­

Infoline +39 0461.1923456

Portogallo

Viaggi e Tour in Portogallo

Se nella Penisola Iberica la Spagna è sicuramente la meta turistica più gettonata non va certamente sminuito il fascino del Portogallo. Nello spicchio più occidentale d’Europa, il Portogallo è un Paese che affascina per il carattere genuino della gente, per i paesaggi mozzafiato ed i paesini sospesi nel tempo, per la luce delle nuvole oceaniche ed i colori vivaci stemperati dal tempo. Non esiste una nazione europea così esuberante e malinconica allo stesso tempo. Si respira tradizione viaggiando tra i vicoli del Portogallo: dall’eterna Évora alle scogliere dell’Algarve, passando per i quartieri autentici della capitale Lisbona e le librerie di Oporto. Tutto trasuda del passato maestoso di un Paese che un tempo dominava i mari. Del suo impero coloniale oggi rimangono solo le isole Azzorre e Madeira, ma sono molte le influenze esotiche che si assaporano ancora nella musica, nella lingua, nell’arte. Ci si affaccia sull’Atlantico e sembra di sentire i sospiri delle donne in attesa del ritorno di marinai, esploratori e pescatori, intuendo il significato della famosa saudade portoghese. Un viaggio in Portogallo rappresenta quel perfetto mix che ogni viaggiatore va ricercando; lasciatevi trasportare dalla sua genuinità.

Viaggi Portogallo, le nostre migliori proposte per un indimenticabile viaggio in Portogallo

 
Azzorre e Lisbona | Tour Piccoli Gruppi

Azzorre e Lisbona Tour Piccoli Gruppi

Prezzo: 2.250 | Durata: 11 giorni

LA TOP 5 DELLE ESPERIENZE DI VIAGGIO IN PORTOGALLO

 

CIBI E BEVANDE PORTOGALLO, I "MUST"

Viaggigiovani.it ritiene che uno dei modi migliori per scoprire un paese sia gustare le specialità locali. Ci sono infinite opzioni tra cui scegliere ed in modi diversi, sia in piedi mangiando dello ”street food” o comodamente seduti in un caratteristico ristorante. Di seguito un elenco delle migliori pietanze del Portogallo, assolutamente da provare.

 

