­

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Mangiare e' un'esperienza sensoriale completa: fa partire... con i cinque sensi. Scoprite alcune delle migliori pietanze del mondo, scaricate il ricettario e scegliete la vostra prossima meta da portare in tavola.

Noi Nomadi Moderni abbiamo una convinzione: uno dei modi migliori per scoprire una destinazione è attraverso il cibo!

La bellezza del viaggiare attraverso i piatti che caratterizzano un Paese sta nella varietà - e nelle forme - che le pietanze possono assumere, assaporando ogni momento da mattina a sera. Prendiamo lo street food: gustato nei mercati o nelle bancarelle a bordo strada permette di entrare a stretto contatto con i locals. A chi non è capitato di ricevere simpatiche occhiate di approvazione dagli avventori del posto mentre ci si imbarca alla scoperta di gusti insoliti, instaurando un fugace rapporto di complicità sensoriale?

Anche le prelibatezze che si possono spiluccare durante un aperitivo contribuiscono a formare ricordi di viaggio. Pensate a quante volte vi siete ritrovati ad ammirare panorami stupendi al tramonto sorseggiando un drink e stuzzicando degli snack, mentre le emozioni della giornata si fossilizzavano nella mente. Prendiamo anche una cena: a seconda del locale scelto può assumere diverse sfumature, portandoci in un limbo tra passato e futuro. Possiamo spaziare dai ristoranti della tradizione dove assaporare i gusti genuini della cucina casalinga a quelli da "gastro-fighetti", per sperimentare le spinte innovative di giovani chef che amano reinventare i piatti storici del loro Paese in nuove vesti.

A tutti gli effetti, mangiare è un'esperienza sensoriale completa: vista e gusto sono sempre in prima linea, ma anche olfatto, udito e tatto sono ugualmente coinvolti. Insomma, il cibo ci fa star bene e noi Nomadi Moderni lo sappiamo: dalle colazioni proteiche del Nord America ai dessert dell'Australia, dal classico aperitivo in Europa agli street food mediorientali, dai piatti più rappresentativi dei villaggi africani alle prelibatezze homemade dell’Asia. Queste - e tante altre - le pietanze del mondo che abbiamo assaggiato, sono talmente insite in noi che spesso e volentieri andiamo in astinenza e proprio per questo ci siamo reinventati chef replicandole ai nostri fornelli. I risultati saranno stati gli stessi? Continuando a leggere l'articolo potrete scoprirlo... vi sveliamo solamente che gli impiattamenti erano alquanto rivedibili, per questo ci siamo limitati a condividere nome e descrizione dei piatti: si tratta di ricette facilmente replicabili anche nelle cucine delle nostre case, con ingredienti semplici da reperire.

Che ne dite, iniziamo questo viaggio tra i cinque sensi? Salvate questo articolo tra i preferiti e via ad impastare. Un consiglio: leggete sino in fondo, c'è una golosa sorpresa per tutti i viaggiatori.

 
Viaggiare con i cinque sensi | Viaggigiovani.it
 
 
In questo delizioso viaggio tra i sapori del mondo leggerete:

 
 
 

Risveglio da campioni: la colazione del Nord America

 

­ Il mattino ha l’oro in bocca. Perché non cominciare con una ricca colazione?
I miei ingredienti preferiti della settimana sono latte, frutta e cereali,
ma nel weekend via di pancakes crogiolanti di sciroppo d'acero e uova affogate nel bacon,
per sentirmi un po' nel Paese che più mi piace.
Ciò che non manca mai? Il caffè! ­

Marzia F.

 
Viaggiare con i cinque sensi | Viaggigiovani.it
 

Da sinistra:

😋 Pancakes, Huevos Rancheros, Granola
 

Pancakes

­ Origine: USA e Canada

Non servono presentazioni per il più tipico dolce da colazione degli Stati Uniti: we ­ pancakes! I "precisetti" narrano che dietro ad uno dei piatti più iconici della cucina a stelle e strisce si celino origini greche, ma a dare forma alla miscela che prevedeva solo latte, farina, uova e burro aggiungendo l’ingrediente magico del lievito furono proprio gli americani. Plauso però al Canada per averci insegnato a ricoprire la pila di queste deliziose frittelle con una dolce colata di sciroppo d’acero - da abbinare ad un bel po’ di bacon, se proprio vogliamo entrare nella parte.

