­

Infoline +39 0461.1923456

Il Kirghizistan è il luogo perfetto per quei viaggiatori che fanno della montagna la propria essenza. Un viaggio in Kirghizistan equivale ad una completa immersione in una natura primordiale incastonata tra la catena montuosa del Tien Shan e l’altopiano del Pamir, che separano il paese rispettivamente a nord da Cina e Kazakistan ed a sud dal Tagikistan. Oltreché da eleganti vette innevate, il territorio è dominato da accesi laghi montani di cui l'Issyk Kul ne è il miglior esemplare: si tratta del secondo lago alpino più grande al mondo ed è celebre per non ghiacciare nemmeno in inverno, nonostante i 1600 metri d’altitudine. Il Kirghizistan mostra con fierezza non solo la sua natura ma anche l'origine delle strutture socio-culturali del suo travagliato passato. Il popolo kirkiso è profondamente attaccato alle tradizioni nomadi e questo lo si può notare soprattutto in primavera quando la maggior parte delle famiglie si trasferisce con le propri greggi sui pascoli più verdi. Mentre scatterete una fotografia in questo angolo nascosto di mondo, un locale vi inviterà prima a giocare a polo caprina poi nella sua yurta per assaggiare un po' di yogurt o un goccio di vodka. Un viaggio in Kirghizistan rappresenta un'incredibile opportunità per respirare aria pura e genuina, con assenza di comfort e consumismo.

Tour Kirghizistan, le nostre migliori proposte per un indimenticavile viaggio in Kirghizistan

Kirghizistan Essential | Tour Piccoli Gruppi

Kirghizistan Essential Tour Piccoli Gruppi

Prezzo: 1.290 | Durata: 8 giorni

LA TOP 3 DELLE ESPERIENZE DI VIAGGIO IN KIRGHIZISTAN

PIETANZE E BEVANDE TIPICHE DEL KIRGHIZISTAN

Viaggigiovani.it ritiene che uno dei modi migliori per scoprire un paese sia il mangiare! Ci sono infinite opzioni tra cui scegliere ed in modi diversi, sia in piedi mangiando dello “street food” o comodamente seduti in un ottimo ristorante. Di seguito una lista delle migliori pietanze del Kirghizistan:

  • Plov: piatto di riso accompagnato da carne e da verdure cotte in un paiolo
  • Ashlan-fu: noodles conditi con peperoncino, prezzemolo e sugo di carne
  • Langhman noodles: spaghetti lunghissimi tirati a mano, fritti o saltati e aggiunti in un brodo speziato
  • Shurpa: piatto di montone accompagnato da una zuppa di verdure
  • Besh Bermak: agnello cotto con un brodo di pasta
  • Tè "tchai: si beve un po' ovunque e ad ogni ora
  • Kumi: bevanda a base di latte di giumenta fermentato, un po' alcolico e soprattutto molto acido
  • Vodka: alcolico che non ha bisogno di presentazioni

CONSIGLI PER ACQUISTI E SOUVENIR IN KIRGHIZISTAN

Non vorreste tornare a casa senza un souvenir dal Kirghizistan? Il paese offre una grande varietà di prodotti locali, che ricorderanno il viaggio. Di seguito una breve lista di cosa potete comprarein Kirghizistan , per voi stessi oppure per i vostri amici. Come da nostra filosofia consigliamo di evitare l’acquisto di souvenir realizzati con specie animali in via d’estinzione.

  • Tappeti fatti a mano: se ne trovano molti di tappeti fatti a mano (shyrdak), tanti dai motivi colorati
  • Prodotti in feltro: pantofole, cappelli (ak-kalpak) e tende (yurte, in miniatura)

COSA VEDERE DURANTE UN TOUR IN KIRGHIZISTAN

Lago Issyk Kul

LAGO ISSYK KUL

Il Issyk Kul è, dopo il Titicaca, il secondo lago alpino più grande al mondo (182 km in lunghezza e 58 km in larghezza), celebre per non ghiacciare nemmeno in inverno nonostante i 1600 metri d’altitudine, proprio per questo rinominato "lago caldo" dai locali. Trattandosi della località più turistica del Kirghizistan, nei periodi di alta stagione (estate) non sarà difficile trovare numerosi viaggiatori, ma i paesaggi nei suoi dintorni sono talmente scenografici che qualsiasi carovana passa in secondo piano. Il versante più turistico e paesaggistico del lago Issyk Kul è quello settentrionale ma quello meridionale è più selvaggio, con possenti canyon, fiabesche rocce e fresche cascate che la fanno da padrone.

Bishkek

BISHKEK

Bishkek, capitale del Kirghizistan, è una città in via di sviluppo dallo stampo post-sovietico che non detiene molte attrazioni turistiche, ma rappresenta il punto di partenza per le escursioni verso Oriente. Nonostante ciò è ugualmente piacevole trascorrere una giornata a Bishkek, che fa degli spazi verdi la propria essenza. Da non dimenticare anche i bazaar cittadini, tra i quali emerge l'Osh, mercato ortofrutticolo particolarmente vivace e conservatore per via delle etnie che lo frequentano.

