi.

 

PODCAST CUBA, IN VIAGGIO CON "WANDERLUST"

Maddalena, responsabile nonché esperta di viaggi in Nord e Centro America, presenta Cuba a "Wanderlust", la serie podcast sulle destinazioni di Viaggigiovani.it in collaborazione con Radio Dolomiti.
Viaggigiovani.it
Presentazione podcast di Maddalena sulla destinazione Cuba. Viaggigiovani.it, in collaborazione con Radio Dolomiti.

 
 

COSA MANGIARE A CUBA, I PIATTI TIPICI DELLA CUCINA CUBANA

Cuba è stata teatro di conquiste nonché colonia spagnola, per questo la sua cucina risente, in modo particolare, delle influenze europee oltre che di quelle africane e quello che ne è nato è definito “cucina creola”.
Gli ingredienti base che compongono la cucina cubana sono la carne di maiale, l’avocado (che è utilizzato in quasi tutte le insalate), il pollo, le banane verdi (chiamate platanos), riso, patate e manioca (con la quale sono preparati anche una buona dose di dolci). Molto diffuso è anche il cibo cubano di strada: dal pollo fritto alle frittelle di malanga (tubero tropicale simile alla patata) passando per i panini farciti con hamburger. Alcuni snack come il maní (arachidi tostate), i chiviricos (simili alle chiacchiere) e i churros vengono venduti in piccoli coni di carta bianca.

Ecco una lista che svela le migliori pietanze e bevande tipiche di Cuba:

 

  • Ajiaco: la maggior parte degli ingredienti più amati a Cuba la si può trovare in questa zuppa, diffusa in tutta l’America Latina. E' composta da carne (soprattutto manzo o vitello), mais, aglio, cipolle, avocado, almeno due varietà di patata (criolla e pastuza), guasca (una foglia da noi ancora rara, ma molto usata in America), uova, panna. Non mancano le spezie: cumino, pepe, paprika dolce e origano.
  • Fufù: in questo piatto si fanno sentire maggiormenti gli influssi africani; per prepararlo si cuoce il platano, precedentemente tagliato a cubetti,con acqua e succo di limone. Lo si fa poi rosolare con olio, aglio e cipolla. La polpa viene quindi schiacciata e lasciata a cuocere finché non diventa omogenea. A Cuba il piatto è tradizionalmente accompagnato da croccanti cubetti di pancetta arrostita.
  • Tamales: termine che deriva dalla lingua azteca "tamalli" (avvolto), i tamales sono stuzzicanti involtini il cui involucro è costituito da foglie di platano o pannocchia e l’interno da una panetto tenero a base di mais tritato, arricchito con brodi di carne, verdure, spezie e, secondo i gusti, anche formaggio, carne e pesce. Una versione tradizionale può comprendere cipolle, peperoni, aglio, pomodoro, mais e carne di maiale macinata. Esistono versioni fritte, ma è più tipico cuocere i tamales al vapore, bolliti o in forni di pietra.
  • Moros y Cristianos: si tratta del piatto tipico di Cuba e la sua ricetta è molto semplice, ovvero a base di riso (Thai Bonnet) e fagioli (quelli neri), i due ingredienti rappresentano rispettivamente i cristiani e la popolazione autocona. Per rendere la pietanza più gustosa, i fagioli vengono fatti rosolare in padella con pancetta, peperoncino, cumino, aglio, cipolla e origano.
  • Pollo con quimbombò: altra zuppa davvero originale ed apprezzatissima è il quimbombò con pollo e platano. Si prepara cuocendo i cubetti di platano con olio, aglio, aceto, brodo di pollo, bocconcini di pollo, vino e quimbombò, una pianta erbacea vagamente piccante da noi conosciuta come okra.
  • Ropa vieja: la protagonista di questo piatto è la carne sfilacciata. Si soffriggono insieme carne stracotta di vitello o pollo (oppure maiale), striscioline di peperoni, aglio, spezie e, volendo, una piccola dose di passata di pomodoro. Il nome, molto evocativo, significa letteralmente “stracci", "roba vecchia”.
  • Mala Rabia: si tratta di un dolce molto particolare che ha come ingrediente principale il "boniato" o patata dolce. Quest'ultima viene fatta cuocere, si taglia a cubetti e poi si immerge in una salsa dolce fatta con acqua, zucchero, cannella, scorza di arancio e latte condensato.
  • Coquito acaramelado: dolce tipico di Cuba, anche se ugualmente diffuso in gran parte del Sud America. E’ un dolce a base di cocco e si presenta come piccole palline di cocco e zucchero che vengono caramellate all’esterno: il caramello solidifica dando croccantezza e preservando l’interno ricco di polpa e succo.
  • Boniatillo: altro (dolce) a base di patata (dolce), a cui si aggiungono zucchero, uova e a alle volte anche il cocco grattugiato dopo averla cotta e resa una polpa morbida.
  • Frutta: i cubani consumano molta frutta... e non hanno tutti i torti! La grandissima varietà e bontà dei frutti che crescono sull'isola li hanno resi parte integrante dell'offerta di dolci e quindi non sarà difficile trovare frutta fresca, candita o frullata come dessert.
  • Rum: tra le bevande occorre senza dubbio citare il Rum, una bibita ad alta gradazione alcolica ricavata dalla canna da zucchero. Consumato assieme a del buon cioccolato ed un ottimo sigaro, è l'essenza di un momento di piacere cubano. I locali lo bevono ad ogni ora del giorno, perfino a colazione. Il miglior ron cubano secondo i #NomadiModerni? Il Ron Santiago de Cuba invecchiato 20.
  • Mojito: il mojito è certamente uno dei cocktail più amati e popolari al mondo. A Cuba sarà una costante quotidiana, che vi rinfrescherà costantemente la bocca (un po' meno il fegato). Il mojito è popolare a Cuba per un semplice motivo: è composto da ingredienti che si trovano facilmente sull'isola, ovvero rum bianco, zucchero, hierba buena e succo di lime. Il trucco per un buon mojito? Pestare dolcemente la hierba buena, un rum cubano leggero e... avere tanta sete!
 