 

Huevos rancheros

­ Origine: Messico

Stufi del solito brunch? La svolta arriva con la colazione messicana, dove il cosiddetto pasto più importante della giornata viene consumato in tarda mattinata ed è quasi più importante del pranzo. Piatto rustico che nasce nelle profonde campagne del Messico, gli huevos rancheros sono ormai una portata popolare nelle colazioni corpose di tutto il continente americano, e non solo. La ricetta originale prevede una semplice tortilla di mais, salsa di pomodoro e uova fritte. In alcune varianti vengono servite anche con peperoni, fagioli, panna acida e guacamole… sicuramente non per deboli di stomaco! Chi li ha assaggiati durante un viaggio in Messico sarà felice di replicare la ricetta a casa in poche semplici mosse.

 

Granola

­ Origine: USA

Se per la colazione preferite restare leggeri, veniamo in vostro soccorso con la ricetta per l’auto-produzione della granola. Gli affezionati dei Brunch con la B maiuscola conosceranno già questa delizia: un mix di avena, miele e frutta secca da cuocere in forno (a differenza di suo cugino il muesli). La sfida sulle sue origini si gioca tra Stati Uniti ed Australia, ma poco importa: siamo sicuri che quando inizierete a sbriciolare la vostra granola non potrete più farne a meno in qualsiasi momento della giornata, dallo yogurt del mattino al gelato sul divano mentre guardate un film alla sera!

 
 

Uno stuzzichino tira l'altro: l'aperitivo tra America Latina, Nord Africa ed Europa

 

­ Il venerdì, quello dell'aperitivo VG, diamo il meglio di noi stessi.
Brindiamo con le bolle, ridiamo a squarciagola e... ci abbuffiamo. ­

Madda P.

 
Viaggiare con i cinque sensi | Viaggigiovani.it
 

Da sinistra:

😋 Empanadas, Pasteis de bacalhau, Ful mudammas
 

Empanadas

­ Origine: Argentina

Nascono in Argentina, ma sono ampiamente diffuse in tutta l’America Latina. La leggenda narra che le donne cucinassero le empanadas per festeggiare il ritorno dei loro uomini dalle pampas. Questo tipo di pane ripieno è ora immancabile in qualsiasi occasione, specialmente per le feste nazionali. Ogni regione del Paese vanta la propria versione e le empanadas sono uno degli street food più popolari di Buenos Aires. La loro preparazione non è complicata come potrebbe sembrare: che ne dite di impastarne alcune nella versione classica con carne per uno spuntino di metà mattina?

 

­ Piccola mezzaluna, simile al calzone,
con vari ripieni, dal dolce al salato.
Quando abitavo in Sudamerica ne mangiavo a volontà. Adesso mi accontento dei panzerotti. ­

Kristian P.

 

Pasteis de bacalhau

­ Origine: Portogallo

Uno dei momenti della giornata preferiti da noi Nomadi Moderni. Per l’ora dell’aperitivo ci spostiamo in Europa, più precisamente in quel di Lisbona con un bel calice di vino bianco ed una ciotola di pasteis de bacalhau, piatto tipico della tradizione gastronomica portoghese. La ricetta si tramanda dal lontano 1904 dal "Trattato do cucina e dispensa" di Carlos Bandeira de Mela, ed è davvero molto semplice. Questi deliziosi bocconcini di baccalà impanato e fritto sono crocchette dal cuore tenero e dal sapore delicato, ma dall’impanatura dorata e saporita. Temete che l’odore del fritto si impossessi della vostra casa per giorni? Non vi preoccupate, nel nostro ricettario abbiamo pensato anche a come ovviare questo problema!

 

­ Ricordi del Portogallo:
Pasteis de bacalhau e Francesinha al primissimo posto in assoluto. ­

Michela L.

 

Ful mudammas

­ Origine: Egitto

Questa insalata tiepida a base di fave, olio di oliva, prezzemolo, cipolla, aglio e limone è un piatto consumato in molti paesi mediorientali, ma trova la sua massima diffusione in Egitto, dove viene solitamente consumato con il pane a colazione. Per le nostre abitudini sarebbe decisamente inusuale per iniziare la giornata, ma nulla ci vieta di riproporre il Ful come gustoso antipasto. Pietanza versatile, si può abbinare sia prima di piatti di pesce, sia di carne.