  • Camarao Mozambique: i portoghesi iniziano il pranzo e la cena con una serie di piccoli antipasti, come formaggi, gamberetti e verdure, accompagnati da buonissimo pane fresco, o dal più famoso bolo do caco, pane servito con del burro e condito con aglio e prezzemolo. Uno dei piatti più gustosi che introducono alle portate principali è quello del Camarao Mozambique (dal nome di una delle ex colonie Portoghesi), un piatto di gamberetti speziati serviti con una salsa all’aglio e spolverati di fresco e profumatissimo coriandolo spezzato.
  • Amêijoas à Bulhão Pato: altro piatto servito insieme ai gamberetti al coriandolo è un piatto d vongole freschissime, da gustare accompagnate da un buon bicchiere di vino novello.
  • Pasteis de bacalhau: ulteriore piatto tipico della tradizione gastronomica portoghese, da gustare in molti dei ristoranti di Lisbona e che permetterà di assaggiare il re della cucina lisboeta in una variante sfiziosa e piena di gusto è rappresentato dai Pasteis de bacalhau: bocconcini di baccalà impanato e fritto, crocchette dal cuore tenero e dal sapore delicato, ma dalla impanatura dorata e saporita, che mette subito l’acquolina. Provate queste pepite deliziose come antipasto, o assaporatele con un buon bicchiere di vino bianco all’ora dell’aperitivo. Quanta invidia!
  • Bacalhau á Brás: il baccalà è il piatto nazionale del Portogallo. Cucinato in numerose varianti, tradizione vuole che ci sia una ricetta diversa a base di baccalà per ogni giorno dell’anno. Provate la variante del Bacalhau á gomes da sá, un filetto di baccalà cotto in casseruola con cipolle, patate e uova sode, oppure una ricetta più leggera, con il baccalà accompagnato da patate e carote, oppure ancora, assaggiate la ricetta tradizionale del Bachalau á Brás, con filetti di baccalà e patatine fritte tenuti insieme da uova, prezzemolo e cipolla.
  • Arroz de Marisco: il riso è un prodotto molto utilizzato nella cucina portoghese. La ricetta tipica da provare è senz’altro l’Arroz de Marisco, un piatto a metà strada fra il cremoso risotto italiano e la più asciutta paella spagnola. Viene preparato con molluschi, crostacei e verdure, prima di essere servito fumante, con una spolverata di prezzemolo tritato. Altra variante portoghese è il riso al pomodoro con sardine.
  • Sopas: le zuppe sono tra i piatti più amati dai portoghesi e perfetti per una cena completa. A Lisbona vengono servite nei ristoranti tipici spesso fra i piatti del giorno e sono tra le scelte più economiche e gustose del menu. La zuppa tipica è la Sopa Caldo Verde, preparata con patate e cavoli e arricchita con pezzetti di carne e di salsiccia.
  • Sardinhas assadas: le sardine sono un altro dei prodotti tipici del Paese e il piatto tradizionale legato alla Festa de Lisboa, che si celebra ogni anno nel mese di giugno, con gran clou nelle giornate del 12 e del 13. Le sardine vengono arrostite sulla brace e servite con verdure, oppure disposte semplicemente su fette di pane bianco e mangiate con le mani.
  • Polvo à Lagareiro: tradizionale e più ricercato il Polvo à Lagareiro, polipo stufato in pentola e poi grigliato, per conferirgli sapore, ma allo stesso tempo, per mantenerlo così tenero che potrete tagliarlo con la forchetta. Viene servito con una salsa a base di olio, prezzemolo e aglio e comunemente accompagnato da patate novelle cotte al forno.
  • Tochinho do ceu: alla fine del pasto, assicuratevi di avere un po’ di posto in pancia per poter gustare torte e dolci tra i più squisiti e semplici della cucina europea. Il Tochinho do ceu è un dolce preparato con molte uova e zucchero e arricchito da mandorle. Il sapore è delicato e la consistenza a metà tra un Pan di Spagna e un budino. Piacevole e da sciogliersi in bocca.
  • Pasteis de Nata: anche conosciuti come Pasteis de Belem, per via della famosissima Pasticceria di Belem che ne produce in quantità industriali per lisboeti e turisti, questi dolcetti sono il vero fiore all’occhiello della pasticceria portoghese. Sono piccole tortine di sfoglia friabile farcite con un dolce ripieno di crema e spolverizzate con zucchero a velo, o con cannella, a seconda dei gusti. Potrete acquistarne in molte pasticcerie della città. Tra le più buone, quelle della Confeitaria Nacional in Praca da Figueira di Lisbona, a due passi dalla stazione di Rossio.
  • Vinho verde: per accompagnare un pasto gustoso durante il soggiorno a Lisbona è d’obbligo un buon bicchiere di Vinho Verde, un vino giovane e fruttato, non forte e molto piacevole. Anche il vino Porto viene comunemente servito in tutti i ristoranti della capitale, ma è tipico del Nord del Portogallo e prodotto nella regione del Douro.
  • Moscatel di Setúbal: un altro buonissimo podotto da assaggiare quando sarete a Lisbona è il vino Moscatel di Setúbal (o Moscato d’Alessandria), un vino liquoroso e dolce, introdotto in Portogallo dai Romani e prodotto nella zona ad est di Lisbona.
  • Ginjinha Espineira: dulcis in fundo, il liquore che vi conquisterà con il suo gusto deciso e dolcissimo e che rappresenta il completamento perfetto e più tradizionale di ogni buon pasto che si rispetti: la ginjinha. Si tratta del liquore tipico della città di Lisbona, prodotto con le ciliegie e dal sapore dolce e fruttato.

ACQUISTI E SOUVENIR PORTOGALLO, I CONSIGLI

Non vorreste tornare a casa senza un souvenir dal Portogallo? Di seguito una breve lista di ricordi tipici da poter comprare:



