­

Infoline +39 0461.1923456

Egitto

Viaggi e Tour in Egitto

Egitto, terra intrisa di mistero, dove ad ogni passo si respira storia. Considerata dagli studiosi come la culla della civiltà odierna, questa terra regalerà emozioni per l'eternità. L'Egitto non è solo Sharm el sheikh! Esso evoca immagini ancestrali e conosciute da chiunque al mondo, come le incredibili Piramidi di Giza e la enigmatica Sfinge, due potenti simboli di una antica civiltà che ha regnato per migliaia di anni incontrastata. La ricchezza di questo lembo di terra bruciato dal sole si deve al fiume Nilo, che giunge dalle alture etiopi e lo attraversa in tutta la sua lunghezza, per donare alle sue genti prosperità. Viaggiando lungo le sue sponde e partendo da Il Cairo, rimarrete ammaliati dalla spettacolarità e abbondanza di scorci che l'Egitto può offrire: cominciando dai chiassosi Souq, i tipici bazar, passando per i villaggi nubiani sulle sponde del fiume, fino ad arrivare ad Assuan e poi Luxor e poter così ammirare i templi di Karnak, la Valle dei Re e il tempio di Abu Simbel. Lasciatevi trasportare da una silenziosa feluca sulle dolci acque del Nilo e indugiate nelle fresce acque di Hurghada, dove potrete godere della compagnia di numerosi e colorati pesci. Questo, e molto altro ancora, è l'Egitto.

Tour Egitto, le nostre proposte per un viaggio in Egitto

 
Egitto Original | Tour Piccoli Gruppi

Egitto Original Tour Piccoli Gruppi

Cairo, Nilo, Mar Rosso, Hurghada. Fai un tuffo nel passato assieme a noi, tra piramidi, templi e valli da sogno

Prezzo: da 1.690 | Durata: 12 giorni

 

LA TOP 5 DELLE ESPERIENZE DA PROVARE DURANTE UN VIAGGIO IN EGITTO

 

CIBI E BEVANDE EGITTO, I "MUST"

Viaggigiovani.it ritiene che uno dei modi migliori per scoprire un paese sia il cibo! Ci sono infinite opzioni tra cui scegliere ed in modi diversi, sia in piedi mangiando dello ”street food” o comodamente seduti in un ottimo ristorante. Ecco una lista che vi svela i migliori piatti dell'Egitto:

 

  • Baba Ganush: conosciuto anche come caviale di melanzane, questa pietanza è preparata con l'aggiunta di diverse spezie, aglio e limone
  • Hummus: ampiamente consumato nei paesi del Medio Oriente, l'hummus è una crema di ceci e pasta di semi di sesamo, con l'aggiunta di aglio, olio di oliva, limone, semi di cumino e prezzemolo. Accompagna spesso pane azzimo e pita
  • Ful medames: chiamato anche semplicemente Ful è un piatto consumato in molti paesi Medio Orientali e servito di solito a colazione. L'ingrediente principale sono le fave secche, cucinate a fuoco lento in apposti contenitori di rame. Il ful è servito con olio di oliva, prezzemolo tagliato, cipolla, aglio e spremuta di limone; tipicamente è mangiato con il pane
  • Koshari: è una pietanza molto popolare in Egitto. Composta da riso, pasta, lenticchie, ceci, aglio egiziano, cipolla e salsa di pomodoro
  • Molokhia: conosciuta anche come malva araba, è una specie di zuppa dalla consistenza gelatinosa. Cucinata spesso assieme al pollo
  • Carcadè: è una bibita ottenuta con l'infusione dei fiori di Ibisco ed è caratterizzata da un sapore aspro e un colore rosso vivo, che ricorda il nostro vino. Bevuto molto in Egitto, è consumato freddo o caldo. Pare che abbia numerose proprietà, tra cui quella di tenere a bada la pressione sanguigna.
  • Té egiziano: bevanda energizzante, che è spesso bevuta al termine di una lunga giornata. Rigorosamente aromatizzato alla menta.