 
 

Veg o non veg: per la pausa pranzo si sfidano Turchia e Sudafrica

 

­ Carne sublime e spezie ricercate,
rafforzate da influenze indiane, malesi e del Medio Oriente.
Le cucine di Turchia e Sudafrica hanno un punto in comune:
entrambe sono un arcobaleno di sapori da non perdere!­

Luca Z.

 
Viaggiare con i cinque sensi | Viaggigiovani.it
 

Da sinistra:

😋 Börek, Kebab, Bobotie
 

Börek

­ Origine: Turchia

I Nomadi Moderni che seguono un’alimentazione veggie non potranno resistere a questo piatto tradizionale della cucina turca. I Börek sono dei deliziosi fagottini di pasta yufka ripieni di formaggio, che possono essere sia fritti, sia cotti al forno. Avete difficoltà a reperire questo tipo di pasta? Niente paura, vi sveleremo la facile ricetta per provare a prepararla in casa con pochi semplici ingredienti!

 

Kebab

­ Origine: Turchia

Ok, siamo appena stati in Turchia, ma la cucina di questo Paese ci entusiasma talmente tanto che abbiamo deciso di fermarci anche per un buon kebab! Questa deliziosa carne arrostita è sicuramente il piatto turco più diffuso nel mondo. Il tipo più conosciuto è proprio il döner kebab, la versione chiamata "da passeggio" per l’abitudine che si ha di mangiarlo per strada in un goloso panino (o come nel nostro Bel Paese, in una piadina). Anche senza il mitico girarrosto è facilmente replicabile in casa: consultare le nostre ricette per credere!

 

­ Il kebab è il mio pranzo comune preferito con VG,
ma rigorosamente senza salsa piccante e cipolle. ­

Bea T.

 

Bobotie

­ Origine: Sudafrica

Facciamo un balzo nell'Africa australe. Il bobotie è una sorta di pasticcio di carne tipico della cucina di Sudafrica e Namibia, ma che affonda le sue radici in Indonesia. Dal gusto dolce-salato, a seconda delle varianti può essere più o meno speziato con l’aggiunta di curry, peperoncino, cardamomo, chiodi di garofano, ma anche aglio, zenzero o scorza di limone. Si serve come piatto unico assieme a riso basmati cotto al dente e si gusta mangiandolo direttamente con le mani!

 

| Volete cucinare a ritmo come Alessandro Borghese in "Kitchen Sound"? Allora a tutto volume con il Giro del Mondo di Viaggigiovani.it su Spotify!

 
 

La grande abbuffata: tutti i profumi del Medio Oriente in una tavola

 

­ Hummus, spezie, pistacchi, limoni.
La cucina mediorientale è la mia preferita,
una gioia per gli occhi ed un turbinio per il palato. ­

Claudio P.

 
Il meglio del Medio Oriente in una tavola | Viaggigiovani.it
 

Da sinistra:

😋 Taboule, Felafel, Babaganoush
 

Taboule

­ Origine: Libano

Noi Nomadi Moderni siamo dei veri appassionati dei sapori del Medio Oriente. Tra tutte, una delle nostre preferite è la cucina del Libano, fresca e dai sapori raffinati. Per proiettarci verso l’estate portiamo in tavola il taboulè, piatto freddo a base di bulgur, pomodori, cipolle, profumi di menta e di prezzemolo con un leggero condimento di olio d’oliva e di limone. Questa sfiziosa portata è perfetta come antipasto, ma si presta bene anche come contorno. Gli amici vegani apprezzeranno!

 

­ Ho assaggiato numerose pietanze nei miei viaggi intorno al mondo,
ma la mia mente ritorna sempre al Libano:
felafel e taboulè li ricorderò per tutta la vita!
Un consiglio: se volete abbuffarvi è la meta ideale,
quindi non iniziate una dieta prima di raggiungerlo! ­

Maria B.

