­

Viaggiare

- Viaggiare è costoso: non lo è, se lo fai nel modo giusto.
- Il mondo non è sicuro: al contrario, la gente è fondamentalmente buona.
- Gli stereotipi sono veri: la verità è sono falsi.
- Le guide sanno già tutto: le guide non dicono tutto e qui spieghiamo perché.
- Viaggiare è come fuggire: cosa c’è di sbagliato nel sentirsi parte del mondo?
- Viaggiare è una malattia: mito o verità?



1. Viaggiare è costoso - Falso
Al contrario di quello che si pensa, viaggiare non è affatto costoso (o quantomeno non dovrebbe esserlo). Nel XXI° secolo muoversi e scoprire nuovi paesi è un’attività accessibile a tutti, visto che esistono varie tipologie di viaggio in base ad ogni tipo di budget. In alcuni paesi, affascinanti mete di viaggio, è possibile trascorrere una vacanza con una spesa minima, ad esempio Nepal, India o i paesi dell’Est Europa come Bosnia Erzegovina. I pasti ed i pernottamenti sono più economici da quando il turismo è diventato un fenomeno globale, questo perché c’è maggior selezione nei servizi turistici. Certo, ci sono destinazioni relativamente costose come Parigi, Roma o Londra ma ci sono anche molte mete alternative se hai un budget limitato.

2. Il mondo non è sicuro - Falso
Nonostante quello che ti dice la gente, le scene horror che si vedono ai telegiornali o le paure che a volte ti annebbiano la mente, la maggior parte del mondo è un luogo sicuro. Chiaramente ci sono alcuni paesi o città che dovresti evitare, ma il resto del pianeta è un posto tranquillo e ci sono un sacco di posti da vedere, oltre i confini della tua città.

3. Gli stereotipi sono veri - Falso
Come per la sicurezza, spesso sento vari pregiudizi su certe nazionalità, religioni e culture. Quasi sempre gli stereotipi non sono veri o sono esagerazioni semplicemente ridicole. L’unico modo per scoprire la verità è partire e vedere con i tuoi occhi… altrimenti è meglio se non commenti!

4. Le guide turistiche dicono già tutto - Falso
Questa è una credenza dura a morire: io stessa uso le guide come punto di riferimento e sicuramente, in genere, sono affidabili. Il problema delle guide cartacee è che spesso non sono aggiornate o sono scritte da uno sconosciuto di cui non conosci interessi, passioni, gusti… e se questi corrispondono ai tuoi. E’ per questo che amo i blog: esistono tanti travel blog e questa varietà ti permette di affidarti a quello che si addice di più alla tua personalità e stile di viaggio.

5. Viaggiare è come fuggire - Falso
Se sei giovane e indeciso su cosa fare nella vita, fai un viaggio. Se sei adulto e senti un vuoto nella tua vita o sei insoddisfatto, lascia i pensieri e parti. Se sei stanco del tuo lavoro ed hai bisogno di una pausa, fatti una vacanza. Il pregiudizio per cui viaggiare è come abbandonare le proprie origini è lontano dalla realtà: il viaggio è un modo di conoscere il mondo e te stesso.

6. Viaggiare è una malattia - Vero
Devo ammetterlo, questo è vero. Fin dal mio primo viaggio oltreoceano, ben dieci anni fa, sono rimasta conquistata dal mondo: avventurarsi in luoghi ignoti, scoprire paesi affascinanti, provare nuove cose, incontrare persone sconosciute… non riesco a smettere, non c’è nient’altro che mi regala le stesse emozioni che viaggiare. Una cosa è certa: viaggiare è una malattia e una volta iniziato non smetterai più.

L’autrice: Brooke Saward è una ragazza senza confini, che ha trasformato la sua voglia di viaggiare in uno stile di vita full-time. Brooke viaggia per il mondo e scrive di viaggi sul suo blog (worldofwanderlust).

Fonte: worldofwanderlust.com/travel-myths

viaggi skyline arancio 2020
­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.