­

Infoline +39 0461.1923456

Sulle tracce del “Gringo Trail”, con i nostri viaggi in Perù toccherete le attrazioni più belle ed interessanti di questa terra, il regno dell'antico impero Inca. Machu Picchu e Valle Sagrado sono la testimonianza della grandezza di uno degli imperi più importanti del continente latino-americano. Ma il Perù non è solo questo. Infatti potrete incrociare anche altre civiltà che hanno vissuto prima e dopo gli Inca, lasciando altre testimonianze quali le famose linee di Nazca o le bellissime città coloniali di Cuzco e Arequipa. Solo in questo paese potrete vedere le dune del deserto e ritrovarvi il giorno dopo con le vette innevate e passi si montagna a 5000m sospesi tra le Ande. Prima di tornare a casa verrete catturati dal fascino del Titicaca e dei suoi colorati abitanti, se non avrete già lasciato il cuore nella foresta amazzonica. Le ricchezze archeologiche e naturali di questo stupendo paese non hanno praticamente rivali nel continente, basti pensare anche alle belle isole Ballestas, non a caso spesso paragonate alle più conosciute isole Galàpagos. La vista dei paesaggi peruviani sembrerà un sogno incredibile, tanto da lasciarti senza fiato.

Viaggi e Tour Peru', le nostre proposte

 
Peru Classic | Tour Piccoli Gruppi

Peru' Classic Tour Piccoli Gruppi

Prezzo: 3.190 | Durata: 16 giorni

 

 
Senza Pensieri
Peru Classico | Viaggi su Misura

Peru' Classico Viaggi su Misura

Prezzo: 2.360 | Durata: 13 giorni

 

 
Senza Pensieri
Peru e Galapagos | Viaggi di nozze

Peru' & Galapagos Viaggi di Nozze

Prezzo: 5.630 | Durata: 21 giorni

 

ESPERIENZE DA PROVARE IN PERU', LA TOP 5

 

CIBI E BEVANDE PERU', I "MUST"

Viaggigiovani.it ritiene che uno dei modi migliori per scoprire un paese sia gustare le specialità locali. Ci sono infinite opzioni tra cui scegliere ed in modi diversi, sia in piedi mangiando dello ”street food” o comodamente seduti in un ottimo ristorante. Ecco a parer nostro i migliori piatti peruviani, assolutamente da provare.

 

Questo cibo di strada popolare è un composto da patate al forno ripiene di carne, cipolla e spezie. La perfetta merenda per chi gira il pase zaino in spalle.
Come può qualcosa di così semplice come del formaggio su di una pannocchia essere così gustoso? Il Choclo con queso è il vincitore dello street food, buonissimo ed economico.
La bevanda nazionale del Perù viene preparata mescolando succo di lime, albume d'uovo e zucchero. Questo è il cocktail più famoso di tutto il Perù.
Questo tè, a base di foglie di coca, è bevuto dalla gente del posto in tutta la regione delle Ande ed è acclamato per le sue proprietà "medicinali". Si dice che questo tè aiuti a superare il mal di montagna.

ACQUISTI E SOUVENIR PERU', I CONSIGLI

Non vorreste mica tornare a casa senza un souvenir dal Perù? Anche se il paese non offre una grande varietà di produzioni locali, ecco una breve lista di cosa poter comprare:

 

  • Abbigliamento in lana di Alpaca: il Perù è in assoluto uno dei Paesi maggiori produttori di lana di alpaca in tutto il mondo. I viaggiatori potranno trovare vestiti di lana di alpaca ovunque. Bellissimi scialli, poncho e maglioni sono il modo perfetto per stare al caldo, proprio come i peruviani hanno tradizionalmente fatto per secoli.
  • Chullos: il segno distintivo di chi ha viaggiato attraverso il Sud America, il Chullo è un classico berretto di lana con paraorecchie. Un regalo sempre gradito anche a casa.
  • Monili: orecchini in oro e argento, anelli e bracciali, gioielli con disegni classici in stile Inca, in tutto il Perù si possono trovare gioielli tipici e di qualità.

