­

Nuotare con i delfini e i pesci tropicali nella barriera corallina, crogiolarsi al sole e vivere l’emozione di un naufragio su un’isola deserta a dormire sotto le stelle. I (curiosi) consigli di Viaggigiovani.it per scoprire le isole Maldive.

Da sempre in testa alle destinazioni da sogno grazie al clima tropicale, alle spiagge bianchissime, alle acque calde e trasparenti e a uno straordinario mondo sottomarino, le Maldive in questi anni si sono finalmente scrollate di dosso lo stereotipo di “meta da viaggio di nozze” e hanno conquistato tutti, anche i palati dei viaggiatori più esigenti. Accanto alle coppie in luna di miele e agli amanti delle vacanze luxury, si affiancano ora anche i turisti appassionati di natura sottomarina e snorkeling: sotto la superficie dell’acqua che circonda queste isole da sogno si cela, infatti, un ecosistema straordinario, popolato di tartarughe, mante, coralli e pesci tropicali ? un mondo che si può apprezzare appieno solo con numerose immersioni!

Ecco, quindi, che nel tempo, l’offerta turistica alle isole Maldive si è differenziata e ampliata. Accanto ai resort lussuosi ma poco rappresentativi della vita locale, sono arrivate le guesthouse, ovvero case private riadattate per gli ospiti, in grado di offrire ogni comfort, ma anche più libertà di fare la conoscenza del luogo e dei suoi abitanti, i maldiviani. La soluzione ideale per scoprire da vicino le Maldive autentiche e meno “turistiche”, ma anche una scelta più etica e rispettosa sotto il profilo della sostenibilità ambientale?

Se anche a voi stanno a cuore questi temi, date un’occhiata al viaggio Maldive Original, proposta unica nel panorama degli operatori turistici dal perfetto mix di avventura, esplorazioni, relax e scoperta della natura, che riassume alla perfezione il concetto di turismo etico e responsabile, senza rinunciare alle emozioni e al divertimento più veri.

 

­ Scusi, per la felicità?
Maldive, 30 gradi. ­

Anonimo

 
Maldive | Viaggigiovani.it
 

Credit:

Ishan @seefromthesky on Unsplash
 
 
 

Vacanze Maldive, un paradiso terrestre baciato dal mare

26 atolli e oltre mille isole coralline (alcune davvero microscopiche) gettate nel mezzo dell’Oceano Indiano, poco sopra la linea dell’Equatore: ecco a voi la Repubblica delle Maldive, famosa in tutto il mondo per le spiagge bianche e le acque cristalline, talmente belle da somigliare davvero a un paradiso terrestre.

Arrivando in aeroporto, la primissima meta turistica che si incontra è Malè (scritta spesso come Male) la capitale più piccola al mondo che supera di poco i 100mila abitanti ed occupa per intero l’omonimo atollo! Caotica e allegra, è certamente da visitare per scoprire le caratteristiche abitazioni colorate, i mercati di frutta, pesce e spezie e i poli culturali come la Grande Moschea, risalente al 1656, il Museo Nazionale e la National Art Gallery. Qui si possono anche incontrare i maldiviani doc, gustare la cucina tradizionale, sorseggiare acqua di cocco o una bibita fresca sul lungomare… in poche parole, immergersi nella vita vera del luogo con esperienze del tutto diverse da quelle di un resort. Una volta presa confidenza con la solare e vivace atmosfera locale (vi basteranno poche ore), potrete lanciarvi a capofitto nelle successive attività!

Non occorre andare molto lontano, alle Maldive le emozioni sono davvero a portata di mano. Ad esempio, proprio di fronte alla capitale Malè si trova l’isola Hulhumale, caratterizzata da placidi quartieri immersi nel verde, una moschea dalla cupola in vetro e una spettacolare spiaggia sulla costa orientale. Di isole così alle Maldive c’è solo l’imbarazzo della scelta:

  • Utheemu, l’isola più settentrionale delle Maldive, importante per la storia, in quanto fu dimora del Sultano Mohamed Thakurufaanu;
  • Veligandu, famosa per i romantici tramonti sul mare; o ancora Alimatha, isola che occupa la parte orientale dell’arcipelago, molto amata perché raccoglie alcuni dei migliori punti dove fare immersioni, tra cui l’area protetta Myaru Kandu con distese di coralli a perdita d’occhio e molte specie di pesci tropicali;
  • l’isola di Gan, nell’atollo di Laamu, una lingua di sabbia bianca e impalpabile come borotalco, dove il tempo scivola via con lentezza, dedicandosi ai piaceri del corpo e a quelli della scoperta di una natura strepitosa, osservando i delfini che giocano e pescando al tramonto.
 
 
Gan Island Maldive | Viaggigiovani.it
 

Credit:

Jailam Rashad on Unsplash
 
 

Viaggio Maldive, nuotare con gli squali balena

Che le isole Maldive siano sinonimo di mare è una certezza assoluta: le acque che circondano le isole e gli atolli sono incantevoli ovunque ed è praticamente impossibile stilare una classifica delle località più belle. Ovunque sarete circondati da bellezza incontaminata, a spiagge mozzafiato e acque cristalline.