ACQUISTI E SOUVENIR EGITTO, I CONSIGLI

Non vorrete mica tornare a casa senza un souvenir dall'Egitto? Ecco una breve lista di cosa potete comprare in Egitto:

  • Essenze: a spasso nel Souq verrete letteralmente avvolti da odori e profumi così diversi tra loro, che sarà difficile distinguerli con chiarezza. Approfittatene, però, per acquistare qualche preziosa essenza introvabile altrove (come la Notte Araba, ricavata da un fiore che cresce solo in Egitto).
  • Ciabatte di pelle: è considerato un ottimo acquisto (anche per un regalo) e non tanto per la praticità e i colori, ma soprattutto per il fatto che solitamente, vi è inciso un simbolo sacro egiziano.
  • Jalabiya: i mercati egiziani pullulano di tessuti di ogni tipo. Questo indumento è molto antico e al di fuori di Il Cairo è indossato dalla maggioranza degli egiziani.
  • Ossa di cammello: sono numerosi gli oggetti ricavati dalle ossa del cammello. Le scatoline adornate, forse, sono le più graziose.

 

COSA VEDERE DURANTE UN VIAGGIO IN EGITTO

Il Cairo

IL CAIRO

Popolata da oltre 16 milioni di abitanti, il Cairo, capitale della Repubblica Araba d'Egitto, è una caotica città ubicata sulla riva del Nilo; da sempre considerata il gioiello d'oriente, é una realtà che colpisce e affascina con i suoi contrasti tra antico e moderno. Qui potrete ammirare le testimonianze di numerose culture che si sono sovrapposte nei secoli e che risiedono tra gli edifici nuovi di zecca antistanti le moschee, i palazzi e i giardini lussureggianti. Definita la "Madre del Mondo", il Cairo è una festa per i sensi che, grazie al calore della gente che vi accoglie, rende piacevolissimo il girovagare per i suoi vicoli. Verrete sicuramente sedotti dai profumi inebrianti, provenienti da bazar e mercati, e dai tripudi di colori e sapori che vi permetteranno di osservare la realtà quotidiana degli abitanti di questa metropoli con le loro abitudini, usi e costumi.

Villaggio nubiano

I VILLAGGI NUBIANI

Al pari di un arcobaleno sulle acque del Nilo, i villaggi nubiani che prosperano sulle sue rive, sono un tripudio di colori e sfumature che regalano veri attimi da sogno. Immergendovi nella realtà di un villaggio nubiano, potrete assaporare la frugale vita che da millenni si svolge indisturbata e che conserva in sè costumi e tradizioni altrimenti altrove andate perdute per sempre.

Le piramidi e la sfinge

LE PIRAMIDI & LA SFINGE

Un viaggio in Egitto non sarebbe lo stesso se non potessimo soffermarci ad ammirare le piramidi di Giza e la sfinge. Sono i simboli di questo paese per antonomasia e affascinano milioni di studiosi di storia (e non) di tutto il mondo. Hanno ispirato fotografi, scrittori, registi... tanto che le possiamo immaginare e descrivere senza essere mai stati al loro cospetto!

Il bazar Khan El-Khalili

BAZAR KHAN EL-KHALILI

Il bazar Khan El-Khalili è famoso in tutto il mondo per essere il secondo mercato più esteso del Medio Oriente, oltre ad essere considerato un luogo in cui è possibile trovare oggetti di qualsiasi tipo a prezzi praticamente imbattibili. Al suo interno è presente il famosissimo Fishāwī, dove vi verrà offerto il Sisha, o come è conosciuto nel mondo occidentale, il Narghilè. Come è consueto nei paesi arabi, il prezzo dei beni all'interno di questo immenso Souq è deciso solo dopo una lunga trattazione. Dove sarebbe il bello, se così non fosse?

il tempio di karnak

IL TEMPIO DI KARNAK

Considerato il complesso templare più esteso al mondo, non è un caso che il tempio di Karnak sia divenuto così famoso. Basta addenstrarsi la prima volta tra le sue colonne per avere un ricordo fortissimo impresso per tutta la vita. Costruito nell'arco di 1600 anni (in cui i faraoni erano soliti aggiungere nuovi pezzi e imprimere sulle mura i resoconti delle loro imprese), il complesso di Karnak è una meta obbligata di ogni viaggio in Egitto.

il tempio di abu simbel

IL TEMPIO DI ABU SIMBEL

Al cospetto del tempio di Abu Simbel si ha la sensazione di essere sull'orlo del confine con un'altra dimensione; il tempio fu costruito con l'intento di incutere paura nei vicini popoli nubiani e per commemorare la battaglia vinta da Ramses II a Qadesh. Patrimonio dell'UNESCO, questo immenso gioiello architettonico non mancherà di stupirvi.