COSA COMPRARE A CUBA, I PRODOTTI TIPICI DI CUBA

Non vorrete mica tornare a casa senza un souvenir da Cuba? Ecco una breve lista di cosa potete comprare a Cuba:

  • Arte: Cuba dà grande importanza alle belle arti, non è quindi difficile trovare opere uniche di artisti cubani emergenti vendute in gallerie e mercati.
  • Sigari: il cliché è vero, i sigari sono ovunque a Cuba. Prestare attenzione nell’acquistare sigari autentici da venditori autorizzati in quanto i falsi sono comuni. L'acquisto direttamente dalla fabbrica è consigliato, soprattutto nella regione di Pinar del Rio.
  • Caffè: il caffè cubano è di qualità superiore, quindi fate in modo di fare scorta prima di ripartire, così da poter godere di un assaggio di Cuba dalla comodità della vostra casa.
  • Musica: con il suo ricco patrimonio musicale, Cuba è un ottimo posto per acquistare uno strumento musicale artigianale.
 

FAQ & INFORMAZIONI CUBA

  • Passaporto: per recarsi a Cuba è obbligatorio il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di partenza.
  • Visto d’ingresso: per recarsi a Cuba occorre il visto d’ingresso (Tarjeta de turista), che vale 30 giorni; la Tarjeta Turistica - inclusa nella quota di partecipazione dei tour di Viaggigiovani.it e consegnata in aeroporto da una hostess il giorno della partenza - dovrà essere compilata e consegnata all’arrivo a Cuba.

IMPORTANTE
In ogni caso i viaggiatori provvederanno, prima della partenza, a verificare l'aggiornamento dei propri documenti presso le competenti autorità (per i cittadini italiani le locali Questure ovvero il Ministero degli Affari Esteri tramite il sito www.viaggiaresicuri.it ovvero la Centrale Operativa Telefonica al numero 06.491115) adeguandovisi prima del viaggio. In assenza di tale verifica, nessuna responsabilità per la mancata partenza di uno o più viaggiatori potrà essere imputata all'organizzatore.

A causa dell'embargo a Cuba è difficile trovare medicinali di uso comune. Consigliamo quindi di portare con voi quanto potreste necessitare, specie antibiotici, analgesici, generi per l'igiene intima, repellenti per le zanzare e creme solari protettive. L'assistenza sanitaria è buona e capillare su tutto il territorio nazionale. Anche se l'acqua è potabile consigliamo sempre di consumare bevande in bottiglie sigillate. In alternativa l'acqua corrente può essere trattata facendola bollire per almeno 15 minuti, al fine di garantire la più efficace delle purificazioni.

