­

A Madeira, l’isola portoghese nel cuore dell’Oceano Atlantico, e' sempre primavera e le cose da fare e da vedere sono infinite: trekking in alta quota, bagni nell’oceano, foreste primordiali, cultura e buona cucina

Secondo gli antichi miti greci, oltre le Colonne d’Ercole, oltre i confini del mondo conosciuto, si trovavano le Isole Fortunate, dove gli dèi accoglievano gli eroi al termine della loro vita terrena. Isole dalla vegetazione lussureggiante, dove è sempre primavera. Tuttora si discute sulla precisa identificazione di queste isole paradisiache e le ipotesi non concordano. Quel che è certo, però, è che l’isola di Madera – in lingua portoghese Madeira – combacia perfettamente con questa descrizione! Lontanissima da qualsiasi altro luogo abitato, gettata quasi per caso tra le onde impetuose dell’oceano Atlantico, ai primi esploratori Madeira si presentò come una distesa di foreste intricate e di vulcani estinti, montuosa e inaccessibile. Oggi, invece, mostra un volto decisamente più accogliente, ma conserva ancora intatta la sua anima indomita e fiera, così come un ambiente naturale esuberante e primigenio. Se stai pensando ad un viaggio in Portogallo, ma se quella che cerchi è anche una vacanza attiva e una full immersion nella natura, se vuoi che il tuo viaggio ti regali esperienze uniche con cui stupire gli amici una volta a casa… beh, Madeira fa assolutamente al caso tuo.

Una vacanza a Madeira mette d’accordo tutti: ci sono il mare e la montagna, il relax e gli sport outdoor, le spiagge e le foreste sempreverdi, il divertimento e la solitudine mistica delle scogliere affacciate sull’oceano. Potrai nuotare sulle rotte dei cetacei, degustare vini squisiti tra le nuvole e passeggiare tra buganvillee e orchidee proprio come faceva un certo Winston Churchill! E poi il clima, Madeira offre la primavera 365 giorni all’anno: l’aria limpida e i raggi del sole la fanno brillare come in technicolor! Non a caso, viene anche chiamata “giardino galleggiante”.

 

­ Il bello di un’isola è una volta che arrivi lì,
non puoi andare oltre…
sei arrivato alla fine del mondo. ­

Fabrizio Caramagna

 
 

Madeira e Porto Santo sono due isole portoghesi che formano l’arcipelago di Madeira. Oltre a loro, ne fanno parte altre otto isole, tra cui le isole Deserte e le isole Selvagge, che però sono disabitate. Amministrativamente Madeira appartiene al Portogallo e il suo nome significa “legno”. Appena messo piede sull’isola capirai il perché: boschi e foreste si stendono a perdita d’occhio, ricoprono le cime dei monti, le gole e gli anfratti più inaccessibili. Ma non preoccuparti, non dovrai muoverti a colpi di machete! L’isola Madeira è incredibilmente accogliente e anche la movida notturna è davvero intrigante. Quanti giorni ci vogliono per visitare Madeira? Dipende… ma per godertela in santa pace metti in conto almeno una settimana!

Passo di Encumeada Madeira | Viaggigiovani.it
 

Guidare sul passo di Encumeada a Madeira

Shutterstock
 

Perché visitare Madeira? Che domanda: Madeira è un luogo dove realizzare il sogno di un viaggio diverso dal solito, selvaggio quanto basta. E in questo articolo noi di Viaggigiovani.it ti spieghiamo il perché, oltre a darti le dritte giuste per scoprire gli angoli più belli dell’isola!

 
 
 

Madeira cosa vedere: citta', paesini e villaggi di pescatori

Capoluogo e centro nevralgico di Madeira è la città di Funchal. Una città che ha tanto da raccontare e a cui dedicare almeno una giornata intera. La visita deve per forza partire dal centro storico: qui si incontra la Sé, cattedrale in stile gotico con tetto in legno di cedro intarsiato. La cosa non deve stupire, perché a Madeira, come ti abbiamo spiegato, il legno abbonda. È il materiale usato anche per le decorazioni della Igreja do Colégio, che custodisce anche sontuosi altari e meravigliosi pannelli di azulejos, le tipiche ceramiche portoghesi bianche e azzurre.

Da non perdere anche il Museo di Arte Sacra, le cui collezioni testimoniano i contatti commerciali e culturali di Madeira con le Fiandre. Se troppe meraviglie culturali ti hanno messo a dura prova, rilassati passeggiando in uno dei tanti parchi e giardini dalle fioriture generose: come il Giardino Botanico, il Parco de Santa Catarina o il Giardino Municipal. Aspetta il calar del sole sulla Passeggiata Frente Mar, dopodiché spostati nel pittoresco quartiere della Zona Velha: ex quartiere di pescatori e commercianti e oggi punto di riferimento della movida serale. Qui potrai scovare ristoranti tipici, locande e bar dove tirar tardi. Una chicca solo per appassionati di calcio (che molto probabilmente lo sapranno già): metti in lista un salto al Museo CR7, dedicato al fuoriclasse del calcio Cristiano Ronaldo, che è nato proprio a Funchal.

