­

Infoline +39 0461.1923456

USA

Viaggi e Tour negli USA

Viaggigiovani.it propone viaggi organizzati negli Stati Uniti e itinerari su misura per tutti i gusti. Dalla East alla West Coast, negli States ci sono tante località da scoprire, passando per i parchi più suggestivi e vivendo solo il meglio di questo paese dalle mille risorse, senza dubbio adatto ad ogni tipo di viaggiatore, sia ai più avventurosi sia ai più esigenti. Potrai visitare le metropoli più ambite come San Diego, il gioiello della costa ovest, famosa per la sua baia, lo zoo e gli spettacoli coi delfini di Sea World; la vivace e multiculturale Los Angeles, piena di stimoli per il turista, tra cui i parchi naturali poco fuori città e l’immancabile visita a Hollywood, tempio del cinema americano; Las Vegas, la città del divertimento e delle sale da gioco. A poca distanza da quest'ultima si trovano i più suggestivi parchi americani: Grand Canyon, Monument Valley, Bryce Canyon, sono solo alcune delle tappe immancabili di un viaggio negli Stati Uniti. Volando sulla costa opposta, non sarà difficile farsi incantare da New York City, città che non dorme mai, dove i grattacieli, i musical di Broadway, i taxi gialli e Central Park la fanno da padroni. La voglia di visitare (o tornare) negli Usa è veramente forte per tutti. Lasciatevi ispirare dalle nostre migliori proposte per un impareggiabile viaggio negli Stati Uniti.

 
­
I nostri viaggi in Usa

­
Spoiler di emozioni sugli Usa

­
Cosa vedere negli Usa
­
La serie "Wanderlust"

­
Pietanze tipiche Usa

­
Acquisti e souvenir Usa
­
Informazioni generali Usa

­
Playlist Usa on the road

­
Libri e Film sugli Usa

 

Tour Stati Uniti, le nostre migliori proposte per un indimenticabile viaggio negli USA

 
Western Special | Tour Piccoli Gruppi

Usa Western Special

Tre settimane di gran Tour negli Stati Uniti Occidentali, con un'unica partenza in agosto.

In Programmazione | Durata: 20 giorni
 
Western Essential | Tour Piccoli Gruppi

Usa Western Essential

Parchi americani e metropoli, il classico tour degli Stati Uniti Occidentali. Partenze a date fisse in estate.

In Programmazione | Durata: 15 giorni
 
California Dream | Tour Piccoli Gruppi

Usa California Dream

Viaggio organizzato nel Golden State per realizzare il sogno californiano. Partenza in agosto.

In Programmazione | Durata: 13 giorni
 
Self Drive
West Usa & Hawaii | Viaggi di nozze

West Usa & Hawaii

L'ovest degli Stati Uniti e le isole Hawaii, la combinata perfetta per un viaggio di nozze

Prezzo: 3.290 | Durata: 21 giorni
 
Self drive
California & Las Vegas | Viaggi su misura

California & Las Vegas

On the road tra le meraviglie della California sino alla pazza Vegas.

Prezzo: 2.050 | Durata: 12 giorni
 
Self drive
Yellowstone e i Parchi del Nord | Viaggi su misura

Yellowstone e i Parchi

Viaggio self drive nell'area dello Yellowstone, il parco piu' antico al mondo, un alternarsi di montagne rocciose, praterie, geyser e cowboy.

Prezzo: 2.330 | Durata: 15 giorni
 
Self drive
Route 66 Usa | Viaggi su misura

Route 66 Usa

Route 66, la leggenda dei viaggi on the road da Chicago a Los Angeles.

Prezzo: 2.190 | Durata: 17 giorni
 
Self drive
Far West Usa | Viaggi su misura

Far West Usa

Il classico viaggio on the road nell'ovest degli States, tra parchi e citta'.

Prezzo: 2.310 | Durata: 16 giorni
 
Senza Pensieri
New York & Antigua | Viaggi su misura

New York & Antigua

Viaggio di nozze dal futurismo di New York alle spiagge caraibiche di Antigua.

Prezzo: 2.000 | Durata: 10 giorni
 
Self drive
Florida Completa | Viaggi su misura

Florida Completa

'The Sunshine State', viaggio self drive in Florida

Prezzo: 1.760 | Durata: 12 giorni
 
Self drive
Nord Est Usa | Viaggi su misura

Nord Est Usa

New York, Boston, Washington e le cascate Niagara. On the road tra big cities e big falls.

Prezzo: 2.060 | Durata: 13 giorni

 

 

­ C'è un piacere nei boschi senza sentieri,
C'è un'estasi sulla spiaggia desolata,
C'è vita, laddove nessuno s'intromette,
Accanto al mar profondo, e alla musica del suo sciabordare:
Non è ch'io ami di meno l'uomo, ma la Natura di più.­

Christopher McCandless

 

TRAILER USA, UNO SPOILER DI EMOZIONI TARGATE STATI UNITI

 

Credit:

Tommaso Maiocchi

COSA VEDERE DURANTE UN VIAGGIO IN AMERICA

Cosa vedere durante un viaggio in America? Di seguito una lista delle migliori località da scoprire negli Stati Uniti secondo Viaggigiovani.it.
New York

NEW YORK

New York, conosciuta come la "Grande Mela", è sicuramente la città simbolo degli Stati Uniti. Effettivamente, chi non ha mai desiderato visitare New York almeno una volta nella vita? Cose da vedere a New York ce ne sono un'infinità e per tutti i gusti: dal Municipio alla Borsa di Wall Street, dal ponte di Brooklyn a Times Square, dai teatri di Broadway al Central Park, dal Metropolitan Museum alla Metropolitan Opera, dalla cattedrale di San Patrizio a tutti i quartieri più famosi (SoHo, Chinatown, Little Italy, Greenwich Village, Midtown, Harlem ecc.), senza tralasciare tutti i grattacieli per cui la città è giustamente nota, in particolare l'Empire State Building ed il palazzo dell'ONU. New York è una città da vivere a tutte le ore; vi accorgerete che il tempo dedicatole non sarebbe mai abbastanza.