Ma se oltre ai bagni di sole e di mare siete alla ricerca di un incontro ravvicinato con gli animali grandi e piccoli che vivono nel blu profondo... beh, siete proprio nel posto giusto! Le immersioni sono una delle principali modalità di fare la conoscenza con la natura dell’isola. Come dite? Non avete mai indossato una muta prima d’ora? Beh, nessun problema, alle Maldive potrete fare la vostra prima esperienza in completa sicurezza, grazie all’elevata qualità delle attrezzature e a guide appassionate ed esperte. Il sito di snorkeling ? più famoso delle Maldive è certamente Hanifaru Bay, situata nella Riserva della Biosfera UNESCO dell’atollo di Baa.

 
Squalo balena Maldive | Viaggigiovani.it
 

Credit:

Sebastian Pena Lambarri on Unsplash
 

Tuttavia, se quelle che cercate sono vacanze alle Maldive lontani dalla ressa del turismo di massa, indirizzatevi verso l’atollo di Mahibadhoo, un isolotto di pescatori che sotto tanti aspetti ha ancora conservato la sua anima autentica. Il mare qui è assolutamente incantevole e facendo il bagno vi sembrerà di essere immersi in una fantastica piscina naturale! Acque basse, calde e trasparenti anche nel vicino atollo di Baresdhoofaru, che è diventato famoso come location delle riprese di “Rogue One: a Star Wars Story” nel 2016. Queste due isole tranquille e incontaminate sono il luogo perfetto per cimentarsi nel passatempo principale delle Maldive, ovvero lo snorkeling alla scoperta delle centinaia di specie che popolano il mondo sottomarino! Coralli, pesci coloratissimi, razze, tartarughe e persino i dolcissimi squali balena ? innocui per l’uomo visto che si nutrono di plancton. Preparatevi a vivere pure emozioni: nuotare accanto a questi giganti gentili è un’esperienza che fa battere forte il cuore.

 
 

Viaggio alle Maldive, l’emozione di naufragare sulla vostra isola deserta

Nella top ten delle esperienze di vacanze alle Maldive, ce n’è una assolutamente fuori del comune: stiamo parlando della possibilità di vivere l’emozione di un “naufragio” in piena regola su un isolotto tropicale completamente disabitato e trascorrere qualche ora completamente da soli a tu per tu con la natura. L’emozione per chi l’ha provato è incredibile: è un ritorno alla natura e alle nostre origini più profonde, dove i 5 sensi si acuiscono e noi diventiamo incredibilmente porosi e ricettivi, sentendoci parte di un tutto più grande, in equilibrio perfetto con ciò che ci circonda.

 
Isola deserta Maldive | Viaggigiovani.it
 

Credit:

Johnny Chen on Unsplash
 

Tra i nostri viaggi organizzati alle Maldive includiamo questa esperienza da sballo: riforniti di un cestino da picnic, verrete lasciati sull’isola deserta di Bokaifushi ?️ solitaria e incontaminata. Potrete esplorare l’isola, mangiare all’ombra di una palma, sdraiarvi al sole cullati dal dolce rumore delle onde e nuotare… proprio come dei novelli Robinson Crusoe!

 

Maldive, quando andare e il periodo migliore

A questo punto, siamo sicuri che starete già progettando il vostro viaggio e vi starete chiedendo quando andare alle Maldive. Beh, eccovi accontentati! Sappiate, tanto per cominciare che alle Maldive le temperature sono stabili attorno ai 30°C di massima e ai 25°C di minima durante tutto l'anno. Un sogno tropicale!

Tuttavia il clima Maldive è fortemente influenzato dai monsoni, che sono stagionali e che bisogna conoscere bene. Il periodo meno piovoso è quello che va da gennaio ad aprile, tuttavia ci sentiamo di sconsigliarlo perché è anche il più affollato e – aspetto non secondario – anche caro.

I mesi migliori ? per visitare le Maldive sono pertanto quelli che vanno da maggio a novembre. Anche se il monsone sud-occidentale che transita in questo periodo potrebbe portare occasionalmente qualche pioggia, sarete certi di trovare meno folla e prezzi più convenienti; senza contare che proprio in questo periodo le specie sottomarine sono più vivaci e attive. Chi sceglie di viaggiare in questa finestra temporale può indirizzarsi con serenità verso le isole meridionali (come del resto prevede anche il Tour Maldive Original di Viaggigiovani.it), che sono meno ventose e più soleggiate... e che il meritato relax abbia inizio!

 
Maldive Quando Andare | Viaggigiovani.it
 

Credit:

Shutterstock
 
Avete letto alcuni curiosi consigli sulle isole Maldive. Se desiderate trasformare queste dritte in realtà... vi raccomandiamo di partire con noi ?
 
 

Per scoprire le Maldive scegliete le proposte di Viaggigiovani.it

 

 

 
Maldive Original | Tour Piccoli Gruppi

Maldive Original Tour Piccoli Gruppi

Proposta alternativa al classico viaggio alle Maldive, con pernottamento in guesthouse presso l'isola di Gan, una scelta consapevole e rilassante a distanza dal turismo di massa

Prezzo: da 1.850 | Durata: 10 giorni

Scritto da: Giada V. Redatto da: Claudio P. Copertina: Hoodh Ahmed on Unsplash

viaggi skyline arancio 2020
­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.