­

Infoline +39 0461.1923456

Isole Maldive uguale sogno. Non esiste viaggiatore che non desideri raggiungere queste spiagge chilometriche di sabbia fine, bagnate da mare cristallino a perdita d'occhio. Prima o poi è una fantasia che accende il cuore di tutti. Perché pochi posti al mondo regalano l'emozione di svegliarsi osservando buffi paguri che scappano veloci, portandosi dietro splendide “case" a conchiglia. E quando l'alba colora di rosa il cielo poco prima stellato, riflettendosi sull'acqua calma e limpida, sembra proprio di aver raggiunto la pace dei sensi. Le isole Maldive attraggono i viaggiatori con la promessa di offrire l'ultimo Paradiso terrestre: se la vostra idea di Paradiso corrisponde a un'incontaminata isola tropicale con palme, spiagge bianche e lagune turchesi, questo arcipelago non vi deluderà. Le Maldive sono anche il luogo ideale per le immersioni, poiché si possono ammirare coralli e ogni genere di fauna marina. Pe raggiungere quel relax mentale e fisico tanto desiderato, raggiungete le Maldive.

Viaggi e Tour Maldive, le nostre proposte

 
Maldive Oiriginal | Tour Piccoli Gruppi

Maldive Oiriginal Tour Piccoli Gruppi

Prezzo: 1.350 | Durata: 10 giorni

ESPERIENZE DA PROVARE ALLA MALDIVE, LA TOP 3

 

CIBI E BEVANDE MALDIVE, I "MUST"

Viaggigiovani.it ritiene che uno dei modi migliori per scoprire un paese sia gustare le specialità locali. Ci sono tante opzioni tra cui scegliere, soprattutto piatti di pesce accompagnati da fresca verdura. Ecco una lista che vi svela le migliori pietanze delle Madlive:

 

L'ingrediente principale di tutta la cucina maldiviana è il tonno: dal tradizionale brodo di pesce ai sapori e snacks, dal curry a sapori più delicati, il tonno e il cocco tritato sono gli ingredienti chiave.
Frutta e verdura sono altrettanto una parte importante della cucina maldiviana: zucche, frutti dell'albero del pane sono utilizzati per creare delicatezze per il palato. Come tutto il resto, anche il cibo ha subito le influenze portate dalla modernizzazione del paese, introducendo diete a base di verdura; ciò ha portato ad un cambiamento nell'agricoltura con l'introduzione ad esempio di pomodori e melanzane.
Per quanto riguarda le bevande, quella preferita dai maldiviani è da sempre il; grazie all’influenza dello Sri Lanka qui si possono trovare infusi e tisane di vario tipo, in grado di appagare anche i palati più raffinati, solitamente molto dolci e da consumarsi freddi.

ACQUISTI E SOUVENIR MALDIVE, I CONSIGLI

Non vorreste mica tornare a casa senza un souvenir dalle Maldive? Anche se il paese non offre una grande varietà di produzioni locali, ecco una breve lista di cosa poter comprare:

 

  • Prodotti d'artigianato locale: sculture in legno, album portafoto fatti a mano, stuoie
  • Prodotti culinari: tè
  • Prodotti di bellezza: pareo, bigiotteria

 

HIGHLIGHTS MALDIVE

Malè

Malè è certamente una delle più piccole capitali al mondo come dimensione, essendo costruita su un'isola di soli 2 Kmq. Quasi un quarto della popolazione delle Maldive, circa 85.000 persone, vive a Malè. Differente da qualunque altra isola del paese, Malè è una città con alti palazzi e strade asfaltate. I servizi governativi sono situati in una precisa parte della città, mentre le vie principali sono allineate con i negozi e gli uffici. Nella vecchia zona del bazar, dove si trova il centro del commercio all'ingrosso e al dettaglio, i vicoli sono così stretti che un veicolo potrebbe non passarci, soprattutto quando queste strade sono piene di gente. A Malè non ci sono spiagge, ma muretti che circondano l'isola da tutti i lati. Tuttavia, in una zona di recente costruzione, è stata ricavata una spiaggia che fornisce un itinerario piacevole per chi vuole correre o passeggiare.