San Francisco

SAN FRANCISCO

San Francisco piace anche a chi detesta gli USA, questa affascinante città che sorge su 40 colli ed è circondata da un lato dall'Oceano Pacifico e dall'altro da una splendida baia. Ha quell'atmosfera chic unita alle più trasgressive innovazioni che la rendono unica. È la patria dei movimenti alternativi: la Beat Generation, i figli dei fiori, le proteste studentesche e l'orgoglio gay sono nati e cresciuti a San Francisco. È una delle città più belle degli USA, con quelle viste mozzafiato offerte dalle ripide strade, con il panorama sulla Baia e sui ponti. È un coloratissimo mosaico, le cui tessere sono il quartiere latino-americano di Mission, quello gay di Castro, l'animata Chinatown, il vitale SoMa, l'hippie Haight Ashbury, e l'italiana North Beach. Il Fisherman's Wharf è la parte più turisticamente kitsch, da qui si parte per Alcatraz, mentre in Union Square si fa shopping di classe.

Las Vegas

LAS VEGAS

Una volta era solo la capitale mondiale del gioco d'azzardo. Oggi Las Vegas è in grado di offrire di tutto a tutti, naturalmente, all'insegna di una eccentrica spettacolarità. Basta passeggiare lungo la "Strip", la lunghissima via che attraversa la città, lungo le 5 miglia d'asfalto più movimentate del mondo, per rendersi conto della goliardia di questa oasi artificiale. L'ultima Las Vegas è un incredibile luna-park tecnologico di cui l'attrazione più recente sono gli hotel a tema che ricostruiscono con effetti e scenografie da miglior cinema di fantascienza, gli ambienti o i luoghi più impensabili. Parigi, Venezia, New York, una piramide Egiziana sono tutte raggiungibili in pochi minuti in un realismo sconvolgente passando per un campionato mondiale di boxe o uno show musicale di livello mondiale.

Chicago

CHICAGO

Chicago, 'The Windy City', è una città dalla ricca storia e dall’anima musicale. Partendo dai grattacieli che compongono il paesaggio cittadino, che dominano le distese di prato che la circondano per centinaia di miglia, fino ai sensuali locali di jazz e blues, offre qualcosa di speciale a tutti. Questa magnifica città, situata lungo le coste del Lago Michigan, è la terza città più popolata degli USA dopo New York e Los Angeles e vanta una tra le migliori collezioni di architettura moderna al mondo, che va dalle case di Frank Lloyd Wright fino alla torre di 110 piani Willis Tower.

Los Angeles

LOS ANGELES

Nella zona centrale di Los Angeles, Downtown, sono dislocate tutte le attività finanziarie, commerciali ed amministrative della città, nonché molte delle attrazioni turistiche di LA, tra cui la spiaggia di Venice e quella di Santa Monica. Il quartiere di Hollywood (con la sua famosa scritta scolpita sulle montagne di Los Angeles), i negozi di lusso di Rodeo Drive, le ville dei divi dello spettacolo a Beverly Hills e i parchi tematici di Disneyland. Meritano una menzione anche gli Universal Studios, uno dei più grandi studi cinematografici statunitensi.

Washington

WASHINGTON

Ufficialmente "Washington District of Columbia", è la capitale degli Stati Uniti d'America. Qui hanno sede le principali istituzioni di governo degli Stati Uniti, molti ministeri ed enti federali, e alcune organizzazioni internazionali, tra cui la Banca Mondiale, il Fondo Monetario Internazionale. Le sue attrazioni sono tutte concentrate lungo l'asse viario principale "The mall": la Casa Bianca, sede del Presidente degli Stati Uniti; il Campidoglio (sede del Congresso); il Monumento a Washington, un enorme obelisco rivestito di marmo; il Lincoln Memorial, un monumento costruito in onore di Abraham Lincoln; la Biblioteca del Congresso che, con gli oltre 128 milioni di documenti che conserva, è la maggiore biblioteca della storia del mondo; il Cimitero Nazionale di Arlington, un cimitero militare statunitense creato durante la guerra di secessione situato sull'altra sponda del fiume Potomac, vicino al Pentagono.

Route 66

ROUTE 66

E' molto probabile che al mondo non esista una strada tanto famosa quanto la famigerata Route 66. Guidare su questa strada storica non ha niente a che vedere con il mettersi in viaggio su un percorso qualunque. La Route 66 è costellata di attrazioni, una più stravagante dell'altra. Innanzitutto, se state pensando di organizzare un viaggio per scoprire quella che dagli americani è anche chiamata la "Mother Road" (dall'inglese: strada madre), dovrete organizzarvi al meglio e pensare di mettere a disposizione almeno 15 giorni. La strada, infatti, attraversa ben 8 stati per la bellezza di quasi 4.000 chilometri di asfalto: Illinois, Missouri, Kansas, Oklahoma, Texas, New Mexico, Arizona e California faranno da sfondo alla vostra avventura americana. Un'altra componente interessante di un qualsiasi itinerario sulla Route 66, è la possibilità di alloggiare presso alcuni dei Motel più bizzarri di sempre: sarà senz'altro un aspetto del viaggio che ricorderete con un sorriso!

Boston

BOSTON

Con una ricchissima storia, quartieri tanto diversi tra di loro, una vasta eredità artistica, culturale ed una forte vocazione educativa, Boston può dare molto a qualunque tipo di viaggiatore. Chi visita la città, innanzitutto, non vorrà perdersi la Freedom Trail (dall'inglese: Cammino della libertà), un percorso di 4 chilometri che si snoda nel centro della principale cittadina del Massachusets. Attraversa 16 località molto significative per la storia degli Stati Uniti, in particolare per la guerra d'indipendenza. Qui potrete visitare anche la casa di Paul Revere e un antico cimitero: il Granary Buriak grounds. Ma nulla vi impedisce di passare un pomeriggio in totale relax: scegliete tra i numerosi parchi, laghetti dove fare un giretto in barca (Sulle Swan Boats - le barche-cigno dei Giardini Pubblici) oppure una bella passeggiata sulla Beacon Hill e i quartieri a sud. Lasciatevi ispirare da questa viva e particolarissima città e portere a casa un prezioso ricordo di Boston.