 

HIGHLIGHTS PERU'

Lima

Situata ai margini del deserto costiero, Lima è una metropoli moderna, disordinata e, a dir poco nervosa, ma riesce ancora a offrire degli angoli incantevoli e non privi di interesse. Plaza de Armas, la Catedral, la chiesa di San Francisco e i suoi innumerevoli musei, sono solo una piccola parte di ciò che si può vedere nel centro. Poco fuori dai confini della metropoli c'è l'interessante sito archeologico di Pachacamac, centro Inca di importanza rilevante prima dell'arrivo degli spagnoli.

Paracas e isole Ballestas

La Peninsula de Paracas e le vicine Islas Ballestas costituiscono la Reserva Nacional de Paracas, che è la più importante riserva della costa peruviana ed è particolarmente ricca di animali marini ed uccelli, tra cui anche i pinguini di Humboldt. La penisola inoltre è anche ricca di reperti che testimoniano la presenza di civiltà preincaiche.

Ica e Nazca

La città di Ica è famosa per il suo museo Regional, ricco di reperti e di mummie, ma soprattutto per la sua vicina oasi di Huacachina, una laguna circondata da palme e alte dune di sabbia. Nazca invece non ha bisogno di presentazioni, chi non conosce le sue famose linee visibili solo dall'alto di un aeroplano? Ma nei suoi dintorni troviamo moltissimi altri siti archeologici ricchi di interesse: Cantalloc e il suo acquedotto, testimonianza di come le civiltà riuscissero ad irrigare queste zone desertiche; Chauchilla, con il suo famoso cimitero di mummie ben conservate ancora nelle loro posizioni originali.

Cuzco

Cuzco da sola vale la pena per scegliere come meta il Perù. Capitale archeologica del Sud America, che in lingua quechua, la lingua degli antichi Incas, significa ombelico del mondo. Le sue strade strette brulicano di discendenti degli Incas e sono fiancheggiate da massicci muri in pietra dell'antica città ma ormai solo fondamenta delle successive architetture coloniali. Plaza de Armas e la sua cattedrale sono il cuore della città, mentre appena fuori dalla città ci sono innumerevoli rovine inca: Sacsayhuaman e le sue mura a zigzag, Qenko il luogo di culto e sacrifici, Puca Pucara e Tambo Machay, meglio nota come el Baño degli Inca.

Valle Sagrado

A poca distanza da Cuzco, questa valle gode di un ottimo clima ed è per questo che era il “granaio” dell'impero. Infatti la valle è ricca di tracce degli Incas: Pisac e le sue terrazze che dominano la valle, Ollantaytambo la fortezza Inca che gli spagnoli faticarono a conquistare, Moray terrazze agricole circolari di sperimentazione, Chinchero con altri terrazzamenti e la sua splendida chiesa coloniale, Salinas, da dove gli Incas si approvvigionavano del sale.

Machu Picchu

È allo stesso tempo la più famosa e meno conosciuta delle rovine Inca. Rimasta nascosta ai conquistadores e scoperta solamente agli inizi del secolo scorso, abbonda di edifici ornamentali di eccezionale qualità che suggeriscono come fosse un importante centro cerimoniale.

Lago Titicaca

Diviso tra due paesi, il Perù e la Bolivia, ad un'altitudine di 3.820 mslm, è di un colore blu intenso dovuto essenzialmente dall'aria perennemente limpida. Circondato ad oriente dalla cordillera Real con i suoi picchi innevati, è ricco di isole abitate da piccole comunità locali. Le isole fluttuanti degli Uros, uniche al mondo nel loro genere, sono una destinazione immancabile. I dintorni del lago inoltre sono ricchi di storia e di siti archeologici come Sillustani e le sue torri funerarie della poco conosciuta tribù dei Colla.