  • Galo de Barcelos: è il ‘souvenir’ per eccellenza, non soltanto a Lisbona ma in tutto il paese. Dai vivaci colori su fondo nero, decorati su strofinacci da cucina, asciugamani, grembiuli, figurine, portachiavi, oggetti che predicono il tempo... Ne esistono per tutti i gusti e gli usi.
  • Vino: bianco o rosso, l'Oporto è il più conosciuto. Viene prodotto nella regione dell'Alto Duero e si contraddistingue per la dolcezza e l'intensità aromatica. È abitudine berlo a fine pasto, come dessert, con il formaggio o come digestivo in caso del vino rosso.
  • Ginjinha: l'acquavite di amarene, zucchero e cannella originaria di Lisbona che i portoghesi adorano, perché è come la ‘pozione magica della nonna’ che cura tutti i mali. È possibile comprarla nei supermercati, nei negozi di liquori o nel famoso bar A Ginjinha, vicino a piazza del Rossio.
  • Artigianato: il Portogallo spicca da sempre per i tovagliati e le ceramiche fatte a mano, sebbene oggi l'offerta sia molto turistica e i prezzi alti. Nella zona della Baixa esistono ancora negozi tradizionali con prezzi migliori. Richiama l'attenzione uno spazio dedicato al meglio dell'artigianato portoghese: A Arte da Terra, dove artigiani, scultori, designer e gioiellieri espongono le loro opere decorative, ricami, bambole... nei più disparati materiali. Tra questi il legno, ceramica, ferro, sughero (con cui si creano borse, cappelli, portafogli...), tela, pietra... Ogni anno si svolgono quattro o cinque esposizioni: spicca quella di San Valentín a febbraio (Lisbona è la città degli innamorati), San Antonio (giugno) e Natale.
  • Dolci di Belém: conviene acquistarli l'ultimo giorno. Se non fa troppo caldo durano tre giorni. Che siano di Belém o di qualsiasi altra pasticceria, sono il regalo dolce per eccellenza.

 

COSA VEDERE DURANTE UN TOUR IN PORTOGALLO

Lisbona

LISBONA

Lisbona, una delle capitali europee più suggestive, è adagiata sulle rive dell’immenso fiume Tago e da secoli incanta i viaggiatori per il suo fascino malinconico, la sua intensa vita notturna, il suo carattere popolare e al tempo stesso fiero. Qui non basta chiudersi in un museo, Lisbona va vissuta andando alla scoperta dei suoi quartieri, dal Bairro Alto, il quartiere creativo degli artisti, le librerie, i ristoranti e gli antiquari all’Alfama, il più antico, che si snoda tra strette e tortuose stradine caratteristiche, fino alla Baixa, un meraviglioso esempio di architettura neoclassica, passando per Belem, il quartiere Manuelino e il Chiado, il preferito del poeta Fernando Pessoa. Scorci di vita che raccontano la vera identità culturale della capitale portoghese, dove incontrare gente del posto che compie azioni squisitamente quotidiane come ascoltare il caratteristico e malinconico Fado in un localino tipico, canzone che i marinai portoghesi cantavano sulle navi con cui partivano alla conquista del mondo.

Oporto

OPORTO

Il Portogallo deve il suo nome a questa splendida città, una delle più antiche d'Europa. I simboli del passato si possono scorgere nella Libreria Lello, noto scenario per alcuni episodi della saga di Harry Potter, e nel Cafè Majestic, un’antichissima caffetteria dove si respira aria di altri tempi. Oporto, definita “la capitale del Nord“, è come un buon vino invecchiato, va assaporata lentamente mentre si passeggia tra i suoi vicoli collinari. Il suo labirinto di strade pittoresche e acciottolate ospita piazze, chiese e case dalle coloratissime facciate decorate da azulejos, piastrelle di ceramica blu e azzurre dipinte a mano. Camminando per i saliscendi della città si ha modo di respirare la sua magica quotidianità, tra case decadenti, panni stesi e scalinate che conducono in quartieri dove il tempo sembra essersi fermato. Oporto è famosa in tutto il mondo per la produzione del vino che porta il suo nome: il Porto è uno dei vini liquorosi più apprezzati in tutta Europa e va assolutamente degustato in una delle famose cantine locali nel romantico quartiere di Vila Nova de Gaia lungo il fiume Douro.

Madeira

MADEIRA

Madeira è un meraviglioso arcipelago di isole vulcaniche nell’Oceano Atlantico, dominato dal blu intenso del mare al verde smeraldo della sua ricca vegetazione, grazie alla quale viene definita anche “giardino galleggiante”. Il clima, il blu del mare, l’abbondanza di fiori tropicali, i numerosi sentieri naturalistici la più grande foresta laurissilva al mondo fanno di questo arcipelago la meta ideale per gli amanti della natura. Questa meraviglia subtropicale è nota nel mondo soprattutto per il suo vino omonimo che vi si produce.

Azzorre

AZZORRE

Nove stupendi paradisi naturali tra Geyser ribollenti, vulcani fumanti e un oceano pieno di vita: São Miguel, Terceira, São Jorge, Pico, Faial, Flores, Graciosa, Corvo e Santa Maria sono le protagoniste delle Isole Azzorre. L'arcipelago si trova nell’Oceano Atlantico, a 1403 chilometri dalle coste del Portogallo e a 880 chilometri da Madeira. Sono una diversa dall’altra e regalano panorami di grande bellezza: montuose, selvagge e tutte di origine vulcanica, un trionfo di rocce nodose, sabbia scura, laghi vulcanici e crateri. Qui, si ha veramente la sensazione di entrare in contatto con la straordinaria potenza della natura: un’escursione attorno al lago in un cratere vulcanico o l’emozione di avvistare un capodoglio regalano emozioni davvero uniche!