  • Vaccinazioni obbligatorie: nessuna vaccinazione è obbligatoria per recarsi a Cuba.
  • Vaccinazioni facoltative: in ogni caso, per le vaccinazioni facoltative, è sempre meglio contattare il proprio medio di fiducia o l’ASL locale.

Cuba è una delle nazioni più sicure dei Caraibi e non si dovrebbero incontrare particolari problemi di delinquenza. Non vi sono nemmeno norme specifiche da rispettare differenti dal nostro paese e la gente è molto simpatica e disponibile.

Di seguito alcune accortezze:
  • non è possibile fotografare aeroporti o strutture militari;
  • evitate di elargire soldi (o altro) a bambini e mendicanti. I cubani non possono elemosinare dai turisti e la polizia in borghese è spesso presente dove si mescolano turisti e cubani; potrà anche riempirvi di gioia dare qualche ninnolo ai bisognosi, ma questi, una volta che voi sarete lontani, potrebbero essere interrogati dalla polizia e voi potreste esserne responsabili
  • talvolta, soprattutto durante un viaggio in auto a noleggio, potreste ricadere in qualche jineteros, ragazzi insistenti che vi chiedono l'autostop per poi portarvi a casa o al negozio dell'amico (ed avere così una percentuale sulla vendita); evitateli.

Cuba è caratterizzata da due stagioni: la stagione umida e la stagione secca.

Vediamole insieme quando andare a Cuba:
  • Stagione umida: il periodo da giugno ad ottobre coincide con la stagione umida, il caldo è marcato e i rovesci si manifestano in forti acquazzoni (con fenomeni soprattutto a settembre ed ottobre). I cubani fanno in genere le ferie a luglio e agosto (come gli italiani), che sono perciò i mesi in cui le spiagge locali sono più affollate.
  • Stagione secca: da novembre a maggio va in scena la stagione secca, con temperature calde e piacevoli. L'inverno (da dicembre a marzo) è certamente il periodo migliore per recarsi a Cuba, ma corrisponde all'altissima stagione, quindi i prezzi sono alle stelle ed i servizi congestionati.

In conclusione, qual è il periodo migliore per andare a Cuba? Abbiamo visto che è sempre un buon periodo per un viaggio a Cuba. Da parte nostra sconsigliamo i mesi di settembre ed ottobre, che vedono generalmente tanta pioggia e fenomeni atmosferici come uragani, e consigliamo i mesi da febbraio ad aprile, soleggiati e con scarsissime precipitazioni. Di seguito il periodo migliore mese per mese, considerate sempre che... il clima sta cambiando.