il tempio di hatshepsut

IL TEMPIO DI HATSHEPSUT

Il tempio funerario di Hatshepsut, noto anche come Djeser-Djeseru ("Santo fra i Santi") è un complesso architettonico che si trova vicino alla Valle dei Re. È considerato uno degli "incomparabili monumenti dell'antico Egitto". Al suo interno, è possibile ammirare una moltitudine di bassorilievi e la struttura esterna è un interessante connubio tra architettura egiziana e classica. Da non perdere.

il fiume nilo

IL FIUME NILO

Erodoto definì l'Egitto il dono del Nilo. Questo lungo corso d'acqua ha permesso, difatti, lo stabilirsi e il proliferare di numerose forme di vita lungo le sue sponde. Non solo gli esseri umani, ma anche una grandissima varietà di animali e piante vive e prospera lungo il suo tragitto verso il Mar Mediterraneo. Come in antichità, anche oggi il Nilo è una via impportantissima per il commercio, che a sua volta ha fatto sì che l'Egitto potesse diventare una potenza incontrastata per millenni. Da settembre a marzo, sul fiume è inoltre possibile fare una gita in feluca, l'imbarcazione tipica. Come perdere un'occasione così preziosa di conoscere le popolazioni che ancora oggi vivono vicino alle sue provvidenziali acque?

FAQ & INFORMAZIONI EGITTO

Per recarsi in Egitto è necessario possedere il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi al momento della richiesta del visto, oppure con la carta d'identità valida per l'espatrio, sempre con validità residua di almeno 6 mesi ma corredata da due foto formato tessera. Se la carta di identità è stata prorogata con cedolino cartaceo, non verrà accettata dalle autorità egiziane. È inoltre richiesto un visto turistico rilasciato direttamente in aeroporto all’arrivo al costo di 25$ (o l’eventuale corrispettivo in euro). Consigliamo di munirsi di passaporto e di tenersi aggiornati sulla normativa corrente presso la propria Questura, le Ambasciate o i Consolati del Paese se presenti in Italia.
Per questo tour in Egitto non ci sono vaccinazioni obbligatorie. Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatorio per i viaggiatori provenienti dai Paesi a rischio di trasmissione della malattia, ma non è il nostro caso. Al fine di evitare infezioni gastro-intestinali si consiglia di: non mangiare cibi crudi, anche negli alberghi e nei ristoranti; bere solo bibite in bottiglia o acqua filtrata, senza aggiungere ghiaccio; In ogni caso, per le vaccinazioni facoltative, è sempre meglio contattare il proprio medico di fiducia o l’ASL locale.
L'Egitto è considerato un paese abbastanza sicuro: negli ultimi tempi, il numero degli adetti delle forze dell'ordine è aumentato presso tutti i siti turistici. Per aggiornamenti si approfondisca sul sito viaggiaresicuri.it sezione Egitto.
Il periodo migliore per fare un viaggio in Egitto va da aprile a ottobre. Tuttavia, l'Egitto è una terra dal clima caldo e secco tutto l'anno, per cui, eslcuse le zone desertiche in direzione Sudan (dove le temperature estive possono raggiungere anche i 50 gradi), l'Egitto è una meta ideale tutto l'anno. Attenzione alla escursione termica nelle zone desertiche: di notte può diventare molto freddo!
  • uguale quando in Italia è in vigore l’ora legale
  • + 1 ora quando in Italia è in vigore l’ora solare
Le lingue ufficiali dell'Egitto sono l'arabo egiziano e il Sa'idi arabo. In totale in Egitto si parlano circa 7 lingue. L'arabo egiziano è la lingua principale (è parlata da circa il 70% della popolazione) ed è usata nei mezzi di comunicazione ed insegnata a scuola. L'inglese e il francese sono abbastanza diffusi e associate alla elitè ed al benessere del paese.
Lo Sterlina/Lira egiziana è la valuta ufficiale dell'Egitto ed è composta da 100 piastre. Il codice ISO 4217 è EGP.

Le carte di credito sono generalmente accettate dai grandi alberghi e ristoranti in stile occidentale, ma non dai piccoli venditori. Assicuratevi di avere denaro sufficiente per coprire gli acquisti che non possono essere fatti con la carta di credito.

