­

Infoline +39 0461.1923456

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Staccare dai Social e' imprescindibile: ci permette di ritrovare il nostro posto nella natura e di riconnetterci a tutto cio' che ci circonda.

Molti di noi usano la scusa dell'essere professionisti dei media online per giustificare la costante presenza su Facebook. In parte è vero, però: siamo costretti a rimanere sui social per interagire con i nostri clienti e condividere contenuti... dopotutto è così che riusciamo a proporre il meglio dei nostri prodotti al giorno d'oggi, esattamente come noi facciamo con i nostri Tour Piccoli Gruppi. Ma in tutta onestà, anche noi spendiamo veramente troppo tempo su Facebook. E c’è una buona possibilità che lo facciate anche voi. Chissà che questo articolo non convinca voi (e anche noi) ad uscire di più! Vediamo assieme i benefici della disconnessione:

 

Disconnettersi | La riscoperta della natura

Precedentemente a quest’anno, la Fondazione David Suzuki ha condotto una ricerca basata su 10.000 canadesi che venivano sfidati a spendere 30 minuti al giorno in natura per 30 giorni consecutivi. In media, i partecipanti hanno quasi raddoppiato il tempo speso all’aria aperta e hanno ridotto di almeno 5 ore alla settimana il tempo passato davanti allo schermo. Questo studio ha mostrato un significativo aumento nel benessere riportato dai sondati: più energia e vitalità e meno stress, negatività e disturbi del sonno.

Non serve nemmeno vivere in campagna per beneficiare di tutto ciò. Durante un periodo di 18 anni, il Centro Europeo per l’Ambiente e la Salute dell’Uomo ha condotto una ricerca su più di 10.000 residenti urbani. Hanno trovato una diretta correlazione tra il benessere riportato dai soggetti e la vicinanza della loro residenza ad uno spazio verde. Quanta felicità portava il fatto di vivere vicino ad uno spazio verde? Circa “un terzo di quella che deriva dall’essere sposati”.

 

Disconnettersi | Facebook e' deprimente

Facebook è deprimente
 

Credit:

Ndetito

Appena il mese scorso, la Biblioteca Pubblica della Scienza ha capito quello che gli utenti di Facebook già spontaneamente sospettavano: più una persona usa Facebook e meno è soddisfatta della sua vita.

Non ci sorprendiamo. Facebook vi permette di filtrare la vostra vita e presentarvi nella miglior maniera possibile. Se non ci si pensasse in modo critico, si potrebbe supporre – in base agli aggiornamenti degli status dei nostri amici – che ognuno si gode la propria vita costantemente, e che c’è qualcosa che non va in noi, perché noi non ce la godiamo.

 

Disconnettiti da Facebook e pensa alla tua prossima meta per un vero e proprio detox in natura

 

Disconnettersi | Vi fa andare meglio a scuola

 

Per i bambini è consigliabile praticare 90 minuti di attività fisica al giorno. Ovviamente la lezione di ginnastica a scuola non basta. I bambini hanno anche bisogno di uscire all’aria aperta liberamente; questo significa meno computer e televisione e più tempo trascorso in natura. Al di là degli evidenti benefici psicologici del gioco attivo, è anche stato dimostrato che i giovani più attivi nella loro vita quotidiana sono anche più bravi a scuola.

 

Disconnettersi | Aiuta a combattere la diffusione dell’obesita'

Obesità
 

Credit:

Siora Photography

Quasi un terzo dei bambini italiani è obeso. Ma non parliamo solo dei bambini. Vediamo talmente tanti adulti sovrappeso durante i nostri viaggi che siamo arrivati alla conclusione che semplicemente non facciamo abbastanza esercizio fisico. Se detestate andare in palestra, non c’è niente di meglio che andare a fare un’escursione nella foresta, o lanciare un frisbee al proprio cane (o amico!) al parco, o nuotare in un lago. Le opzioni sono innumerevoli!

 

Disconnettersi | Vi fa sentire meno colpevoli (e feriti)

 

Una delle nuove caratteristiche di Facebook è che le persone sanno che voi avete “visto” qualcosa. Come, per esempio, se qualcuno ci invita da qualche parte e noi leggiamo il messaggio, Facebook fa vedere a loro che l’abbiamo visto. Così ora dobbiamo inventarci una qualche scusa per non andare, il che ci farà sentire male. La scusa migliore è dire “Ops, non lo avevo visto”. E se siete disconnessi da Facebook e vi state godendo l’aria aperta, potrebbe anche essere vero.

Dall’altro lato, non è piacevole nemmeno sapere che le altre persone hanno visto i nostri messaggi. Ciò aumenta le nostre aspettative, e se poi queste non rispondono ci rimaniamo male: “Lo hanno visto, ma perché non rispondono?”. Se non possiamo vedere questa cosa perché non siamo connessi a Facebook, tanto meglio.