 
Mese Valutazione (da 1 a 5 gekini)
Gennaio  
Febbraio  
Marzo  
Aprile  
Maggio  
Giugno  
Luglio  
Agosto  
Settembre  
Ottobre  
Novembre  
Dicembre  
Cuba è 6 ore indietro rispetto all’Italia.
La lingua ufficiale di Cuba è lo spagnolo, ma non sarà difficile, soprattutto in aree turistiche, parlare l’italiano.
  • Moneta: a Cuba circolano due diverse monete, i pesos convertibles e i pesos cubani (chiamati moneda nacional). Quasi tutto quello che viene acquistato dai turisti si paga in convertibles, ha lo stesso valore del Dollaro USA (1 USD = 1 Peso Convertibile) e si utilizza per le sistemazioni alberghiere, noleggio auto, biglietti degli autobus, ingressi ai musei e accessi a internet).
  • Pagamenti e cambio valuta: i pesos convertibles si possono acquistare e vendere a Cuba con euro, sterline britanniche, dollari canadesi e franchi svizzeri; queste valute sono scambiate secondo il tasso di cambio globale con i dollari americani, ma dovrete pagare una commissione dell'8% aggiunta dal governo cubano. Anche i dollari americani si possono cambiare in convertibles, ma dovrete aggiungere una commissione ca del 18%. I pesos convertibles sono inutili fuori Cuba - potete cambiare quelli che vi restano all'aeroporto prima di partire (sconsigliamo di cambiare denaro per le strade). Anche i bancomat sono diventati molto più affidabili negli ultimi anni, ma possiamo garantirvi di poterli usare solo all'Havana e a Santiago de Cuba. Assicurarsi di avere altre opzioni di pagamento disponibili nel caso in cui non è possibile accedere un bancomat durante un viaggio a Cuba. Alcune carte di credito sono accettate a Cuba (Visa e Mastercard sono di solito più ampiamente accettate), ma assicuratevi di avere abbastanza denaro e altre forme di pagamento.
  • Soft drink = 1CUC
  • Tazza di caffè = 1CUC
  • Cocktail = 3-4CUC
  • Pasto in un bel ristorante = 9-12CUC
  • Sigaro cubano = 2CUC
  • Corrente elettrica: la corrente elettrica a Cuba è di 110-220 volt.
  • Adattatore? Sì! A Cuba negli alberghi più vecchi e nelle case private la corrente è a 110 volt con spine a lamella tipo americano; è necessario dunque munirsi di adattatore (anche se nelle casas particulares i proprietari ne hanno sempre uno a disposizione). Negli alberghi di recente costruzione ed in alcune casas particulares, la corrente è a 220 volt con le prese identiche alle nostre.
  • Chiamare da Cuba verso l'Italia: comporre 11939 + il numero desiderato.
  • Chiamare dall'Italia verso Cuba: comporre 0053 + il numero desiderato.
  • Rete mobile: il telefono cellulare può e non può funzionare mentre siete a Cuba, perché la copertura non è sempre garantita, soprattutto nelle aree rurali. Nelle città invece il segnale è ottimo. La modalità più economica per chiamare all'estero è quella di comprare una sim prepagata (valida 45 giorni e prorogabile in seguito) al costo di 3cuc/giorno (cui vanno aggiunti 6cuc/giorno se desiderate anche noleggiare un cellulare). Oltre a questi costi sarà necessario effettuare una ricarica iniziale con importo non inferiore ai 10cuc. Se invece volete inserire la scheda nel vostro cellulare è certamente possibile, ma a condizione che lo stesso disponga della tecnologia GSM 900 MHz. Il contratto lo potrete stipulare al Terminal 3 dell'aeroporto José Martì dell'Avana, nel negozio Cubacel.
  • Internet: l'accesso a Internet non è diffuso in tutta Cuba, così come in diversi hotel, ma la disponibilità è in aumento, soprattutto nella capitale. Etecsa, impresa di telecomunicazioni cubana, negli ultimi mesi ha istallato numerosi ripetitori in moltissime città di Cuba. Con una scheda di navigazione, che costa 1.50CUC, sarà possibile collegarsi ad internet per circa 1 ora, con una discreta connessione. Per acquistare questa scheda sarà necessario recarsi in un punto Etecsa (in centro città e nel Vedado all’Havana ce ne sono molti) e dopo aver acquistato la schedina è necessario cercare un hotspot pubblico ETECSA (Havana | Parque Central | La Rampa del Vedado | Trinidad | Ufficio vendite ETECSA direttamente al Parque Cépedes). Abilitando il Wi-Fi sul cellulare apparirà la rete "WI-FI ETECSA". Dopo averla cliccata si aprirà la pagina Etecsa sul browser ove sarà necessario inserire l'User Id e la Password presenti nella scheda. Con questa connessione sarà possibile accedere a Facebook, WhatsApp, controllare le e-mail e navigare nei vari siti web (ma non Skype). Dopo aver effettuato la disconnessione dalla rete wireless, il credito rimanente potrà essere utilizzato per una successiva volta.

Generalmente i cubani non hanno orari precisi e quando è in atto "l'inventario" o il cambio dei turni, possono esserci notevoli ritardi. Tuttavia, i cubani non sono soliti fare la siesta e quindi le attività spesso hanno orario continuato.