 

Felafel

­ Origine: Medio Oriente (ovunque)

Presenti sia nella cucina araba sia in quella israeliana, ma si ipotizzano anche origini egiziane. I felafel sono sicuramente uno dei piatti più conosciuti della tradizione araba: deliziose polpette fritte di ceci con cipolla, aglio, prezzemolo e cumino. Solo a nominarli veniamo catapultati tra le atmosfere suggestive ed i profumi di mercati mediorientali. Perché non rivivere simili sensazioni anche nelle nostre case? La ricetta è così semplice che non vi servirà più scomodare il fattorino del "kebabbaro" vicino a casa!

 

Babaganoush

­ Origine: Israele e Libano

Appetitosa salsa fredda detta anche caviale di melanzane, è una pietanza dalla preparazione semplice, arricchita dall'aggiunta di spezie, limone ed aglio. Tipica della cucina mediorientale, è particolarmente diffusa sulle tavole di Israele e Libano. Perfetta per ogni occasione, il babaganoush si accompagna a qualsiasi tipo di pane ed è anche un ottimo intingolo per verdure crude come finocchi, sedano e carote.

 

| Per approfondimenti sulla squisita cucina del Libano leggete anche: cucina libanese, le pietanze tipiche assolutamente da provare

 
 

Gusti estremi: tre semplici piatti ed e' subito Asia

 

­ Dalle zuppe piccanti della Corea alla freschezza del sushi in Giappone,
dalle spezie del Myanmar ai piatti agrodolci della Thailandia.
L'Asia è un tripudio di sapori! ­

Karen C.

 
Il gusto dell'Asia in tre piatti | Viaggigiovani.it
 

Da sinistra:

😋 Pad Thai, Satay, Bulgogi
 

Pad Thai

­ Origine: Thailandia

Il Pad Thai è senza dubbio il piatto più rappresentativo della cucina thailandese: spopola tra i carretti dei venditori di street food così come nei ristoranti del Paese. Questi deliziosi spaghetti di riso serviti sia con carne (di manzo o di pollo), sia con crostacei (gamberetti o granchio), racchiudono i cinque gusti basilari della cucina thai: piccante, dolce, salato, amaro, acido. Per completare questa rosa di sapori, largo a uova, salsa di pesce, succo di tamarindo, peperoncino e germogli di soia. Se deciderete di cucinarli nella versione spicy tenete a mente i consigli dei nostri amici thailandesi: dopo aver mangiato un piatto molto piccante, no all’acqua, sì a latte, latte di cocco o yogurt. Certo che se avete una Singha Beer a portata da stappare... non faremo le spie!

 

­ Il Pad Thai è il mio piatto preferito!
Lo amo proprio. Per me sono i 5 sensi in un piatto. ­

Emma D.

 

Satay

­ Origine: Indonesia

Ormai diffusi in tutta l’Asia, il satay di pollo è una ricetta originaria dell’Indonesia. Questi irresistibili spiedini possono essere cucinati anche con altri tipi di carne, di pesce o volendo, pure di verdure. L’elemento distintivo resta la marinatura a base di spezie ed aromi dai sapori decisi: miele, succo di lime, soia, peperoncino, paprika, curry, zenzero e zucchero di canna. Vanno serviti assieme all’immancabile salsa di arachidi e, a piacere, con un’insalata di stagione o con del riso pilaf.

 

Bulgogi

­ Origine: Corea del Sud

Il bulgogi è uno dei piatti simbolo della cucina coreana: bul significa carne e gogi indica la cottura a fuoco vivo, il che ci dà già un indizio sulle caratteristiche di questa pietanza. La preparazione è davvero molto semplice: si tratta di carne di manzo affettata a straccetti sottilissimi da marinare in salsa di soia con aromi. Dopo una rapida cottura sulla piastra darà grandi soddisfazioni a voi aspiranti Masterchef di mondo, ma soprattutto ai vostri commensali!

 

| Anche voi siete grandi fan dello "street food"? Scoprite le nostre serie tv preferite per un Tour Netflix Original alla scoperta degli angoli di mondo più sfiziosi!

 
 

Il carrello dei dessert: un dolce ritorno dall'Oceania a casa... nostra

 

­ Anche se mi sento pieno,
lo spazio per il dolce lo trovo sempre. ­

Christian C.