Denver

DENVER

Lontano dalla frenesia delle coste americane e dalle maggiori e più famose attrazioni, viaggiando verso l'interno del Paese troveremo città all'avanguardia, con uomoni in giacca e cravatta, eventi culturali senza fine e giardini pubblici per passare alcune ore di tranquillità. Denver è uno di questi luoghi speciali, immerso nelle montagne del Colorado e a pochi passi da numerose occasioni di immersione nella natura. Cercate un'occasione per ripassare un po' di storia e ammirare qualche opera d'arte? I numerosi musei della città vi permetteranno di placare la vostra sete di cultura! Volete fare una passeggiata ed ammirare la giornata tipo di questa interessante cittadina? Troverete pane per i vostri denti, tra i quartieri di Santa Fe con il distretto artistico oppure East Colfax per un po' di shopping. Le bellissime montagne rocciose, inoltre, da qui sono a portata di mano.

Phoenix & Sedona

PHOENIX & SEDONA

Se state pensando che in tutto il South-West americano Los Angeles fosse l'area urbana più grande... beh, vi state sbagliando! Anche se si tratta di pochi chilometri quadrati, il primato per città più grande della zona va alla bellissima Phoenix, che conta la bellezza di 1.530.000 abitanti. Chiamata anche Greater Phoenix o Valley of the Sun, questa zona è circondata da un arido deserto e una spigolosa catena montuosa che in più, è interessata da un clima a dir poco torrido: qui in estate si sfiorano i 50 gradi! Ed infatti, Phoenix è visitata spesso in inverno. Le zone più interessanti di questa città sono senza dubbio la Mesa, Scottsdale, che è una località in stile western e la zona universitaria di Tempe. In città, tuttavia, di certo non mancano le occasioni per divertirsi e passare ore passeggiando tra stimolanti musei. desertici giardini botanici, quartieri in stile western e opere di architettura moderna.

Non si può certo parlare di Phoenix senza citare Sedona: nascosta tra vertiginosi canyon di roccia rossa e lussuosi boschi verdeggianti, è ritenuta una delle cittadine più affascinanti di tutta l’Arizona. Ciò che maggiormente attira di questo luogo, è innanzitutto il suo rapporto con la natura circostante, addirittura spirituale: si dice che in questo angolo d’Arizona la terra sprigioni vortici di energia di grande potenza. Prova ne è che Sedona è diventata, nel tempo, una delle capitali della cultura new-age, attirando artisti, “santoni” e anime sensibili allo “Spirito della Natura”.

Antelope Canyon

ANTELOPE CANYON

L’Antelope Canyon è probabilmente il più fotografato canyon di arenaria del nord dell’Arizona. I colori brillanti arancione e viola e le pareti intagliate dal vento e dall’acqua lo rendono uno spettacolo unico, fra i più suggestivi dei parchi presenti negli Stati Uniti. Forse non tutti lo sanno, ma di Antelope Canyon ce ne sono 2, rispettivamente l’Upper Antelope Canyon e il Lower Antelope Canyon. Il primo è chiamato “il luogo dove l’acqua scorre attraverso le rocce” dai Navajo ed è la parte più famosa e visitata, principalmente per due ragioni: è facilmente accessibile e presenta con più frequenza il fenomeno della penetrazione dei raggi di luce. Il percorso è di andata e ritorno nello stesso canyon, e spesso bisogna fermarsi per far passare il gruppo che va nella direzione opposta. Il secondo presenta un accesso un po’ più impegnativo, che si avvale scalette di ferro e un percorso non proprio semplicissimo. Tuttavia anche il Lower Canyon, pur essendo meno profondo, è molto bello da ammirare e presenta un vantaggio non da poco: la presenza di molti meno turisti e, in alcuni casi, la possibilità di trattenersi all’interno per un po’ più di tempo in caso di poca affluenza. Inoltre, a differenza il Lower Antelope Canyon è un percorso di sola andata.

Death Valley

DEATH VALLEY

Il suo nome non è molto incoraggiante: Death Valley, dall'inglese “Valle della Morte”. E' vero, non suona proprio bene per una vacanza, eppure ogni anno numerosi turisti che fanno il tour della California decidono di visitare la Death Valley, fra i più incredibili e suggestivi parchi nazionali americani. Questo bellissimo parco californiano rappresenta infatti una delle meraviglie di madre natura con un paesaggio arido e desertico, ma ricco di colori e sfumature accattivanti. Sembra di essere fuori dal mondo: antichi laghi evaporati che riflettono i colori dell'arcobaleno, montagne ondulate e dai disegni unici, superfici aride e grezze che sembrano emulare il manto lunare, per non parlare di inauditi strati rocciosi, che svelano l'antichissima storia di quella che era, un tempo, un vasto bacino d'acqua. La Valle della Morte è sterminata: è il parco nazionale più grande degli Stati Uniti, escludendo l’Alaska. Inutile dire che una visita alla Valle della Morte è prerogativa di ogni viaggio nel West.

Grand Canyon

GRAND CANYON

Il Grand Canyon è una delle sette meraviglie del mondo, il suo paesaggio ispira e mette in soggezione. È un ripido burrone modellato dal fiume Colorado in un periodo di oltre 6 milioni di anni. È lungo 446 km (277 miglia) e largo circa 29 km e profondo più di 1500 m. Il Canyon si trova tra 1.500 e 2.700 mslm. Ma perché il Grand Canyon affascina così tanto? Forse perché guardare dall'alto questa immensa gola frastagliata ci mette davanti al fatto che siamo parte di una cosa grande e magnifica? O forse perché la sua energia è così forte da poter essere percepita chiaramente da chi vi transita? Dalle alte postazioni e i vari punti panoramici, possiamo volgere uno sguardo alla nostra disarmante piccolezza davanti alla potenza della natura... e questo ci emoziona, perché ci avvicina un po' di più alla magnificenza del nostro mondo. Difatti, non è possibile resistere al richiamo del Grand Canyon. Vogliamo vedere tutto da più vicino, vogliamo entrare dentro la ferita della terra, per capire fin dove possiamo spingerci. E vogliamo accettare la sfida, perché l'esperienza vissuta qui, rimarrà con noi per l'eternità.