Bandos Island

Proprio nel bel mezzo dell’Oceano Indiano, si trova l’isola di Bandos. Quest’isola è il luogo perfetto per una fuga romantica o per prendersi due magiche settimane di pausa dal lavoro. L’isola emana un senso di pace e tranquillità senza paragoni. Il dolce ondeggiare del mare, la morbida brezza e il rilassante movimento delle fronde di palma sulla spiaggia vi faranno dimenticare la frenetica vita di ogni giorno. Questo tripudio dei sensi, cui si aggiunge quello visivo con il turchese della laguna, il verde della rigogliosa vegetazione, il bianco perla della spiaggia, il blu del cielo e l’oro del sole che risplende generoso, spinge spontaneamente a chiedersi se terra e paradiso si siano incontrati. Dal momento in cui metterete piede su quest’isola, vedrete in prima persona com’è cordiale e attento il servizio che ha fatto guadagnare a Bandos Island la reputazione di “Isola dell’ospitalità”.

Thinadhoo Island

Thinadhoo è una piccola isola dell'atollo di Felidhoo-Vaavu popolata solo in parte da alcune famiglie di Maldiviani, e per il resto totalmente selvaggia. L’isola è completamente circondata da una barriera corallina incontaminata ricca di coralli e di pesce di ogni tipo, e da bellissime spiagge deserte di finissima sabbia bianca. Deserta per il 75% della superficie, Thinadhoo è probabilmente l'isola più scarsamente popolata delle Maldive, dove vivono circa 30 abitanti. Dista un'ora e mezzo di navigazione dalla capitale Malè. Nel pieno rispetto delle usanze della gente maldiviana che vive sull'isola, durante il soggiorno a Casa Barabaru bisogna rispettare alcune regole: no alcool e carne di maiale, no topless, no immagini sacre, no riviste con nudi, no droghe, no raccolta coralli e, per le ospiti femminili, è importantissimo ricordare che nella parte dell’isola dove si vive a contatto con la popolazione locale bisogna tenere una abbigliamento consono (spalle, pancia e ginocchia coperte). E' possibile invece stare tranquillamente in costume da bagno nella parte dell’isola con la spiaggia riservata agli ospiti. Sono assolutamente vietate le bevande alcoliche.

Isole deserte

Le Maldive sono un arcipelago di oltre 1200 isole, diverse delle quali sono completamente disabitate. A bordo di un dhoni è possibile raggiungere un'isola deserta, come quelle di Fotteyo, Bodumohora e Anbara. Solitamente viene offerto un pranzo a pic-nic e si può trascorrere il tempo praticando lo snorkeling o semplicemente sdraiandosi sulla sabbia bianca. Tutte presentano una natura incontaminata, ricca di piante e volatili che raramente è possibile vedere. La barriera corallina è incredibile, ricca di coralli coloratissimi e di branchi di tantissime varietà di pesci.