A Porto Moniz, cittadina portuale protesa sull’oceano, si respira un’atmosfera da fine del mondo. Il consiglio? Rilassati fra terra e mare in una delle sue famose piscine naturali di acqua salata, ascoltando il ruggito dell’Atlantico. Gli altri centri abitati dell’isola sono decisamente più tranquilli e conservano ancora in parte l’anima tradizionale degli antichi coloni: come Curral das Freiras, un villaggio dell’entroterra abbracciato da una corona di ripide rocce vulcaniche e fitti boschi, punto di partenza per diversi percorsi di trekking in alta quota. Se invece è proprio la tradizione quella che cerchi, allora dirigiti a Santana e innamorati delle sue graziose casas do colmo, le tradizionali casette triangolari in pietra bianche e colorate, con tetto spiovente di paglia.

 

Improvvisa voglia di Madeira? Ecco il nostro tour che combina l'isola alle bellezze del Portogallo continentale

 
Casas do colmo di Santana a Madeira | Viaggigiovani.it
 

Le tipiche casas do colmo di Santana a Madeira

Shutterstock
 

Madeira dove andare: trekking tra le nuvole, foreste primitive e spiagge vulcaniche

Se c’è una cosa che Madeira proprio non ammette è la pigrizia e il modo migliore per visitarla è a piedi: quindi porta con te un paio di buone scarpe da trekking e preparati ad escursioni davvero entusiasmanti. L'isola è ricca di sentieri che si inerpicano sulle montagne: la cima più alta, assolutamente da conquistare, è il Pico de Ruivo (1.862 metri di altezza), da cui nelle giornate terse lo sguardo può spaziare indisturbato verso l’infinito dell’oceano, mentre se il tempo è coperto, semplicemente sembra di trovarsi sopra un mare di nuvole! Ma la particolarità delle attività outdoor a Madeira è rappresentata senza dubbio dalle levades, dei canali scavati a scopo irriguo nelle rocce basaltiche dai primi colonizzatori portoghesi dell’isola. Antichi sentieri d’acqua che oggi è possibile percorrere alla scoperta di scenari naturali incantevoli. Due levadas che scorrono su livelli diversi permettono di visitare la cascata de Risco e le 25 Fontes.

Il fascino di Madeira sta proprio in questa sua natura sempre protagonista: potente e nel contempo fragile. Come quella che si può ammirare addentrandosi nella laurisilva di Madera: si tratta dell’area più estesa al mondo di laurisilva, una particolare foresta sempreverde tropicale tipica delle isole della Macaronesia (cioè Madeira, Azzorre, Canarie e Capo Verde), dove sopravvivono specie floreali uniche, come l’orchidea della serra. La laurisilva occupa il versante nord di Madeira ed è stata dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO per la sua importanza biologica. Le coste dell’isola sono soprattutto rocciose, imponenti e spesso inaccessibili, ma proprio per questo regalano visuali incredibili: non a caso, tra i luoghi più amati di Madeira c’è proprio Cabo Girão, una scogliera a picco sul mare, che si getta tra le onde con una corsa di 580 metri: una delle più alte scogliere del mondo. A est, invece, il promontorio Ponta de São Lourenço sorprende con un paesaggio unico rispetto al resto dell'isola: a parte la vista super sull’Atlantico, è soprattutto una riserva naturale con specie botaniche uniche al mondo.

E le spiagge di Madeira? In quest’isola vulcanica e rocciosa le spiagge naturali sono di ciottoli o di sabbia nera, particolari e spesso celate da baie e calette. Tralasciando la spiaggia da Calheta, molto amata dai locali ma di sabbia artificiale, le più belle sono senza dubbio la spiaggia di Prainha a Ponta de São Lourenço e Praia Formosa a Funchal. E se l’Atlantico ti pare troppo freddo o impetuoso, puoi sempre optare per un tranquillo bagno nelle piscine naturali di acqua di mare, facili da trovare sulla costa nelle zone di Funchal e Caniço, anche se le più grandi e famose sono verso Porto Moniz.

 
Cabo Girão a Madeira | Viaggigiovani.it
 

Cabo Girão a Madeira

Shutterstock
 

L'altra faccia di Madeira: Porto Santo

La sola altra isola abitata dell’arcipelago di Madeira è Porto Santo, che dista circa 40 chilometri ed è facilmente raggiungibile con il traghetto da Funchal. Rispetto alla sorella maggiore, Porto Santo è tutta un’altra cosa. A parte le dimensioni più contenute, è anche più tranquilla, meno affollata… ma soprattutto vanta spiagge spettacolari. A cominciare dalla grande spiaggia dorata lunga quasi 10 chilometri, che vanta addirittura virtù terapeutiche ed è annoverata – pensa un po’ – tra le spiagge più belle del Portogallo. Se poi sei stufo di crogiolarti al sole, puoi fare una passeggiata fino a Pico Castelo o Pico da Facho, affacciarti e scattare tante foto dal Miradouro dos Flores e, infine, visitare Casa Colombo, un piccolo e delizioso museo dedicato al grande navigatore genovese, il quale amava così tanto quest’isola… da tornare ancor oggi a visitarla nelle notti di luna piena.