 
­

LASCIATEVI ISPIRARE DAI NOSTRI VIAGGI E RISCOPRITE IL CONTATTO CON IL MONDO ATTORNO A VOI

Date un'occhiata al nostro calendario e scoprite i viaggi all'insegna dell'immersione nella natura e nella cultura di una paese lontano

Disconnettersi | Vi fa riscoprire le vostre radici

Riscoprire le vostre radici
 

Credit:

Pablo Heimplatz

Noi umani non siamo separati dalla natura, ma ne siamo parte. E un tempo eravamo più in sintonia con essa. I polinesiani tradizionalmente navigavano migliaia di chilometri in oceano aperto usando solo i loro sensi e ciò che la natura offriva loro: il movimento delle stelle, la fauna selvatica intorno a loro, le dimensioni e la velocità delle onde. Sentiamo storie di animali che hanno scampato gli effetti di uno tsunami semplicemente correndo su un terreno più in alto qualche minuto prima che l’onda si abbattesse sulla battigia... o di animali domestici che avvertono incendi o terremoti in arrivo.

 

Disconnettersi | Aiuta a salvaguardare l’ambiente

 

Essere così distanti dalla natura come lo è la maggior parte della gente oggigiorno, può creare delle difficoltà nel comprendere gli effetti che le nostre “normali” attività quotidiane hanno sull’ambiente. Disconnettersi da internet e avventurarsi nella natura – a parte il risparmio energetico che ne consegue – aiuta a vedere la realtà in una migliore prospettiva.

Andate in montagna per un’escursione e probabilmente vedrete versanti segnati da cicatrici che stanno guarendo in seguito al disboscamento. Forse vi imbatterete in una miniera a cielo aperto o in un lago talmente inquinato da non poterci fare il bagno. Tutti questi sono per noi dei vitali e tangibili promemoria che ci ricordano di fare attenzione al nostro impatto ambientale.

 

Disconnettersi | Fa provare un senso di appagamento

 

Non ci vuole molto per sentirsi appagati nello spiare qualcuno su Facebook e postare arguti aggiornamenti di stato. Vero, i like e i commenti ai post intelligenti ci fanno sentire bene, ma non sono niente in confronto ad arrampicarsi sulla cima di una montagna o praticare il kayak intorno ad un lago.

 

Disconnettersi | E' una sfida

 

Un altro modo per sentirsi appagati è quello di mettersi alla prova. Potreste provare a prendere l’impegno di rimanere offline un giorno alla settimana. Dio si era preso un giorno di pausa, perché non dovremmo farlo pure noi? Se scalare una montagna non fa per voi, il senso di appagamento si può raggiungere anche stabilendo intenzionalmente un proprio obiettivo e poi cercare di raggiungerlo. Spegnere il computer per un giorno e andare a fare una passeggiata nel parco non è difficile come scalare una montagna, giusto?

 

Disconnettersi | Vi fara' vivere un'esperienza da raccontare

Fare un'esperienza da raccontare
 

Credit:

Dino Reichmuth

Ok, è assodato. Facebook occupa una grande parte delle nostre vite sociali. Non vi stiamo chiedendo di chiudere i vostri account e vivere nella foresta. Continueremo ad entrare su Facebook e continueremo a deprimerci con l’illusione delle vite “perfette” dei nostri amici. Ma almeno – se ci avventuriamo nel mondo alla scoperta delle meraviglie naturali come la Yosemite Valley, le distese di sale della Bolivia e la zona di Krabi in Thailandia – avremmo delle foto da condividere e interessanti cose da pubblicare, non solo cosa abbiamo mangiato per cena.

 
 

Insomma, abbiamo imparato che un po' di tempo lontano dai Social Media può farci solo del bene. Cerchiamo di prendere spunto da questo articolo e cogliamo al volo la prima occasione per immergerci nella natura circostante. Magari con uno dei nostri Tour! Viaggigiovani.it propone innumerevoli itinerari nella natura, dove poter ritrovare un po' di pace e senso di appartenenza a questo incredibile mondo che ci circonda.

 

Fonte:

Matador Network
­

Le nostre destinazioni

Per ogni destinazione, proponiamo itinerari non standardizzati, associati ad uno o più stili e modi di viaggiare.

 
­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Lo promettiamo: non ti tempesteremo!

E-mail:
Per presa visione dell'informativa sul trattamento dei dati e consenso al trattamento per finalità relative al business e statistiche e di marketing, promozione, profilazione e trasferimento dati a terzi (4.c e 4.b dell’Informativa Privacy ai sensi degli artt. 13 e ss. Regolamento UE 679/2016).