Arequipa

Stupenda città coloniale ai piedi dell'imponente vulcano El Misti. Meglio conosciuta come Ciudad Blanca per le sue case di colore bianco, presenta interessanti attrazioni come la Plaza de Armas, il monastero di Santa Catalina, la chiesa dei Gesuiti e il quartiere di Yanahuara.

FAQ PERU'

Per i cittadini italiani è necessario il passaporto con validità di almeno 6 mesi prima della scadenza all'entrata in Perù. I cittadini italiani che si recano in Perù per turismo non hanno bisogno del visto per un soggiorno fino a 90 giorni. All'arrivo in Perù o sull'aereo si riceve una carta turistica che bisogna compilare: una copia viene tenuta dall'immigrazione e l'altra resta a voi. Non si paga nulla, ma non perdetela perché è necessaria per lasciare il paese (in ogni caso, l'eventuale smarrimento si risolve pagando...). Oltre al passaporto e alla carta turistica, ufficialmente bisogna avere il biglietto di ritorno o di proseguimento del viaggio.
In Perù non è richiesta nessuna vaccinazione. Solo per l'area amazzonica è richiesta la febbre gialla ed è consigliata la profilassi antimalarica.
Consigliamo di consultare il proprio medico specialmente per coloro che soffrono di malattie cardiocircolatorie, ipertensione o problemi respiratori. L’elevata quota può comportare qualche problema di adattamento nei primi giorni di permanenza. Un maggiore affaticamento, debolezza diffusa, mal di testa, una leggera nausea e tachicardia possono essere i primi sintomi del mal di montagna conosciuto in Perú come "soroche" sintomi che vengono accusati dalla maggior parte dei turisti nei primi giorni di permanenza e costituiscono normali reazioni dell'organismo. Generalmente si tratta di sintomi lievi che spariscono in un paio di giorni. Esistono vari accorgimenti molto semplici che però possono essere di grande aiuto i primi giorni; nelle zone andine è bene evitare il fumo, l'alcool, faticose passeggiate e soprattutto evitare di mangiare molto e ridurre i cibi pesanti. Si consiglia di riposare qualche ora al vostro arrivo, lasciando che il sistema respiratorio si abitui gradualmente alla mancanza di ossigeno, inoltre è bene bere molti liquidi, il clima secco e ventoso può creare piccoli problemi di disidratazione. Nelle località andine è comune consumare il famoso "mate de coca" infuso di foglie di coca che ha effetti tonificanti sull'organismo e può prevenire ad alleviare i sintomi del soroche.

Il cambio di clima, ambiente, abitudini alimentari richiedono alcune semplici regole igienico-sanitarie: non bere mai acqua dai rubinetti, consumare solo acqua in bottiglia controllando che sia ben sigillata, oppure acqua bollita. Evitare l'uso del ghiaccio nei vari locali se non di buona categoria, generalmente viene utilizzata acqua del rubinetto non trattata. Evitare il latte e i suoi derivati salvo che non siano stati preventivamente pastorizzati. La frutta da sbucciare resta sempre la migliore alternativa.
Evitate di circolare durante la notte: rischio aggressioni a scopo di estorsione. Ricordate di portare sempre con voi i documenti: ci sono frequenti controlli da parte delle forze dell’ordine. L'uso e lo spaccio di stupefacenti sono considerati reati gravissimi, lo stesso vale per gli abusi sessuali e tutti i reati contro la persona.
Il Perù è un paese affascinante con quattro regioni geografiche distinte. Non sono molti i paesi in grado di offrire spiagge, montagne, foreste pluviali e deserti in un unico viaggio. Queste regioni distinte offrono qualcosa per tutti, tutto l’anno. Giugno, luglio e agosto sono considerati i mesi più secchi negli altopiani e bacino amazzonico e sono ottimali per escursioni e percorsi fluviali. Inoltre durante la stagione delle piogge in Amazzonia, le piogge cadono solo per poche ore alla volta. Nelle Ande, la stagione delle piogge non implica per forza acqua, se siete fortunati potreste trovare solo nuvolo. Il vantaggio di viaggiare in queste aree in questo periodo è che non ci sono troppo turisti, che generalmente aspettano la stagione secca. Il periodo migliore per visitare le famigerate linee di Nazca o le zone costiere è da dicembre ad aprile, anche se sono facilmente visibili anche in altri periodi dell’anno. Ricordate che il Cammino Inca è chiuso per la manutenzione nel mese di febbraio, ci sono comunque molte altre escursioni che portano a Machu Picchu.
Il Perù si trova 7 ore indietro rispetto l'orario italiano.
Lo spagnolo è la lingua ufficiale del Perù. Nella campagna, gli autoctoni parlano le proprie lingue, quechua ed aymará soprattutto. Generalmente poca gente parla inglese in Perù.
La moneta peruviana è il Nuovo Sol (Ns), che si divide in 100 centesimi. Attualmente 1 euro equivale a circa 3,68 Nuevos soles. La valuta più facilmente convertibile è il Dollaro americano, mentre nelle principali città è possibile cambiare anche l’Euro. Carte di credito (Visa) sono accettate nelle maggiori città e nelle località turistiche.