Nel dettaglio, questi sono gli orari delle attività a Cuba:
  • Negozi: lun - ven 09:00 - 17:00
  • Musei: mar - dom
  • Uffici postali: lun - ven 08:00 - 18:00
  • Banche: lun - ven 09:00 - 15:00
  • Farmacie: lun - ven 09:00 - 13:00 / 15:00 - 19:00 (se hanno indicato "turno permanente" significa che sono aperte 24 ore su 24)
A Cuba le mance non sono incluse nel conto e sono sempre ben accette.
A Cuba non è consigliabile bere l'acqua dal rubinetto. Per ragioni ambientali, cercare di evitare di comprare acqua in bottiglia. Riempire una bottiglia d'acqua riutilizzabile o borraccia con acqua filtrata. E' anche consigliabile evitare il ghiaccio nelle bevande e pelare frutta e verdura prima di mangiarla.
Cuba è un Paese laico e la libertà di religione è garantita dalla Costituzione. Si registra una maggioranza di religione cristiana.
Sull'isola, nonostante il regime comunista, sono molto sentite dalle comunità cristiane le festività della Pasqua e del Natale (anche se, pubblicamente, non sono giorni festivi).

Le festività pubbliche più importanti a Cuba sono:
  • 1° gennaio: Festa della liberazione
  • 1° maggio: Festa del lavoro
  • 25-27 luglio: Celebrazione della rivolta nazionale
  • 30 luglio: Giorno dei Martiri della Rivoluzione
  • 8 ottobre: Anniversario della morte di Che Guevara
  • 10 ottobre: Festa della cultura cubana

Il Carnevale Cubano
Il Carnevale Cubano più importante è celebrato a Santiago di Cuba, dove è presente per gli appassionati anche un Museo del Carnevale, e solitamente viene festeggiato nelle ultime 2 settimane di Luglio. Molto interessanti sono anche i Carnevali di Camagüey celebrati a Febbraio e a Luglio.
Ambasciata d'Italia a Cuba
5 Avenida n. 402 - esq. Calle 4, Miramar, Playa, La Habana
Telefono: +53 7 204 5615 - Fax : +53 7 204 5659
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
L’assicurazione medica, bagaglio e annullamento è SEMPRE inclusa nei nostri viaggi ; su richiesta è previsto un supplemento per aumento copertura medica (per ulteriori spiegazioni visitare la pagina "Assicurazione".)

 

 

PLAYLIST ON THE ROAD, LA COLONNA SONORA IDEALE PER UN VIAGGIO A CUBA

Son. Rumba. Salsa. Reggaeton. Cuba è un’esplosione di vita e ritmo, un aggrovigliarsi di gioia e bellezza, che colpisce nel profondo al primo contatto e sembra chiedere: quieres bailar?!

­Seguite su Spotify la Playlist Cuba di Viaggigiovani.it per entrare già nel "mood" cubano.

 

 

PAGINE & POPCORN, LETTURE E FILM PER SOGNARE CUBA

Il team di Viaggigiovani.it ha elaborato una lista di libri di viaggio e dei film più entusiasmanti ambientati a Cuba. Se avete qualche aggiunta non siate timidi, scriveteci ;)
 
LIBROAUTORE
Latinoamericana: I diari della motocicletta Ernesto Guevara
Evocacion. La mia vita a fianco del Che Aleida March
La via del Che. Il mito di E. Guevara e la sua ombra Dario Fertilio
Fidel Castro e la Rivoluzione cubana Richard J Samuelson
Fidel Castro. Biografia non autorizzata Lupi Giordiano
Io e il Che. Un'amicizia che ha cambiato il mondo Fidel Castro
A Cuba. Viaggio tra luoghi e leggende dell'isola che c'è Danilo Manera
A Est dell'Avana: Tre anni di vita, lavoro e scoperte nell'altra Cuba Roberto Goraggi
Cuba Libre. Vivere e scrivere all'Avana Yoani Sanchez
Vado a vivere a Cuba Alessandro Pilotto
Il vecchio e il mare Ernest Hemingway
FILMREGISTA
Havana Sydney Pollack
I diari della motocicletta Walter Salles
Faccio un salto all’Avana Dario Baldi
Che, l’argentino Steven Soderbergh
Comandante Oliver Stone
La sottile linea della verità Angelo Rizzo
Viva Cuba Juan Carlos e Iraida Malberti
Guantanamera Tomás Gutiérrez Alea
Lucia Pawan Kumar
Cuba and the Cameramen Jon Alpert
­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Lo promettiamo: non ti tempesteremo!

E-mail:
Per presa visione dell'informativa sul trattamento dei dati e consenso al trattamento per finalità relative al business e statistiche e di marketing, promozione, profilazione e trasferimento dati a terzi (4.c e 4.b dell’Informativa Privacy ai sensi degli artt. 13 e ss. Regolamento UE 679/2016).