Karakol

KARAKOL

Karakol è la citta più grande e principale della provincia di Issyk Kul, nel nord-est del Kirghizistan. Storicamente si trovava in una posizione strategica - al centro di quella che era la regione del Turkestan - per questo motivo è animata da un piacevole miscuglio di etnie e culture. Muoversi a piedi è facile e rappresenta anche il miglior modo per conoscere la cittadina di Karakol. Tra i siti storici di interesse spiccano la Moschea Dungan, famosa perché realizzata senza neanche un chiodo, e la Cattedrale Ortodossa della Santa Trinità, strana costruzione in legno con tetto verde. Karakol possiede anche una buona cucina: da provare assolutamente l'ashlan-fu (noodles conditi con peperoncino, prezzemolo e sugo di carne) e langhman noodles (spaghetti lunghissimi tirati a mano) fritti o saltati e aggiunti in un brodo speziato.

INFORMAZIONI UTILI KIRGHIZISTAN

Per visitare il Kirghizistan è necessario essere in possesso del passaporto con validità residua di almeno 3 mesi dalla data di ingresso nel Paese. Non occorre il visto di ingresso per motivi di turismo e/o di affari relativamente a soggiorni non superiori ai 60 giorni.
Nessuna vaccinazione è obbligatoria per recarsi in Kirghizistan. Il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per tutti i viaggiatori di età superiore ad 1 anno provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia, nonché per i viaggiatori che abbiano anche solo transitato per più di 12 ore nell’ aeroporto di un Paese a rischio di trasmissione della malattia. È sempre consigliabile consumare acqua e bibite non ghiacciate e solo da contenitori sigillati, non mangiare verdura cruda e cibi crudi in generale, frutta con buccia. È buona norma partire muniti di disinfettanti intestinali, compresse antinfluenzali ed antibiotici.
Dal 2010 la situazione in Kyrgyzstan è stabile e non si registrano problemi socio-politici di alcun genere, se non qualche sporadico episodio di microcriminalità, come accade spesso e volentieri anche in Italia. Si raccomanda di osservare scrupolosamente le comuni norme di sicurezza e di evitare rischi quali la circolazione in ore notturne o per strade isolate.
Dal punto di vista climatico, il miglior periodo per visitare il Kirghizistan sono la primavera e l'autunno, in particolare da aprile ai primi di giugno e da settembre a ottobre, senza dubbio le stagioni migliori per visitare le località situate alle altitudini meno elevate. Nello specifico:
  • in primavera il deserto fiorisce per un breve periodo, mentre in autunno, tempo di raccolto, i mercati si riempiono di prodotti freschi;
  • l'estate è terribilmente calda in pianura, ma luglio e agosto sono i mesi migliori per visitare le montagne;
  • a novembre iniziano le piogge fredde e ben presto i valichi di montagna vengono ostruiti dalla neve e la stagione sciistica nel comprensorio di Ala-Archa superiore dura da dicembre ad aprile;
  • tenete presente che l'inverno in Kirghizistan è molto rigido, persino nel deserto, e trovare da mangiare può essere un problema in quanto molti ristoranti chiudono per tutta la stagione, inoltre vengono cancellati parecchi voli nazionali.
  • + 5 ore quando in Italia è in vigore l’ora solare
  • + 4 ore quando in Italia è in vigore l’ora legale
Il Kirghizistan è una delle due ex repubbliche sovietiche dell'Asia Centrale (assieme al Kazakistan) ad aver mantenuto il russo come lingua ufficiale dopo l'indipendenza, affiancandogli il chirghiso - appartenente al gruppo delle lingue turche - e rendendo il Kirghizistan un paese bilingue. In generale, la popolazione in tutto il paese capisce e parla il russo, eccetto in alcune aree remote di montagna; il russo è la lingua madre della maggior parte degli abitanti di Bişkek, e la maggior parte degli affari economici e politici sono condotti in questa lingua. Fino a poco tempo fa, il chirghiso era una lingua da parlare in ambito familiare e veniva usato raramente durante meeting o altri eventi. Tuttavia oggi la maggior parte degli incontri parlamentari sono condotti in chirghiso, con traduzione simultanea per chi non conosce questa lingua. A grande linee si può affermare che il russo è predominante nel nord e nel nord-est, il chirghiso nel sud-est e l'uzbeko nel sud, nel sud-ovest e nelle zone di Oš e Žalalabad.