Ci sono diversi percorsi tra cui scegliere per poter ammirare il Grand Canyon e questi, secondo noi, sono i più spettacolari: South Kaibab Trail, Bright Angel Trail, Widforrs Trail.

Bryce Canyon

BRYCE CANYON

Il Bryce Canyon è una finestra sulla spettacolare geologia dello Utah: un vero e proprio monumento creato da vento, acqua e neve. Immerso in uno dei parchi più amati (e fotografati) dagli statunitensi, questo Canyon attira ogni anno la bellezza di 2,7 milioni di visitatori tra amanti del trekking, arrampicata e sci. Forse non esiste luogo al mondo dove l'erosione naturale sia più tangibile che qui. A piedi o in sella ad un cavallo, milioni di persone sono passate da qui e si sono lasciate travolgere dalla bellezza delle rocce rosse ed appuntite, scolpite dal tempo e nella memoria di chi l'ha vista anche solo in fotografia. Nonostante il nome, non è propriamente un canyon, ma un enorme anfiteatro originatosi dall'erosione del settore orientale dell'Altopiano di Paunsaugunt (in inglese: Paunsaugunt Plateau). Il Bryce Canyon è celebre per i caratteristici pinnacoli, chiamati hoodoos, che possono essere rossi, marroni e bianchi.

Monument Valley

MONUMENT VALLEY

La Monument Valley si trova al confine dello stato dello Utah con quello dell’Arizona, in una zona piuttosto isolata. Questo luogo è l’ennesima dimostrazione della magia di cui è stata capace la natura in questo angolo di mondo. Le 3 buttes più celebri (Left Mitten, Right Mitten e Merrick Butte) sono sicuramente splendide, ma l’intera vallata è costellata di formazioni rocciose simili non meno scenografiche e impressionanti che meritano una visita approfondita. La Monument Valley si formò dall’erosione delle Rochies, che si depositarono in strati e si solidificarono formando pietre d'arenaria. La pressione proveniente dal sottosuolo sollevò la superficie, formando rigonfiamenti e spaccature che risultarono nella creazione dei canyons. Col passare di migliaia di anni, il vento e l’acqua hanno scolpito le rocce, alcune più compatte altre più friabili, in quelle meraviglie naturali rosse e arancioni che spiccano nel vasto piano desertico.

Orlando

ORLANDO

È per antonomasia la città di Walt Disney, l’uomo che trasformò il destino della città in seguito all’acquisto di alcuni terreni nella periferia sud occidentale di Orlando. Walt Disney, infatti, fondò qui Disney World, uno dei più grandi parchi tematici dedicati ai bambini e non solo. Oggi, Orlando è importante anche per la presenza di industrie aerospaziali raggruppate attorno al Florida Space Coast, per le sue aziende informatiche, nonché per il fatto che ospita la seconda più grande università della Florida, la University of Central Florida. Orlando è anche la base di Cape Canaveral, principale centro spaziale del mondo in cui ha sede la NASA, e da cui sono partite tutte le principali missioni nello spazio, a cominciare da quelle dell’Apollo, che portarono per la prima volta l’uomo sulla luna.

Miami

MIAMI

Miami è una destinazione ideale sia per chi cerca il divertimento più sfrenato, sia per coloro che desiderano rilassarsi qualche giorno in spiaggia. Miami vanta l’area metropolitana più grande della Florida, anche se la città in se conta poco più di 400.000 abitanti. È situata nella zona sud della penisola ed è molto vicina all’isola di Cuba e alle Bahamas, siamo quindi praticamente ai Caraibi, con tutte le conseguenze (climatiche) che ne derivano. Miami rappresenta anche il luogo dove poter iniziare un viaggio in Florida: dalla città ci si può recare nel profondo sud da Key Largo sino a Key West, proseguendo ad ovest nelle foreste tropicali delle Everglades per poi concludere a nord raggiungendo Orlando, la città dei parchi a tema.

Yellowstone

YELLOWSTONE

Yellowstone è il parco più antico del mondo (fondato nel 1872) e attualmente uno dei più grandi degli Stati Uniti (8.980 km² di superficie). Ha la forma di un quadrilatero quasi regolare, si estende su un vastissimo altopiano ed è situato in Idaho e Montana ma prevalentemente nell'angolo nord-occidentale dello Stato del Wyoming. Qui la natura ha concentrato una serie quasi illimitata di attrattive, e un campionario pressoché completo di ciò che può "fare" un sottosuolo ancora ribollente e inquieto, come al tempo della "nascita" della Terra. Lo scenario ha una sua aspra bellezza: monti, dirupi, laghi, torrenti, cascate, foreste, e una fauna da giardino zoologico. Poi, come nota dominante, i più grandi e spettacolari geyser del mondo, che fanno scaturire dal suolo getti di acqua bollente e di vapore. Questo stupendo angolo di preistoria è infine popolato di strane rocce dai colori irreali. Lo Yellowstone è certamente uno se non il principale highlights di un viaggio negli Stati Uniti.

San Diego

SAN DIEGO

San Diego si trova di fronte all’omonima baia situata nella California meridionale, a pochi chilometri dal confine con il Messico. Nonostante sia la seconda città dello Stato per grandezza, San Diego è un posto relativamente tranquillo e a portata d’uomo. Questo è dovuto anche alla mitezza del suo clima, caratterizzato da inverni miti e estati calde, che la rende un luogo ideale per la villeggiatura in ogni stagione dell’anno. I luoghi di principale interesse della città sono la Old Town, la città vecchia, il Balboa Park, Downtown, sede di tutti gli uffici e delle attività finanziarie, e la zona di La Jolla, rinomato centro di villeggiatura.

