­

Infoline +39 0461.1923456

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

TASSE AEROPORTUALI = "Oggetti all'interno dell'atmosfera, fuori dal controllo, senza possiblità di studiarne la materia".

Con una metafora "astronomica" cerchiamo di analizzare l'"Universo delle tasse aeroportuali". Per cercare di essere più chiari (e trasparenti) possibili, abbiamo studiato questa Infografica suddivisa in due sezioni:

  • il grafico superiore raffigura la composizione del biglietto aereo (come fossero un sistema planetario costituito da corpi celesti fluttanti, le tasse aeroportuali appunto)
  • con la linea temporale invece cerchiamo di evidenziare per quale motivo non includiamo queste tasse nei ns tour in piccoli gruppi

Tasse aeroportuali, cosa sono e perche' sono cosi' elevate?

Partiamo da ciò che concretamente si acquista, cioè il biglietto aereo. Come rappresentato nell'infografica, il biglietto aereo è formato dalla tariffa del volo e dalle tasse aeroportuali. Se per la tariffa non ci sono dubbi in quanto è il vero e proprio costo del ticket - applicato dalla compagnia aerea - il cui prezzo è certo e determinato (per questo inclusa nella quota di partecipazione dei nostri tour), non si può dire lo stesso per le tasse aeroportuali, instabili e fluttuanti, che dipendono da numerosi fattori. Telescopio alla mano, andiamo ad osservarli ed analizzarli in ordine di grandezza.

  • YQ / Codice unico per i costi di sicurezza, assicurazione e l’addizionale Fuel Surcharge: le YQ sono la voce più "pesante" delle tasse aeroportuali (costituiscono circa l'85% delle stesse). Per far fronte al continuo incremento del prezzo del petrolio, i vettori aerei applicano sovraprezzi del carburante sul prezzo (finale) del biglietto ed ogni compagnia ha la discrezione di decidere questo ammontare. Come un pieno dell'auto costa di più a causa dell'ascesa del prezzo del petrolio e quindi della benzina, allo stesso modo il carburante per un aereo aumenta. L'altro elemento delle YQ è la sicurezza, un fattore che ha acquisito un ruolo fondamentale, a seguito degli attentati dell'11 settembre 2001. Le compagnie aeree hanno dovuto modificare gli apparecchi ed i macchinari per i controlli, così come le procedure d'imbarco, fattori che hanno influenzato e influenzano tutt'ora il prezzo (finale) del biglietto.
  • IT / Diritti di imbarco: si tratta dei costi che la compagnia aerea versa al gestore dei servizi aeroportuali, come le operazioni di check-in, d'imbarco dei bagagli, dei servizi ai passeggeri, etc. Questo costo, sempre incluso per voli da/per l'Italia, varia da aeroporto ad aeroporto ed a seconda della lunghezza delle tratte.
  • HB / Addizionale di competenza comunale, del Ministero del lavoro, della Salute e delle Politiche sociali e del Ministero dell’Interno: anche questa tassa, il cui valore è più o meno fisso, è sempre presente e viene computata per tutti i voli da/per l'Italia.
  • EX / Corrispettivo per il controllo dei bagagli da stiva: costo per il controllo dei bagagli registrati, sottoposti ai raggi X per la sicurezza dei passeggeri, che varia leggermente da aeroporto ad aeroporto.
  • VT / Corrispettivo per la sicurezza del passeggero e del bagaglio a mano: costo che la compagnia aerea sostiene per i controlli di sicurezza effettuati sui passeggeri e sul bagaglio a mano, che varia leggermente da aeroporto ad aeroporto.
  • MJ / Assistenza ai passeggeri disabili o a mobilità ridotta: costo per l'assistenza che il personale dell'aeroporto sostiene per passeggeri disabili o con mobilità ridotta, che varia leggermente da aeroporto ad aeroporto.
  • VARIE / Diritti di imbarco, contributo per la sicurezza ed il servizio al passeggero: si tratta dei costi che la compagnia aerea versa ai gestore dei servizi aeroportuali, come le operazioni di check-in, di sicurezza doganale e/o servizi per i passeggeri, etc, di tutti gli aeroporti - oltre quello di partenza - inclusi nella tratta del proprio ticket. I costi sono molto variabili da aeroporto ad aeroporto ed a seconda della lunghezza delle tratte.
 

Ecco spiegato. Tutte quelle appena menzionate sono le tasse aeroportuali che ogni viaggiatore deve considerare prendendo parte ad uno dei ns tour in piccolo gruppi, oppure acquistando semplicemente un biglietto autonomamente online o presso altre agenzie di viaggio. Le tasse aeroportuali variano molto e spesso per fattori non imputabili direttamente alla compagnia, bensì a causa del costo del petrolio in primis e dai costi di gestione e sicurezza degli aeroporti (quello di partenza, d'arrivo e di un eventuale scalo), che presentano costi molti diversi tra loro. Proprio per questi motivi tavolta il valore complessivo delle tasse supera quello della tariffa reale del volo. Insomma, un vero e proprio 'Universo a sè stante'.

Tasse aeroportuali, come le trattiamo nei nostri tour in piccoli gruppi?

Le tasse aeroportuali sono escluse dalla quota di partecipazione dei nostri tour in piccoli gruppi. Per spiegarne il motivo abbiamo creato appositamente i seguenti 3 step, rappresentati nella seconda parte dell'infografica.

  • Pubblicazione online del tour: è il momento in cui pubblichiamo l'offerta sul nostro sito web, in cui la quota di partecipazione comprende - oltre i servizi indicati - il prezzo del biglietto aereo, del ticket vero e proprio.
  • Conferma del tour ed emissione dei biglietti: a 30 giorni dalla partenza la compagnia aerea emette i biglietti aerei. Questo è il momento nel quale la compagnia stessa ci comunica il valore finale e certo delle tasse aeroportuali, cui facciamo seguire la conferma definitiva del tour. Tra la pubblicazione online del tour e la conferma, tutte le voci sopra descritte fluttuano.
  • Partenza: il tour è confermato, a 10 giorni dalla partenza inviamo ai partecipanti la convocazione del tour.

La 'lezione di astronomia' è terminata. Speriamo sia stata di vostro gradimento, anche se sarà molto difficile farci piacere il sistema delle tasse aeroportuali. Il nostro compito sarà quello di monitorarle ed alla sezione 'La quota non comprende' di ogni tour, riporteremo sostanziali variazioni.

BUON VOLO ;)

Fonte

adiconsum.it

Infografica:

Amy Segata: Amyswork.com
­

Le nostre destinazioni

Per ogni destinazione, proponiamo itinerari non standardizzati, associati ad uno o più stili e modi di viaggiare.

 
­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Iscriviti e ricevi le nostre idee di viaggio. Lo promettiamo: non ti tempesteremo!