Le carte di credito possono essere utilizzate nella maggior parte degli alberghi di lusso, ristoranti, negozi e altre strutture turistiche. Aspettatevi di pagare in contanti quando si tratta di piccoli fornitori, ristoranti a conduzione familiare e bancarelle del mercato.Le più accettate sono American Express, VISA, Diners e Mastercard. La carta di credito è molto utile per gli acquisti ed eventuali contrattempi.

Per prelevare contanti molto meglio il Bancomat (contattare la vs Banca e chiedere se la vs carta sia abilitata per i paesi extraeuropei). L’uso dei traveller ‘s cheque ha delle limitazioni, perciò consigliamo di chiedere se sono accettati dagli stabilimenti visitati prima di ordinare o consumare. ATM si possono trovare nella maggior parte delle principali città del Perù e nelle zone turistiche. Gli Sportelli automatici sono molto meno comuni nelle zone rurali e piccoli villaggi, assicurarsi di avere abbastanza denaro per coprire gli acquisti quando si viaggia lontano dalle grandi città.
  • Breve giro su un autobus pubblico della città = 1 PEN
  • 1 ora di utilizzo di Internet in un internet café = 3 PEN
  • Bottiglia di birra = 4 PEN
  • Spuntino / pranzo = 6 PEN
  • Pranzo in un bar = 15 PEN
  • Cena in un bel ristorante = 30 PEN
La corrente elettrica è di 220 V, 60 Hz. Assicuratevi che sui vostri apparecchi di ricarica siano riportati tali valori, altrimenti sarà necessario munirsi di un trasformatore. Inoltre è necessario un adattatore per le spine tipo americano a sbarrette piatte.
La rete telefonica peruviana è piuttosto buona, non ci sono particolari problemi di comunicazione; anche la telefonia cellulare è sufficientemente sviluppata e usare il proprio cellulare è un'opzione possibile. Nelle principali città/zone turistiche sono inoltre presenti numerosi Internet Cafè. Per chiamare il Perù dall'Italia comporre: 00511, seguito dal prefisso della località senza lo zero e dal numero desiderato. Per chiamare l'Italia dal Perù comporre: 0039, seguito dal prefisso della località con lo zero ed il numero dell'utente.

Cellulare: per ricevere chiamate dall’Italia, la scelta più comoda è indubbiamente quella di acquistare una sim ricaricabile (chip prepago) di una compagnia telefonica peruviana (quella con maggior copertura è “Claro”, reperibile in ogni negozio di telefonia e nei centri commerciali) ed inserirla all’interno del proprio cellulare (che deve però essere un trial band). L’addetto del punto vendita provvederà ad attivare il servizio effettuando una chiamata all’operatore e da quel momento il vostro cellulare sarà dotato di un numero peruviano che comunicherete a familiari ed amici. Abbiate l’avvertenza di specificare a chi vi chiamerà, che dopo il prefisso internazionale (0051) va omesso lo zero del prefisso della città chiamata. La cosa migliore è mandare un sms e far memorizzare quel numero da richiamare. Ancora, con il vostro cellulare peruviano, potrete essere sempre in contatto con il vostro referente in Perù, nonché con le strutture e persone che vi ospiteranno e guideranno ecc., a costi irrisori. Se avrete dicaricato con un credito tradizionale e non con offerte varie o crediti dai servizi limitati, allora potrete chiamare anche l’Italia.
Si dovrebbe essere in grado di utilizzare il telefono cellulare nelle città del Perù, ma prepararsi a meno copertura in aree remote o montuose. Assicurarsi di avere il roaming globale permesso prima di lasciare il proprio paese.