Niagara Falls

NIAGARA FALLS

Situate proprio a confine tra Canada e USA, richiamano ogni anno decine di milioni di turisti da ogni parte del mondo. Sono complessivamente 3 le cascate che potrete ammirare: le principali, ovvero le più imponenti, sono le Horseshoe Falls che prendono il nome dalla caratteristica forma a “ferro di cavallo”; sul versante Usa troviamo poi le American Falls e le piccolissime (almeno rispetto alle altre) Bridail Veil Falls (Cascate Velo Nuziale). Per godere a pieno delle Niagara Falls, oltre alla foto di rito dal view point, consigliamo di prendere parte alla crociera "Maid of the Mist", che seppur un classico, vi permetterà di avvicinarci alle cascate e... rinfrescarsi!

Yosemite

YOSEMITE

Patrimonio mondiale dell'Umanità dell'UNESCO, visitato ogni anno da oltre tre milioni di persone, lo Yosemite National Park, in California, è uno dei posti più belli degli USA. Ci sono cascate che scrosciano lungo pareti di 900 m e si gettano su una valle coperta di prati e boschetti, attraversati dal Fiume Merced. A est della valle svettano isolate cime di granito, alte fino a 3.900 m, su laghetti trasparenti. Il parco è percorso da 1300 km di sentieri con sequoie giganti, prati coperti di fiori mai visti e straordinari monoliti. Le attrattive più note del parco sono la Cascata Yosemite, il cui doppio salto si vede in tutta la valle, l'El Capitan, il più grande monolito granitico del mondo e la Half Dome.

Hawaii

HAWAII

Se si pensa ad una lussureggiante isola tropicale, con un mare da sogno e cristallino, con spiagge di sabbia fine puntellate di palme qui e là e le migliori onde per surfare... di certo le Isole Hawaii fanno capolino nella nostra testa! E come potrebbe essere altrimenti? Le Hawaii sono costituite da un arcipelago, di cui fanno parte la maggiore Hawaii (anche chiamata Big Island, dall'inglese "grande isola"), Maui, Oahu, Molokai ed infine la piccola Lanai. Ma le isole non sono certo solo "mare, mare, mare"... la sfaccettata cultura hawaiiana si esprime (tra le altre cose) attraverso la peculiare lingua, la dolce musica, l'intricata arte, il teatro, la danza, i film, la cucina e una moltitudine di festival, uno più colorato dell'altro! Al centro di ognuna di queste forme di espressione, c'è lo spirito dell'Aloha, che si manifesta anche nel più lieve gesto della danzatrice di hula fino ad arrivare al pizzicare delle corde di una chitarra "slack key"; l'Aloha è l'incontro di mente e cuore di ogni individuo e porta ognuno alla scoperta di sé. La filosofia primaria dell'hawaiiano è: pensa e fai del bene per te e agli altri, mentre contempli la presenza della vita e della sua potenza. Non è meraviglioso? Un viaggio alle Hawaii sicuramente ci metterà in pace col mondo.

Alaska

ALASKA

Quando pensavate di avere visto ormai tutto negli Stati Uniti, eccovi al cospetto di alti ghiacciai, montagne innevate, fiordi e lussureggianti boschi circondati da uno scuro oceano blu. Siete in Alaksa, uno dei più grandi Stati sotto la bandiera americana, che con la sua immensità e varietà di scorci naturali, lascerà tutti a bocca aperta. E' una regione scarsamente abitata, per via delle estreme condizioni metereologiche: pensate che in inverno, il termometro in alcune zone può tranquillamente toccare i -60°! Ma non lasciatevi scoraggiare, perché l'Alaska è grandissima e non patirete questo freddo glaciale ovunque. Tra i maggiori punti d'interesse, certamente spiccano il parco nazionale del Denali, i ghiacciai di Matanuska e Blackstone, Anchorage, Fairbanks e il passo dell'Alce. Una visita di questa affascinante destinazione è d'obbligo per tutti gli amanti della natura estrema, degli animali... e della cucina a base di pesce!

 

PODCAST USA, IN VIAGGIO CON "WANDERLUST"

Marzia, responsabile nonché esperta di viaggi in Nord America, presenta gli Stati Uniti a "Wanderlust", la serie podcast sulle destinazioni di Viaggigiovani.it in collaborazione con Radio Dolomiti.
Viaggigiovani.it
Presentazione podcast di Marzia sulla destinazione Usa. Viaggigiovani.it, in collaborazione con Radio Dolomiti.
Mick Jagger
Revenge
 

CUCINA AMERICANA, LE PIETANZE TIPICHE ASSOLUTAMENTE DA GUSTARE

Viaggigiovani.it ritiene che uno dei modi migliori per scoprire un paese sia il cibo! Ci sono infinite opzioni tra cui scegliere ed in modi diversi, sia in piedi mangiando dello ”street food” o comodamente seduti in un ottimo ristorante. Trovare un punto di ristoro in USA non è un problema. Anche lontanissimi dai maggiori centri, sarà sempre possibile trovare un fast food o un piccolo ristorantino dove consumare un pranzo.

Mangiare negli Stati Uniti non è molto economico. Per la prima colazione in media si spende dai 2 ai 7$, un pranzo in uno snack-bar costa circa 7-16$, 15-35$ in ristorante; più cara la cena, sempre in ristorante (20-50$). Chi desiderasse qualcosa di più può approfittarne per provare tutti i tipi di cucina internazionale, francese, italiana, greca, indiana, cinese, coreana, vietnamita.

Ricordate che per pranzo, nei ristoranti i prezzi possono scendere anche del 40% e che, se decidete di concedervi una visita in un ristorante famoso o alla moda, a pranzo è molto più facile trovare posto che non alla sera quando è sempre indispensabile prenotare anche con qualche giorno di anticipo. Se poi desiderate cenare in camera d'hotel sappiate che potete ordinare i piatti che volete a un ristorante: quasi tutti i locali fanno volentieri questo servizio a domicilio senza costi aggiuntivi. Naturalmente la mancia alla consegna è però obbligatoria.

Di seguito alcuni consigli sulla cucina americana.