Algarve

ALGARVE

I 150 chilometri di costa che si affacciano sull’Oceano Atlantico lo rendono un posto unico al mondo: l’Algarve, a sud del Portogallo, illuminato costantemente dal sole è semplicemente sinonimo di “luce”. Il clima mite, una natura incontaminata, incantevoli falesie, paesini deliziosi e e spiagge dorate incorniciate da rocce calcaree, lo fanno rientrare tra le aree protette del patrimonio mondiale UNESCO. Albufeira, la località balneare principale, è nota per le sue splendide spiagge bianche e i grandi faraglioni, mentre l’entroterra vi mostrerà il lato più affascinante di questa regione, dove la vita dei suoi abitanti si articola in base alle stagioni.

FAQ PORTOGALLO

I cittadini italiani e dei restanti paesi UE possono visitare il Portogallo con la carta d'identità valida per l'espatrio oppure il passaporto in corso di validità. I minori di 15 anni devono essere muniti della 'carta bianca' oppure del passaporto personale.
Per recarsi in Portogallo non è necessaria alcuna vaccinazione. In ogni caso, per le vaccinazioni facoltative, è sempre meglio contattare il proprio medio di fiducia o l’ASL locale.
Il Portogallo è un paese tranquillo e sicuro. A Lisbona - come nella maggior parte delle grandi città - va prestata attenzione nelle zone più visitate (in particolare Belém, Baixa, Alfama, Castelo, Bairro Alto e Chiado) così come sui mezzi di trasporto pubblico maggiormente frequentati (tram n. 28 e 15, metropolitana), i borseggiatori possono essere dietro l'angolo.
Il clima portoghese è temperato e il tempo è quasi sempre bello da aprile a ottobre (tutto l'anno nell'Algarve). In linea generale, le precipitazioni si concentrano tra novembre e marzo: le regioni più piovose sono quelle nell'estremo nord e nella regione montuosa della Serra de Estrela, al centro del paese. La stagione sciistica va da gennaio a marzo, ma le condizioni migliori si hanno a febbraio. L'alta stagione va approssimativamente dalla metà di giugno a settembre, ad eccezione dell'Algarve, dove si protrae fino a inverno inoltrato. Carnevale e Pasqua sono celebrati con entusiasmo in tutto il paese e vale la pena assistere alle manifestazioni che li accompagnano.
In Portogallo vige l'ora di Greenwich tutto l'anno, quindi si ha un’ora in meno rispetto all’Italia.
La lingua ufficiale del Portogallo è il portoghese. Nelle regioni del nord-est si sente una cadenza diversa: è il mirandese, ma guai a chiamarlo dialetto, nel ‘99 è stato riconosciuto ufficialmente come lingua.

La valuta nazionale del Portogallo è l'euro (€, EUR).

Le principali carte di credito sono ampiamente accettate sia nei negozi che negli hotel. I piccoli bar e alcuni negozietti potrebbero non accettarle e quindi assicuratevi di avere un po’ di contanti per coprire queste piccole spese.

Gli sportelli bancomat che accettano carte internazionali possono essere trovati ovunque, e uffici di cambio delle valute spuntano oramai ovunque ci sia un flusso costante di turisti (anche se in genere, più sono vicini alle attrazioni turistiche e peggiori sono le tariffe che offrono).

  • Viaggio in tram/autobus = 1-2
  • Bibita in lattina = 1,50-2
  • Caffè = 1-2
  • Birra al bar = 2-3
  • Pranzo semplice al bar = 3-8
  • Cena e vino al ristorante = 12-25
La corrente elettrica in Portogallo è la stessa come in Italia 220-240V/50hz e le prese utilizzate in Portogallo sono di tipo C, F.

Per chiamare il Portogallo dall'Italia, comporre lo 0351 (prefisso del paese) + il numero del destinatario. Per chiamare l'Italia dal Portogallo, comporre lo 0039 + il numero del destinatario finale.