 
Il dolce ritorno a casa | Viaggigiovani.it
 

Da sinistra:

😋 Palitaw, Pavlova, Canederli
 

Palitaw

­ Origine: Filippine

Che ne dite di passare al carrello dei dolci? Restiamo ancora un attimo in Asia, più precisamente nelle Filippine, dove i locals vanno letteralmente pazzi per i peccati di gola zuccherini. Il dessert più popolare è il famosissimo halo-halo, ma la ricetta sarebbe poco replicabile per la varietà dei suoi ingredienti, alcuni dei quali difficilmente reperibili in Italia. Eccoci quindi con i palitaw, dolcetti di farina di riso adatti anche a coloro che seguono una dieta gluten free! Aromatizzati con il cocco e con il sesamo, sono una delizia che vi sorprenderà in soli 20 minuti.

 

Pavlova

­ Origine: Australia e Nuova Zelanda

Non lasciatevi ingannare dal nome che richiama la "Madre Patria Russia": le sfida sulla paternità del dolce pavlova si contende in Oceania. Nessuno sa chi fu il primo a creare questa golosissima torta a base di meringa coperta di panna montata e frutta fresca, ma che si tratti di Australia o di Nuova Zelanda... lodato sia questo pasticcere! L’unica certezza sta nelle sue origini: la prima ricetta ed il nome apparvero in seguito alla tournée mondiale dell’influente prima ballerina e coreografa Anna Matveyrvna Pavlova, nel lontano 1910. "Non danza; si libra nell’aria come se volasse". Da questa citazione possiamo già intuire la consistenza leggera della torta a lei dedicata!

 

Canederli di ricotta ripieni al cioccolato

­ Origine: Trentino (Casa Nomadi Moderni)

Home sweet home: potevamo non inserire anche un piatto di "Casa Nomadi Moderni"? Per chiudere in dolcezza torniamo nelle cucine d’Italia e vi proponiamo un grande classico del Trentino, rivisitato nella versione da dessert: canederli di ricotta con cuore di cioccolato. Una portata che strizza l’occhio anche a chi è meno pratico nella preparazione dei dolci, che di solito richiedono grande pazienza e precisione. Con poche mosse farete un figurone con un ottimo dessert fuori dal comune! E per assaggiare la versione originale a base di lucanica e speck... beh, dovrete venirci a trovare per un Weekend in Baita con lo Chef tra le nostre splendide montagne! Stay tuned ;-)

 
Weekend in baita con lo chef | Viaggigiovani.it
 

Le ribs made in USA, la feijoada del Brasile, le papas rellenas del Perù, lo zighini dell’Etiopia, i dolma dell’Iran, i pakora e le fragranti varietà di pane dell’India, per non parlare delle infinite prelibatezze che ci hanno fatto allargare i buchi della cintura durante uno dei nostri viaggi in Giappone. Ci sarebbero tante altre pietanze delle nostre destinazioni del cuore da citare, ma saranno storie per un’altra... portata! Al momento non vi resta che mettervi il grembiule, scaricare la nostra sorpresa e scegliere la vostra prossima meta da... portare in tavola!

 
Ricettario Nomadi Moderni
 

­ Ho dei gusti semplicissimi,
mi accontento sempre del meglio.
Questa citazione di Oscar Wilde è il mio miglior augurio a tutti i Nomadi Moderni.
Scaricate il nostre ricettario e... buon appettito! ­

Nicola M.

 

Le pietanze delle migliori cucine del mondo: scaricate il RICETTARIO NOMADI MODERNI

 

Attendiamo i vostri assaggi virtuali con post sulle storie Instagram o nella community Facebook dei #NomadiModerni di Viaggigiovani.it! 📸🍽️

 

Executive Chef:Madda P Maitre:Claudio P

Credit pic:

Chad Montano, Marcin Skalij, Markus Winkler, Artur Rutkowski, Akharis Ahmad, Pille Riin on Unsplash Shutterstock Storytravlers
­

Le nostre destinazioni

Per ogni destinazione, proponiamo itinerari non standardizzati, associati ad uno o più stili e modi di viaggiare.

 
­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Lo promettiamo: non ti tempesteremo!

E-mail:
Per presa visione dell'informativa sul trattamento dei dati e consenso al trattamento per finalità relative al business e statistiche e di marketing, promozione, profilazione e trasferimento dati a terzi (4.c e 4.b dell’Informativa Privacy ai sensi degli artt. 13 e ss. Regolamento UE 679/2016).