 

La cucina americana è costellata di piatti resi famosi dalla TV ed il cinema. Vediamone alcuni!
  • Tacchino del Ringraziamento: un piatto noto nel mondo per via del suo legame con un'importantissima festa americana, che si celebra per ricordare il prezioso aiuto dei nativi ai primi coloni nei mesi più duri dell'inverno. Il tacchino viene per questa occasione farcito e messo in forno con le patate. E' accompagnato da un sughetto delizioso (dagli americani indicato come "gravy").
  • Clam Chowder: e' una delicata zuppa originaria del New England. Si tratta di una pietanza a base di vongole, panna, patate e bacon. Può suonare come uno strano miscuglio di ingredienti...ma è assolutamente da provare.
  • Crab Cake: Uno dei grandi piatti della costa atlantica statunitense sono le famose crab cakes, le crocchette di granchio. Sono un piatto semplice, ma sontuoso, visto che la dolcezza e la delicatezza della polpa di granchio del Maryland sono leggendarie.
  • Buffalo Chicken Wings: è senza dubbio uno degli antipasti o "finger-food" più buoni ed apprezzati sia in America che nel vecchio continente. Si tratta di alette di pollo speziate alla paprika e molti locali negli States si divertono a contendersi il primato per quelle più buone.
Come non citare alcuni meravigliosi dolci a stelle e striscie? Ecco quelli che, secondo noi, svettano fra tutti.
  • Pancakes: Gli immancabili pancakes, l'orgoglio americano! Sono delle fritelle a base di latte, farina, uova, burro e zucchero. Da provare assieme al bacon ed allo sciroppo di acero.
  • Cheesecake: Questa torta è ormai famosa in tutto il mondo ed apprezzata per la sua delicatezza. Ne esistono diverse versioni, ma quella più conosciuta è forse quella con base di biscotti al burro con farcitura di formaggio leggero e mascarpone con un bel manto di marmellata di frutti di bosco.
  • Apple pie: Anche gli americani vantano una loro versione della torta più famosa la mondo: la torta di mele, che qui è chiamata anche "American Pie", a sottolineare il fatto che è il dolce americano per eccellenza.
  • Brownies: Un morbidissimo dolcetto quadrato al cioccolato, peculiare perché presenta una crosticina esterna che, come il suo interno, si scioglierà letteralmente in bocca. Divino!
Tra le bevande, oltre naturalmente alla Coca-Cola (negli Stati Uniti, più precisamente ad Atlanta, si trova naturalmente la sede della diffusissima bevanda) trovano larga diffusione la birra, il sidro, e il Barboun Whiskey, orgoglio del Kentucky e del Tennesee.

SHOPPING USA, I MIGLIORI CONSIGLI PER ACQUISTI E SOUVENIR

Non vorrete mica tornare a casa senza un regalo o souvenir dagli USA per i vostri amici (o per voi stessi)? Di seguito una breve lista dei ricordi più caratteristici da comprare negli Stati Uniti.

  • Amoeba Music: Los Angeles e San Francisco pullulano di questi negozi: qui troverete una vasta gamma di dischi, poster, dvd e T-shirt. Spesso in questi grandi store vengono ospitate esibizioni di artisti e concerti.
  • Dean & DeLuca: i buongustai apprezzeranno l’acquisto di prodotti gourmet in offerta da Dean & DeLuca. Prendete un caffè oppure scegliete tra le tante varietà di formaggio da portare a casa con voi.
  • Abbigliamento da cowboy: soprattutto in Texas e nelle regioni più votate all'allevamento del bestiame, potrete trovare l'occasione ideale per acquistare uno dei souvenir più autentici di sempre.
  • Vini californiani: anche se non sono famosi quanto quelli italiani e francesi, i vini della California si fanno apprezzare e stanno guadagnando in popolarità. Provate lo Chardonnay, il Cabernet Sauvignon o il Pinot Nero.
  • Bottiglia di Whiskey: impossibile tornare dagli Stati Uniti senza una autentica bottiglia di whiskey, magari il classico Bournon americano. Un regalo che sarà senza dubbio apprezzatissimo.
  • Burro d'arachidi: gli americani ne consumano in quantità e anche qui da noi inizia a farsi strada la moda di questa squisita pasta a base di frutta secca. Se lo accompagnate ad una buona bottiglia di sciroppo d'acero, potrete poi cimentarvi nella creazione dei buonissimi pancakes americani!
  • Cactus Candy: ecco un souvenir poco conosciuto, ma che non passerà di certo inosservato. Le dolci caramelle sono ricavate dal frutto della spinosa pianta, che è abbondante in Arizona.
  • Targhe automobilistiche: ed infine il più famoso ed amato souvenir americano: la targa automobilistica, che cambia e goni volta soprende da uno Stato all'altro e vi lascerà un ricordo meraviglioso del vostro viaggio negli States.

FAQ e INFORMAZIONI USA

  • Passaporto: per recarsi negli Stati Uniti è necessario il passaporto in corso di validità (la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista per il rientro in Italia)
  • eSTA: per recarsi negli Stati Uniti è necessario il permesso elettronico 'Electronic System for Travel Authorization' (eSTA), il cui costo è di 14$ (pagamento con carta di credito).
    La conferma arriva dal Bureau of Consular Affairs del Dipartimento di Stato americano, che specifica come i cittadini di Paesi aderenti al programma, ma che abbiano effettuato viaggi in Iran, Iraq, Siria, Somalia, Sudan e Yemen a partire dal 1 marzo 2011 non saranno ritenuti più idonei a viaggiare e a essere ammessi negli Stati Uniti. Questi viaggiatori potranno comunque richiedere un visto seguendo la regolare procedura di richiesta presso le ambasciate o consolati. Come precisa la nota di Visit Usa, i viaggiatori che hanno ricevuto avviso della revoca dell’autorizzazione Esta e che non possono perciò viaggiare verso gli Stati Uniti nell’ambito del Vwp, possono comunque viaggiare con un visto non-immigrante valido, rilasciato da un’ambasciata o un consolato degli Stati Uniti. Prima di recarsi negli Stati Uniti, questi viaggiatori dovranno presentarsi presso un’ambasciata o un consolato degli Stati Uniti e sostenere un’intervista per il rilascio del visto sul proprio passaporto.
    Anche i minori dovranno essere in possesso di passaporto individuale, non essendo sufficiente né la loro iscrizione sul passaporto dei genitori, né il lasciapassare. Infatti nel caso in cui il minore sia iscritto nel passaporto di uno dei genitori, occorre richiedere il visto, qualunque sia il periodo di soggiorno negli Stati Uniti. Anche i minori dovranno quindi compilare la registrazione on-line. Per i nostri tour è ideale provvedere a richiedere l'eSTA circa 30 giorni dalla partenza, dopo la nostra email di "Conferma Tour". Per approfondimenti leggi la nostra infografica su come richiedere l'Esta.
  • Patente: secondo il Ministero è consigliabile, ma non obbligatorio (eccetto lo stato della Georgia), che la patente italiana sia sempre accompagnata dalla patente internazionale di guida. Per noleggiare un’auto è necessario avere 25 anni compiuti e possedere una carta di credito. Per coloro che hanno tra i 18 e 21 anni si paga in loco una assicurazione supplementare di 50$/giorno, mentre tra i 21 e 25 anni d’età l’assicurazione supplementare è di 25$/giorno.