 

Madeira cosa fare: mercatini colorati e degustazioni di vino

Porto di mare e crocevia di naviganti fra oriente e occidente, fra nord e sud del mondo, Madeira ha ereditato una cucina tipica varia, gustosa e caratteristica. Come è giusto che sia, il pesce la fa da padrone nelle zone costiere: polpo e gamberi, tranci di tonno e di spada vengono serviti grigliati per esaltarne il gusto genuino. Ma anche le carni, specialmente il manzo, sono ottimamente rappresentate: imperdibile il kebab di Madeira, servito su foglie d’alloro e accompagnato da mais fritto e bolo-do-caco, un tipico pane condito con burro all’aglio.

Anche la frutta qui regna sovrana, grazie al clima generoso: troverai i classici frutti tropicali, come mango, banane, avocado e papaya. Da gustare così in tutta la loro dolcezza o sotto forma di gelati, flan, succhi e frullati. Acquistali freschi dai produttori locali al Mercado dos Lavradores di Funchal. Nelle zone montuose dell’interno, come Curral, invece, sono caratteristiche le castagne, con cui si preparano dolci squisiti, oppure si gustano nel cartoccio, semplicemente arrostite e addolcite con miele.

Un capitolo a parte è quello del vino, che a Madeira è un’autentica istituzione. Più di 30 sono le varietà di vite, che grazie ai terreni vulcanici ricchi di ferro e magnesio danno origine a vini dalla singolare acidità. Peculiari sono anche le tecniche di produzione. Come quella del vino Madeira, il vino fortificato che viene prodotto solo qui a partire da uve Malvasia fin dal lontano 1500, tramite un processo di “cottura” al calore di grandi stufe (estufas). Questo lo rende adatto a lunghi invecchiamenti: pensa che Winston Churchill, grande estimatore di vino Madeira, stappò una bottiglia dell’annata 1792. Era appartenuta a Napoleone, ma l'imperatore francese non riuscì mai a degustarla. Troppo pretenzioso per le tue tasche? Poco male: ordina un calice di Sercial, Madera Boal o di Malvasia e andrai sul sicuro.

 
Il vino di Madeira | Viaggigiovani.it
 

Il vino di Madeira

Shutterstock
 

Madeira come arrivare: voli e spostamenti

Isola del Portogallo, ma lontana centinaia di chilometri da esso. La domanda sorge spontanea: come si arriva a Madeira? L'opzione più conveniente è ovviamente l'aereo. Da Lisbona e Porto i voli sono quotidiani e l’arcipelago ha due aeroporti: uno a Madeira a Santa Cruz, l’altro sull’isola di Porto Santo.

 

Madeira quando andare: clima e meteo

Sicuramente ti sarai anche chiesto: quando andare in vacanza a Madeira? La risposta è facilissima: sempre! Madeira è davvero un’isola fortunata, infatti, è caratterizzata da un clima mite e pressoché costante tutto l'anno. Più fresca delle Canarie, meno piovosa delle Azzorre, Madeira è la perfezione fatta isola. A Madeira clima e meteo sono molto indulgenti, con temperature massime che raramente scendono al di sotto dei 20 gradi centigradi. Ma se proprio volessimo trovare il periodo perfetto, questo è rappresentato dai mesi di giugno e settembre, quando le piogge sono meno frequenti. Ulteriore vantaggio è dato dal fatto che in questo periodo troverai anche molta meno ressa rispetto all’alta stagione (che grossomodo corrisponde alla nostra estate) e quindi potrai goderti Madeira con ancora più piacere.

 

Ti abbiamo raccontato la Madeira che piace ai #NomadiModerni. Se hai qualche altro consiglio su questa magica isola del Portogallo scrivici, altrimenti... non ti resta che partire con noi 🛫

 

Parti per un viaggio in Portogallo con Viaggigiovani.it

 

 

 
Azzorre e Lisbona | Tour Piccoli Gruppi

Azzorre e Lisbona Tour Piccoli Gruppi

Viaggio Azzorre abbinato a Lisbona: un itinerario alla scoperta di paesaggi mozzafiato e fascino senza tempo. Dalla natura incontaminata di isole vulcaniche ai colori vivaci della capitale del Portogallo.

Prezzo: 2.290€ | Durata: 12 giorni
 
Portogallo e Madeira | Tour Piccoli Gruppi

Portogallo e Madeira Tour Piccoli Gruppi

Da Porto a Lisbona per concludere il tour con una sorprendente vacanza a Madeira: viaggio in Portogallo tra citta' ricche di cultura, storia e sapori uniti all'incontaminata bellezza naturale dell'isola in mezzo all'Atlantico.

Prezzo: 2.170€ | Durata: 13 giorni

Scritto da: Giada V. Redatto da: Beatrice T. Copertina: Shutterstock

viaggi skyline arancio 2020
­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.