I bancomat sono facilmente reperibili nelle grandi città e nelle aree turistiche come Il Cairo, ma sono più rari nelle piccole città, nelle zone rurali e nei villaggi. Assicuratevi di avere altri metodi di pagamento disponibili quando vi avventurate fuori dalle grandi città, poiché gli sportelli automatici non sono sempre un'opzione disponibile.
  • Un paio di dolcetti: 5EGP
  • Té locale: 1EGP
  • Sandwich di Falafel: 2,50EGP
  • Cena in ristorante: 60EGP
La corrente elettrica in Egitto è erogata a 220 Volt/50 Hz. Le prese sono di tipo C.
Per chiamare l'Egitto dall'Italia, comporre lo 0020 (identificativo del paese) + il numero desiderato. Per chiamare l’Italia dall'Egitto digitare il prefisso 0039 (prefisso internazionale italiano) prima del numero di cellulare che si vuole chiamare.

La copertura di telefonia mobile è molto buona nelle grandi città dell'Egitto, ma meno nelle aree rurali e desertiche. I viaggiatori saranno in grado di accedere a Internet abbastanza facilmente negli Internet cafè delle grandi città, ma dovrebbero aspettarsi un accesso limitato o nullo nelle aree regionali e rurali.
La settimana lavorativa in Egitto va generalmente dalla Domenica al Giovedì, con il week-end nei giorni di Venerdì e Sabato. L’orario di lavoro è di norma compreso tra le ore 8.30 e le ore 16.30 (nel periodo del Ramadan si osservano orari ridotti).
  • Banche: dalle ore 8.00 alle ore 15.00.
  • Uffici postali: dalle 08:00 alle 10:00
  • Uffici: aperti dalla domenica al giovedì dalle 08:00 alle 17:00
  • Negozi: orari flessibili dalle ore 9.00/10.00 alle ore 14.00 e dalle ore 16.00 alle ore 19.00/20.00 (alcuni negozi tendono ad essere aperti il Venerdì, chiudendo la domenica).
In Egitto le mance sono una abitudine e equivalgono a circa il 10-15% dell'importo totale. Si consiglia di portare con sè sempre un po' di monete e pezzi piccoli per lasciare la mancia in bar, ristoranti, bazar e alle guide.
Non è raccomandabile bere acqua dal rubinetto in Egitto. Per ragioni ambientali, cercate di evitare l’acqua in bottiglia e piuttosto riempite una bottiglia riutilizzabile con acqua filtrata. È anche consigliato di evitare di bere bevande con ghiaccio e di pelare la frutta e la verdura prima di mangiarle.
La religione è un fattore culturale molto sentito in tutto l'Egitto. La maggioranza della popolazione è musulmana, con una percentuale che varia dall'80 % fino al 90 %; il rimanente 10 - 20 % sono è in gran parte cristiano, di cui la maggioranza appartiene alla chiesa copta; esistono piccolissime minoranze di ebrei.
Le principali festività in Egitto sono:
  • Natale Ortodosso (7 gennaio)
  • Festa della rivoluzione egiziana (25 gennaio)
  • Giorno di liberazione del Sinai (25 aprile)
  • Festa del lavoro (1 maggio)
  • Festa della rivoluzione (23 luglio)
  • Giorno delle forze armate (6 ottobre)
  • 1° Shawwal, il 10° mese Hijri (Eid Elfitr)
  • 10° Tho-Elhejjah, il 12mo mese Hijri (Eid Al-adha)
  • 29 o 30 giorni di Ramadan
Ambasciata d’Italia a Il Cairo
15, Abdel Rahman Fahmy Str., Garden City, Il Cairo, Egitto
Cellulare di reperibilità: +20 (0)2 27943194 - 27943195 - 27940658
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Website: https://ambilcairo.esteri.it/Ambasciata_IlCairo/it
L’assicurazione medica, bagaglio e annullamento è SEMPRE inclusa nei nostri viaggi ; su richiesta è previsto un supplemento per aumento copertura medica (per ulteriori spiegazioni visitare la pagina "Assicurazione".)

 

LETTURE E FILM SULL'EGITTO

LIBROAUTORE
Verde Nilo Cesare Brandi
Viaggio in Egitto Gustave Flaubert
Taxi. Le strade del Cairo si raccontano Khaled Al Khamissi
L'Alchimista Paulo Coelho
FILMREGISTA
Assassinio sul Nilo John Guillermin
I predatori dell'arca perduta Steven Spielberg
La Mummia Stephen Sommers

 

­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.