Dal 10 maggio 1993 il som (KGS) è la valuta ufficiale del Kirghizistan ed è suddiviso in 100 tyiyn. Si consiglia ai visitatori di portare con sé contanti di varie valute come dollari, euro o rubli (russi) da cambiare poi sul posto con i som. Gli uffici di cambio sono nelle grandi città. Le carte di credito sono accettate nei principali negozi e hotel di Bishkek, dove è facile trovare anche bancomat, mentre non si può dire lo stesso per tutte le località al di fuori della capitale.
  • Bibita analcolica = 25KGS
  • Bottiglia di birra al bar = 40KGS
  • Caffè = 45KGS
  • Cena da tre portate al ristorante = 1.000KGS
  • Breve corsa in taxi = 80KGS
La corrente elettrica in Kirghizistan è la stessa dell'Italia 220 Volt /50 Hz e le prese utilizzate sono di tipo C.
In Kirghizistan la copertura dei telefoni cellulari è piuttosto limitata, anche nei grandi centri. Assicuratevi di avere il roaming globale attivato con il vostro gestore di telefonia mobile se desiderate utilizzare il telefono. Comunque ci sono degli Internet cafè disponibili nelle principali città.
  • Per chiamare il Kirghizistan dall'Italia, comporre lo 00 + 996 (identificativo del paese) + prefisso locale + il numero desiderato. I prefissi locali sono: Bishkek (312), Osh (3222), Toktogul (3747), Kara-Kol (31922).
  • Per chiamare dal Kirghizistan verso l'Italia, la maggior parte delle volte dovrete chiamare un operatore componendo 105 o comporre lo 00 + 39 + numero desiderato.
  • Per telefonare all'interno del paese comporre lo 0 + il prefisso locale + il numero desiderato.
  • Negozi: lunedì - venerdì, 09.00 - 18.00/19.00.
  • Uffici postali: lunedì - venerdì, 08.00/09.00 - 18.00.
  • Banche: lunedì - venerdì, 08:30 - 16:00 / sabato, 09:00 - 14:00.
Sta diventando sempre più abituale lasciare la mancia in Kirghizistan: il 10% sul totale è sufficiente.
Non è raccomandabile bere acqua dal rubinetto in Kirghizistan. Per ragioni ambientali cercate di evitare l’acqua in bottiglia e piuttosto riempite una bottiglia riutilizzabile con acqua filtrata. È anche consigliato di evitare di bere bevande con ghiaccio e di pelare la frutta e la verdura prima di mangiarle.
In Kirghizistan vige la libertà religiosa. La maggioranza dei credenti è musulmano-sunnita (75%), mentre i cristiano-ortodossi rappresentano il 20%; altri religioni il 5%. La capitale Bishkek, e più in generale le regioni settentrionali del Kirghizistan, sono in gran parte laicizzate.
Le principali festività in Kirghizistan sono:
  • Natale ortodosso russo (7 Gennaio)
  • Festa delle forze armate (23 Febbraio)
  • Nuroz (21 marzo): Reintrodotta dopo l'acquisizione dell'indipendenza. È molto sentita specialmente ad Osh. È accompagnata da esibizioni musicali e canore
  • Festa della Rivoluzione (24 Marzo): celebra la cosiddetta rivoluzione dei tulipani che nel marzo 2005 condusse all'estromissione dell'allora presidente Askar Akayev
  • Festa della Costituzione (5 Maggio)
  • Festa della vittoria (9 Maggio): celebra la vittoria sulle forze d'occupazione tedesche nella II guerra mondiale
  • Festa dell'Indipendenza (31 Agosto): una festa interessante dal punto di vista turistico perché accompagnata da gare equestri in cui i Kirghisi eccellono grazie alle loro origini nomadi
  • Festa della rivoluzione d'ottobre (7 Novembre)
In Kirghizistan non è presente l’Ambasciata d’Italia. Quella competente per il Kirghizistan è l’Ambasciata d’Italia in Kazakistan.

Ambasciata d'Italia in Kirghizistan
Indirizzo: via Kosmonavtov 62, 010000, Astana
Tel: +7 7172 243868
Cellulare d’emergenza: +7705 294 52 69
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Home page: www.ambastana.esteri.it

Polizia: 102
Vigili del fuoco: 101
Ambulanza statale: 103
L’assicurazione medica, bagaglio e annullamento è SEMPRE inclusa nei nostri viaggi ; su richiesta è previsto un supplemento per aumento copertura medica (per ulteriori spiegazioni visitare la pagina "Assicurazione".)

LETTURE E FILM SUL KIRGHIZISTAN

LIBROAUTORE
Lettere dalla Kirghisia Silvano Agosti
Sovietistan: Un viaggio in Asia centrale Erika Fatland
FILMREGISTA
La Scimmia Aktan Abdykalykov
Centuar Aktan Arym Kubat
Wedding Chest Nurbek Egen
The Empty Home Nurbek Egen

­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Iscriviti e ricevi le nostre idee di viaggio. Lo promettiamo: non ti tempesteremo!