La copertura 4G è 78,4%, la copertura 3G 99,7% e i tre principali operatori nazionali (MEO, Vodafone e ZON) hanno il roaming quindi non c'è bisogno di acquistare un nuovo telefono cellulare durante il soggiorno. Inoltre dal 15 giugno 2017 è stato introdotto il cosiddetto "roaming europeo" che consente a tutti i possessori di SIM appartenente ad una delle nazioni europee aderenti, di mantenere le stesse condizioni tariffarie del paese di provenienza.

  • Banche: dalle 8.30 alle 15.00, dal lunedì al venerdì
  • Uffici postali: dalle 9.00 alle 18.00
  • Centri commerciali: dalle 10.00 alle 23.00 il sabato, la domenica e i festivi
  • Negozi: dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00, dal lunedì al venerdì
In Portogallo Le mance nei ristoranti sono facoltative. I camerieri sono stipendiati in Portogallo e una mancia è considerata una nota di apprezzamento, non un mezzo per compensare un piccolo stipendio. Chi non è soddisfatto non è in alcun modo tenuto a lasciare una mancia. Tenete a mente che in generale la maggior parte delle persone in Portogallo si limitano ad arrotondare il conto totale all'euro. Anche nei ristoranti costosi lasciare più di 2-3 sarà difficilmente giustificato.
In Portogallo l’acqua del rubinetto è sicura da bere, a meno che non venga segnalato diversamente.
La maggioranza della popolazione in Portogallo è di fede cattolica. L’attaccamento per le tradizioni religiose è molto sentito e ricorrono spesso processioni e pellegrinaggi (Fatima è il più famoso).
Le principali feste religiose in Portogallo sono:
  • Festa della libertà (25 Aprile): in questa data si celebra il giorno della rivoluzione che pose fine alla dittatura di Marcelo Caetano
  • Nostra Signora di Fatima (13 Maggio): in questa giornata inizia il pellegrinaggio verso il santuario di Fatima
  • Corpus Christi (Maggio): per i cristiani portoghesi questa data è molto importante, questo giorno commemora la solennità del Corpo e del Sangue di Cristo
  • Giornata del Portogallo (10 Giugno): si ricorda la morte di Luís Vaz de Camões
  • San Antonio (13 Giugno): questo giorno viene celebrato con sfilate aperte al pubblico. In questa occasione è tradizione regalare un rametto di basilico alla persona che si ama
  • Notte di San Juan (24 Giugno): danze, dibattiti, fuochi d'artificio e degustazioni di piatti tipici come il caldo verde, il pane e il vino sono gli elementi che caratterizzano questa festa
  • Giorno dell’Assunzione (15 Agosto): si commemora l'Assunzione della Vergine Maria
  • Giorno della Vergine dell'agonia o Virgen del Mar (20-24 Agosto): In questa data si svolgono anche sfilate e spettacoli, oltre alle corride.
  • Festa della Repubblica (5 Ottobre)
  • Giorno dell’Indipendenza (1 Dicembre)
Ambasciata d'Italia in Portogallo
L.go Conde Pombeiro, 6, 1150-100 Lisbona
Tel. 00351.213.515.320

Cancelleria Consolare dell'Ambasciata
Tel. 00351.213.515.348
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Web: www.amblisbona.esteri.it

Pronto intervento (SOS Numero Nazionale): 112
L’assicurazione medica, bagaglio e annullamento è SEMPRE inclusa nei nostri viaggi ; su richiesta è previsto un supplemento per aumento copertura medica (per ulteriori spiegazioni visitare la pagina "Assicurazione".)

 

LETTURE E FILM PORTOGALLO

LIBROAUTORE
Lo sguardo di Od Yann Martel
Storia dell’assedio di Lisbona José Saramago
Viaggio in Portogallo José Saramago
Il libro dell’inquietudine Fernando Pessoa
Lisbona. Quello che il turista deve vedere Fernando Pessoa
Sostiene Pereira Antonio Tabucchi
Treno di notte per Lisbona Pascal Marcier
FILMREGISTA
Lisbon Story Wim Wenders
Sostiene Pereira Roberto Faenza
Dans la ville blanche Alain Tanner
Viaggio all’inizio del mondo Manoel De Oliveira
I misteri di Lisbona Raúl Ruiz

 

­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Lo promettiamo: non ti tempesteremo!

E-mail:
Per presa visione dell'informativa sul trattamento dei dati e consenso al trattamento per finalità relative al business e statistiche e di marketing, promozione, profilazione e trasferimento dati a terzi (4.c e 4.b dell’Informativa Privacy ai sensi degli artt. 13 e ss. Regolamento UE 679/2016).