IMPORTANTE
In ogni caso i viaggiatori provvederanno, prima della partenza, a verificare l'aggiornamento dei propri documenti presso le competenti autorità (per i cittadini italiani le locali Questure ovvero il Ministero degli Affari Esteri tramite il sito viaggiaresicuri.it ovvero la Centrale Operativa Telefonica al numero 06.491115) adeguandovisi prima del viaggio. In assenza di tale verifica, nessuna responsabilità per la mancata partenza di uno o più viaggiatori potrà essere imputata all'organizzatore.
Nessuna vaccinazione è obbligatoria per un viaggio negli Stati Uniti. L'unico consiglio che si può dare prima della partenza è di verificare se l'antitetanica è ancora valida e farne eventualmente un richiamo. In ogni caso, per le vaccinazioni facoltative, è sempre meglio contattare il proprio medio di fiducia o l’ASL locale.
Gli USA non sono particolarmente pericolosi. Rischi se ne possono correre nelle grandi città, soprattutto nelle zone periferiche, in alcuni quartieri. Ad esempio, si sconsiglia di visitare i quartieri di Harlem e Bronx a New York (specialmente di notte), le periferie di Detroit e anche di non avventurarsi da soli al di fuori del centro di Baltimora. Dal punto di vista climatico, invece, buona parte delle regioni che si affacciano sull'oceano atlantico possono andare incontro al pericolo delgi uragani. In particolare, la Florida presenta i maggiori rischi. Per gli amanti del mare, anzi degli Oceani, prestare massima attenzione agli squali e alle correnti (normalmente i pericoli sono segnalati sulle spiagge).

Gli Stati Uniti possono essere visitati tutto l'anno. Certamente la scelta dipende dall'area desiderata, ma nel complesso non ci sono eccezioni.

  • Gli Stati della fascia centrale e tutti i parchi meritano di essere visti da giugno fino a fine settembre (controllare sempre le aperture/chiusure dei passi).
  • La California si può visitare tutto l'anno, meglio da inizio primavera a metà autunno, così come New York e dintorni.
  • La Florida invece è meglio visitarla tra dicembre e aprile, in quanto negli altri mesi le piogge sono frequenti così come gli uragani (soprattutto in settembre).
  • Le regioni del nord fanno riscontrare spesso temperature gelide in inverno, quindi l'estate è la stagione ideale.
  • Un discorso a parte andrebbe fatto per l'Alaska, che presenta un clima subartico, più o meno mite a seconda della zona di interesse.

L’America è divisa in 6 fasce orarie. MET è l’orario del centro Europa.

  • Eastern Standard Time: orario della Costa Est degli Stati Uniti, cioè il MET meno 6 ore
  • Central Standard Time: orario tra la costa Est e la zona delle Montagne, cioè il MET meno 7 ore
  • Mountain Standard Time: orario della zona delle Montagne Rocciose, cioè il MET meno 8 ore
  • Pacific Standard Time: orario della costa Ovest degli Stati Uniti, cioè il MET meno 9 ore
  • Alaska Standard Time: orario dell Alaska, cioè il MET meno 10 ore
  • Hawaiian Standard Time: orario delle isole Hawaii, cioè il MET meno 11 ore
La lingua ufficiale degli Stati Uniti è l'American English. È parlato anche lo spagnolo nelle zone che confinano col Messico e in Florida.
L'unità monetaria negli Stati Uniti è il dollaro. Per ogni pagamento è consigliata la carta di credito (in particolare le Visa-Mastercard), per i prelievi invece è consigliato il Bancomat (circuito Cirrus o Maestro). Se volete viaggiare con traveller's cheque, vi conviene sicuramente portarli in dollari, in tal caso saranno accettati come se fossero contanti nei ristoranti, negli alberghi e in molti negozi.

Le carte di credito principali sono accettate dappertutto, anzi spesso sono necessarie per noleggiare una macchina o fare una prenotazione. I piccoli caffè e negozi potrebbero non accettare carte di credito, assicuratevi di avere denaro sufficiente per far fronte ad eventuali spese negli stessi.

Se il vostro bancomat è convenzionato con i circuiti principali, potete prelevare contante agli sportelli automatici, trovarne uno non sarà un problema nella maggior parte delle città.
  • Tazza di caffè = 1,50-2$
  • Hotdog in un chiosco di strada = 2-3$
  • Giornale = 0.50- $ 2$
  • Ingresso Cinema = 10-12$
La corrente elettrica è di 110 volt in tutta l’America. Per usufruire degli apparecchi elettrici europei, predisposti per la corrente elettrica a 220 V, sarà necessario quindi munirsi di un adattatore per le spine americane a sbarrette piatte. Portatevi un adattatore con voi. Potete anche comprarli al Wal-Mart, K-mart o Radio Shack.
Il prefisso internazionale per chiamare gli Stati Uniti dall'Italia è 001, seguito dal prefisso del distretto e dal numero desiderato, mentre per telefonare in Italia bisogna digitare 011 39 + codice della città senza lo zero + numero di telefono. I telefoni cellulari devono essere Triband per poter funzionare negli Stati Uniti. Il segnale è molto buono quasi ovunque, ma in alcune zone remote alcuni operatori potrebbero non funzionare. In alcuni negozi potete comprare carte telefoniche per chiamare l’Europa (hanno un prezzo fisso per un certo numero di minuti).