Gli Internet cafè si trovano nelle grandi città e città frequentate dai turisti. La connessione internet è meno diffusa nelle zone rurali e remote, quindi preparatevi a staccare per un po' quando si viaggia fuori città.
Le banche sono aperte dalle 09:15 alle 12:45, da aprile a dicembre e dalle 08:45 alle 11:30 da gennaio a marzo. I negozi sono aperti dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00 tutti i giorni tranne la domenica. Gli uffici postali sono aperti da lunedì a venerdì, dalle 8:30 alle 18:00.
La quantità delle mance è variabile e dipenderà dal grado di soddisfacimento rispetto al servizio offerto. È adeguato il 10% del conto.
In Perù è sconsigliato bere acqua dal rubinetto. Per ragioni ambientali, cercare di evitare di comprare l'acqua in bottiglia e utilizzare una borraccia o bottiglia d'acqua riutilizzabile E' anche consigliabile evitare il ghiaccio nelle bevande e pelare frutta e verdura prima di mangiarla.
In Perù la principale religione praticata è il Cattolicesimo.
Le feste religiose seguono il tradizionale calendario cristiano: Pasqua, il Lunedì di Pasqua e il Venerdì Santo le cui date variano di anno in anno; Natale, il 25 dicembre; Santo Stefano, il 26 dicembre. Segnaliamo anche la suggestiva festa religiosa locale della Virgen de Chapi, il 1° maggio. Tra le feste laiche annoveriamo il 24 giugno, l'Inti Raymi, un'importante festa inca; il 28 luglio, la festa dell'indipendenza; il 5 Novembre, Festa di Puno; il 1° maggio, la Festa del Lavoro; l’8 ottobre, la Commemorazione della Battaglia di Angamos.
Ambasciata d’Italia a LIMA
Avenida Gregorio Escobedo 298 - Jesús María (Lima, 11)
P.O.Box: 11-0490 – Lima, 11
Tel: (051.1) 463.2727 - Fax: (0051.1) 463.5317
Cellulare di servizio: (00511) 99723.2073
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Consolato Italiano
Arequipa - Vice consolato onorario
Centro Comercial La Salle D-15
Tel: 005154 221444 - Fax: 252086

Soccorso stradale: 0051 1 2119999, in funzione 24 h su 24 tutto l'anno anche per i Soci ACI.
L’assicurazione medica, bagaglio e annullamento è SEMPRE inclusa nei nostri viaggi ; su richiesta è previsto un supplemento per aumento copertura medica (per ulteriori spiegazioni visitare la pagina "Assicurazione".)

 

LETTURE E FILM SUL PERU'

LIBROAUTORE
Nel regno degli Incas. Viaggio in Perù Maurizio Ponz de Leon
I fiumi profondi Josè M. Arguedas
La città e i cani Mario Vergas Liosa
Il sole è mio padre. Favole dal Perù Paolo Valente
Il ponte di San Luis Rey Thornton Wilder
FILMREGISTA
Diari della motocicletta Walter Salles
Il canto di Paloma Claudia Llosa
Aguirre, furore di Dio Werner Herzog
Pantaleon e le visitatrici Francisco Lombardi
Il ponte di San Luis Rey Mary McGuckian

 

­
×

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Iscriviti e ricevi le nostre idee di viaggio. Lo promettiamo: non ti tempesteremo!