FAQ MALDIVE

Per recarsi alle Maldive i viaggiatori italiani devono esser in possesso del passaporto elettronico con validità residua di 6 mesi. Si intende per “passaporto elettronico” il libretto dotato di microprocessore. Inoltre il visto d’ingresso è obbligatorio, ha una validità di 30 giorni ed è concesso gratuitamente, direttamente in aeroporto al momento dell’ingresso nel Paese. Il visto può essere esteso per ulteriori 60 giorni per un totale di 90 giorni; è richiesta la compilazione di un modulo prestampato e due foto tessera da presentare all’Autorità locale Ufficio Immigrazione entro i 30 giorni dall’arrivo.
Vaccinazioni obbligatorie: nessuna. Ai visitatori provenienti dall’Italia non è richiesto alcun tipo di vaccinazione obbligatoria per l’ingresso alle Maldive, ma si consigliano le vaccinazioni contro l'epatite A e B. Assicuratevi, come da buona prassi, di avere effettuato i richiami delle principali vaccinazioni. Importante sarà munirsi di crema solare ad alto schermo protettivo e di prodotti/repellenti per proteggersi dalle punture di zanzare ed insetti, soprattutto nel periodo delle pioggie (Mag / Nov).
Le Maldive sono un paese tranquillo e anche a livello di criminalità non si segnala nulla di particolare, grazie anche al fatto che la sua conformazione di arcipelago frammentatissimo rende pressoché inesistenti gli episodi di criminalità ai danni dei turisti e degli stessi maldiviani.
Per sfruttare al massimo la luce del sole conviene andare alle Maldive nella stagione secca, tra dicembre e aprile, sicuramente il miglior periodo per visitare l'arcipelago, che però corrisponde all'alta stagione, con strutture spesso piene e prezzi più alti. I giorni più cari e più affollati sono quelli delle vacanze di Natale. Tra maggio e novembre, invece, i prezzi sono più bassi e i turisti sono meno ma, sebbene non ci sia freddo, è spesso nuvoloso e umido e ogni tanto piove. I due mesi intermedi, cioè novembre e aprile, sono caratterizzati da maggior trasparenza dell'acqua e migliore visibilità.
  • + 3 ore durante la nostra ora solare (primavera/estate)
  • + 4 ore durante la nostra ora legale (autunno/inverno)
Alcuni villaggi adottano un fuso orario differente (una o due ore in più) rispetto a Malè per permettere ai turisti di godere maggiormente delle ore di sole.
Il dhivehi è la lingua ufficiale delle Maldive e presenta influenze sia arabe che indostane. Sia i vocaboli che la pronuncia a volte variano da atollo ad atollo. Il dhivehi è utilizzato in tutti gli uffici amministrativi delle Maldive. L'inglese è molto diffuso tra i maldiviani e viene insegnato anche nelle scuole, i turisti possono quindi facilmente farsi capire sia a Male’ che nei villaggi dei pescatori. Nei resort (villaggi turistici) oltre l'inglese, che è parlato da tutti, è facile trovare personale che abbia dimestichezza con molte lingue straniere tra cui il tedesco, il francese, l'italiano o il giapponese.

La valuta ufficiale delle Maldive è la Rufiyaa (Rufia o Rupia maldiviana). Le banconote vengono stampate nei seguenti tagli: 5, 10, 20, 50, 100 e 500. Il dollaro USA è la valuta estera più comunemente usata e la consigliamo vivamente. I pagamenti nei resort e negli hotel possono essere effettuati in dollari, travellers cheques o con le principali carte di credito. Negli ultimi anni molti villaggi hanno iniziato ad accettare anche gli euro, ma il cambio è 1:1 quindi sconveniente. Le Rufie possono essere riconvertite in aeroporto prima della partenza anche se difficilmente chi rimane in un villaggio turistico avrà modo di utilizzarle.

Le carte di credito sono accettate pressoché ovunque e i terminal Pos sono presenti nella quasi totalità degli hotel. Attenzione solo che qualche resort applica in aggiunta all’importo anche delle piccole commissioni percentuali sui pagamenti.

Sportelli bancomat sono presenti sia in aeroporto che in città, ma in qualche occasione capita che non funzionino con le nostre tessere, quindi meglio premunirsi di contante o meglio ancora di una carta di credito prima della partenza.

  • Bottiglia d'acqua (1,5 l) = 8RF
  • Piccoli snack = 2-3RF
  • Piatti di noodles e riso fritto = 30-40RF
La corrente elettrica è di 220-240 Volt. In molti villaggi le prese sono standard e quindi non necessitano di adattatore, ma in alcuni sono ancora presenti prese triple inglesi: in questi casi di solito la reception fornisce gli adattatori.

Il prefisso per chiamare le Maldive dall’Italia è 00960 mentre per chiamare l’Italia dalle Maldive occorre invece anteporre il codice 0039.