La copertura telefonica è eccellente nella maggior parte degli Stati Uniti, anche se a volte può essere irregolare, specialmente nelle aree remote e montuose come i parchi nazionali e canyon. Assicurarsi che il roaming globale sia attivato prima di arrivare.

Negli Stati Uniti l’ accesso a Internet è eccellente, si trovano facilmente internet cafè e hot spot Wi-Fi nella maggior parte delle città. In questo modo potete telefonare in Italia utilizzando Whatsapp, Facebook o Skype.
  • Banche e Uffici Postali: lun - ven, 9.00 - 16.00
  • Negozi: lun - ven, 10.00 - 21.00 (variabile da luogo a luogo)
La mancia fa parte della cultura negli Stati Uniti. Generalmente la mancia va lasciata nei ristoranti, caffè e trattorie, oltre che ai tassisti, camerieri, facchini e camerieri d'albergo. Le persone che lavorano nel settore dei servizi in genere ricevono un salario minimo, che è piuttosto basso e quindi è buona norma lasciare la mancia. In generale, lasciare il 15% del conto in luoghi che servono cibo, 1$ a baristi e un paio di dollari per il personale dell'hotel che forniscono un servizio personalizzato come portare borse o pulire la vostra stanza. Per approfondire, vi invitiamo a leggere l'articolo da noi dedicato: Tutto sulle mance negli Stati Uniti
Negli Stati Uniti l'acqua potabile dei rubinetti è considerata sicura se non diversamente specificato. Per ragioni ambientali, provare a utilizzare una bottiglia d'acqua riutilizzabile piuttosto che acquistare acqua in bottiglia.
Negli Stati Uniti ci sono numerose religioni differenti, il Cristianesimo, e tutte le relative sue derivazioni, è la religione più diffusa.
  • Primo dell’anno – Primo Gennaio
  • Giorno di Martin Luther King Jr. – Terzo Lunedì di Gennaio
  • Giorno dei Presidenti – Terzo Lunedì di Febbraio
  • Pasqua – Una Domenica in Aprile o fine Marzo
  • Giorno dedicato alla Memoria dei Caduti – Ultimo lunedì di Maggio
  • Giorno dell’Indipendenza – 4 Luglio
  • Giorno dei Lavoratori – Primo Lunedì di Settembre
  • Giorno di Cristoforo Colombo – Secondo Lunedì di Ottobre
  • Giorno dei Veterani – 11 Novembre
  • Giorno del Ringraziamento – Quarto giovedì di Novembre
  • Natale – 25 Dicembre
Ambasciata d’Italia a WASHINGTON
3000 Whitehaven Street, NW
Washington, DC 20008
Tel. 001202 612.4400
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Internet: ambwashingtondc.esteri.it
Cellulare di servizio: (202) 257 3753

Consolati italiani
Los Angeles, CA: 12400 Wilshire Blvd, tel.8200622
Miami, FL: 1200 Brickell Av., Tel. 374 - 6322
New York, NY: 690 Park Av., Tel. 7379100
San Francisco, CA: 2590 Webster St, Tel. 9314924.

Polizia
911

Soccorso stradale
per il soccorso stradale più vicino, contattare il "supernumber" dell'AAA: 1-800 AAA HELP oppure: 800-222 4357
L’assicurazione medica, bagaglio e annullamento è SEMPRE inclusa nei nostri viaggi ; su richiesta è previsto un supplemento per aumento copertura medica (per ulteriori spiegazioni visitare la pagina "Assicurazione".)

 

PLAYLIST ON THE ROAD, LA COLONNA SONORA IDEALE PER UN VIAGGIO NEGLI STATES

Rock and roll, country, rhythm and blues, jazz, hip hop. Non basterebbe una semplice playlist per includere tutte le canzoni degne di essere ascoltate durante un viaggio negli Stati Uniti. Segui Viaggigiovani.it su Spotify ed entra nel mood a stelle e strisce!

 

PAGINE & POP CORN, I MIGLIORI LIBRI E FILM PER AFFRONTARE UN VIAGGIO NEGLI USA

Il team di Viaggigiovani.it ha elaborato una lista di libri di viaggio e dei film più entusiasmanti ambientati negli Stati Uniti. Se avete qualche aggiunta non siate timidi, scriveteci ;)

LIBROAUTORE
Ticket to ride Sarah Darmody
L’America Unchained Dave Gorman
Sulla strada Jack Kerouac
Viaggio con Charley: alla scoperta dell’America John Steinbeck
Into the Wild Jon Krakaeur
Autobiografia di Malcolm Malcolm X e Alex Haley
Via col vento Margaret Mitchell
Ho sognato California San Vitale Castellacci
Hotel California Julian Rathbone
Avventure sulle strade americane Franco Gattesco
Il viaggio di Sammy Sammy Basso
FILMREGISTA
L'ultimo pellerossa Yves Simoneau
Pomodori verdi fritti alla fermata del treno Jon Avnet
Into the Wild Sean Penn
American History X Tony Kaye
Point Break Kathryn Bigelow
Pearl Harbor Michael Bay
Thelma & Louise Ridley Scott
Fandango Kevin Reynolds
Pulp Fiction Quentin Tarantino
­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Lo promettiamo: non ti tempesteremo!

E-mail:
Per presa visione dell'informativa sul trattamento dei dati e consenso al trattamento per finalità relative al business e statistiche e di marketing, promozione, profilazione e trasferimento dati a terzi (4.c e 4.b dell’Informativa Privacy ai sensi degli artt. 13 e ss. Regolamento UE 679/2016).