La tecnologia aggiornata e i collegamenti satellitari internazionali permettono ai maldiviani di disporre di un efficiente sistema di comunicazione. Dai resort è possibile telefonare utilizzando il telefono fisso (abbastanza caro), il proprio telefono cellulare, mandare fax e connettersi ad internet. È possibile anche acquistare una sim maldiviana da inserire nel proprio telefono con notevole risparmio rispetto agli altri sistemi di comunicazione. Su tutte le isole abitate non adibite a villaggio turistico si può chiamare da cabine pubbliche utilizzando schede telefoniche. Dhiraagu, la compagnia telefonica maldiviana, è anche il provider internet locale. L'altro operatore di telefonia mobile è una società araba: Wataniya. Gli SMS possono essere ricevuti ed inviati (sempre che ci sia copertura e che l'operatore abbia un accordo con quello maldiviano), mentre non con tutti gli operatori è possibile inviarli. Vi consigliamo di verificare con il vostro operatore telefonico prima della partenza. Se usate invece una sim maldiviana è possibile riceverli e inviarli ad un costo contenuto.

Per quanto riguarda internet, a Malè ci sono alcuni internet point che si possono utilizzare per scaricare la posta o navigare e quasi tutti i villaggi hanno una postazione dalla quale è possibile connettersi. Alcuni forniscono il collegamento direttamente in camera gratuitamente o a pagamento tramite Wi-Fi.

  • Banche (si trovano solo nella capitale): aperte dalle 9.00 alle 13.00, dalla domenica al giovedì
  • Negozi (l’orario varia da isola a isola): generalmente aperti dalle 10.00 alle 20.00, dal lunedì al sabato. I negozi della capitale e dei villaggi turistici sono sempre aperti.
  • Uffici governativi: aperti tutti i giorni, esclusi il venerdì e il sabato, dalle 7.30 alle 14.30
Pur non essendo obbligatorie, le mance alle Maldive sono fortemente consigliate, sia per il cameriere del ristorante che per il personale dei resort: a volte viene proposto ai turisti il versamento di un’unica regalia che verrà poi suddivisa a tutto il personale in base al proprio ruolo, ma è sempre consigliabile (se meritata, ovviamente) anche una mancia individuale a chi si è occupato della camera e del servizio al tavolo.
Nonostante esista acqua potabile, alle Maldive è meglio evitare di bere direttamente dal rubinetto. Attenzione alle verdure crude e alla frutta: è consigliabile bere solamente acqua e bibite in bottiglia ed evitare il ghiaccio nelle bevande.
Prima di diventare un paese musulmano, la religione professata nelle varie isole era il Buddismo. La conversione all’Islam avvenne, secondo una leggenda, per merito di Abul Barakat Yoosuf Al Barbary, un erudito islamico, che visitò le Maldive durante il periodo in cui la gente viveva nel terrore del “Rannamaari”, un demone di mare, che si raccontava uscisse dalle acque una volta al mese e minacciasse morte e distruzione se non veniva sacrificata una vergine. Le sfortunate ragazze prescelte per il sacrificio erano portate al calar della sera in un tempio vicino alla spiaggia e ritrovate morte al mattino successivo. Un giorno venne scelta come vittima sacrificale la figlia del proprietario della casa ove Abul Barakat Yoosuf Al Barbary era ospite: l'erudito decise di salvarla. Travestito da donna passò la notte nel tempio recitando continuamente il Corano. Alla mattina la gente andò per scoprire il destino della ragazza scelta, e rimase stupita nel trovarlo ancora vivo ed ancora intento a recitare il Corano. Quando il re apprese che il demone era stato sconfitto con la forza del Corano, abbracciò l'Islam e ordinò a tutte le persone di seguire questa religione. Il “salvatore” fu quindi venerato e la sua tomba è ancora oggi un luogo di culto e si trova nel giardino presidenziale a Malè. Da quel momento vennero man mano abbattuti tutti i templi buddisti e fu eretta la prima moschea di Malè.
  • Festa Nazionale (6 Luglio): si celebra la cacciata dei portoghesi del 1578
  • Giorno D'Indipendenza (26 Luglio): il giorno dell'Indipendenza è celebrato il 26 luglio. Il punto focale del giorno sono le celebrazioni ufficiali tenute nella piazza della Repubblica. L'evento inizia con una parata del servizio di sicurezza nazionale ed il corpo nazionale dei Cadetti, seguono balli e danze tradizionali e moderne e sfilate cui partecipano centinaia di scolari in abbigliamento molto sgargiante. Questi eventi sono seguiti dal passaggio di una processione di barche che descrivono temi tradizionali e moderni.
  • Festa di Huravee (5 Ottobre): in ricordo della vittoria del 1752 contro i malabar indiani che avevano occupato l’arcipelago.
  • Giorno della Vittoria (3 Novembre): Il 3 novembre 1988, un gruppo terroristico proveniente dallo Sri Lanka cercò di sovvertire il governo maldiviano di allora. Fuggirono dal paese dopo aver fallito il loro scopo.
  • Giorno Della Repubblica (11 Novembre): L' 11 novembre 1968 le Maldive sono diventate una Repubblica per la seconda volta. Il giorno è celebrato ogni anno con parate e marce.
  • Fine del protettorato inglese (26 Novembre)
  • Giorno dei Martiri (1 Dicembre)
  • Giornata del Pescatore (10 Dicembre)

Le feste religiose musulmane seguono il calendario lunare, le date pertanto variano ogni anno:

  • Ramadan: è il nono mese nel calendario musulmano, un mese caratterizzato da 30 giorni di digiuno. In questo mese le ore lavorative subiscono dei cambiamenti per consentire ritmi meno pesanti: gli uffici governativi sono aperti dalle 9 alle 13.30 mentre il settore privato chiude alle 15.
  • Eid-UL Al'h'aa: cade il decimo giorno del mese Zul Hijja nel calendario islamico. Mentre coloro che possono permetterselo sono in pellegrinaggio alla Mecca, per quelli che rimangono è un momento per le celebrazioni e le feste. Questa è la festa più lunga dell'anno e la gente si prepara con largo anticipo per poter visitare amici e parenti in altre isole. Il periodo di festa dura dai cinque ai sette giorni. Gli sport, la musica ed i balli tradizionali si integrano con gli sport e la musica moderni. Tutti i maldiviani partecipano alle celebrazioni.
  • Compleanno del Profeta: come con tutti i musulmani, anche i maldiviani celebrano il compleanno del Profeta. Le famiglie invitano le persone presso le loro case per offrire i piatti preparati per questo giorno speciale.
  • Kuda Eid: è il primo giorno del mese di Shawaal nel calendario islamico. È il periodo che segue la conclusione di Ramadan ed è quindi un periodo di festa. Alla mattina presto gli uomini e le donne si raccolgono nelle moschee per pregare. In ogni casa si organizzano feste e pranzi e amici e parenti sono invitati. Questa festa nazionale dura tre giorni.
  • Festa Nazionale: questa giornata celebra la grande vittoria di Mohamed Thakurufaanu sui portoghesi nel 1573. La festa cade il primo giorno del terzo mese del calendario islamico.

Consolato onorario della Repubblica alle Maldive
Via Bafile 5, 00195, Roma
Tel: 06 89674606
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Consolato Onorario d'Italia a Malè: H. Maaram Building, Malè
PO Box 2091- Republic of Maldives
Tel/Fax: 00960 3342071 - Cell. di reperibilità solo in casi d'emergenza : 00960 7786773
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Ambulanza: 102

Vigili del fuoco: 118

Polizia: 119

Operatori costieri: 182

L’assicurazione medica, bagaglio e annullamento è SEMPRE inclusa nei nostri viaggi ; su richiesta è previsto un supplemento per aumento copertura medica (per ulteriori spiegazioni visitare la pagina "Assicurazione".)

 

LETTURE E FILM MALDIVE

LIBROAUTORE
L’isola dell’amore proibito Tracey Garvis Graves
Tramonto alle Maldive Anne Weale
FILMREGISTA
Rogue One: A Star Wars story Gareth Edwards

 

­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.