­

Infoline +39 0461.1923456

Perchè Trentino? Dopo anni di viaggi in tutto il mondo con il progetto Viaggigiovani.it, cresce la voglia di riscoprire anche le proprie origini e dedicarsi al proprio territorio: il Trentino. Un Trentino dalle mille potenzialità, capace di regalare emozioni diverse e sempre nuove, grazie alla sua natura incontaminata e ai suoi colori. Un territorio da scoprire, vivere e respirare a 360°.

Vette dolomitiche mozzafiato che si specchiano nelle limpide acque dei laghi, borghi, castelli, musei all'avanguardia e città d’arte. Un paesaggio da cartolina. Il bianco d’inverno, i colori in autunno e primavera e l’azzurro delle giornate limpide d'estate. Sono mille i volti che posizionano il Trentino tra le regioni italiane più belle, un ottimo punto di partenza per raggiungere le Dolomiti, patrimonio Unesco, e le rive del Lago di Garda. Il capoluogo Trento è storia ed innovazione, sede del Castello del Buonconsiglio e del Muse, il Museo delle Scienze firmato Renzo Piano. Un Trentino da scoprire in mille modi diversi tra passeggiate in quota, vigneti o meleti, escursioni in bici, ma anche a tavola degustando piatti genuini e vini d’eccellenza. Il Trentino è pronto a mostrare il volto migliore in ogni stagione, un territorio che fa della genuinità il proprio biglietto da visita.

Viaggi e Tour Trentino, le nostre proposte

 
Trentino Original | Tour Piccoli Gruppi

Trentino Original Tour Piccoli Gruppi

Prezzo: In programmazione | Durata: 4 giorni

 

ESPERIENZE DA PROVARE IN TRENTINO, LA TOP 5

 

CIBI E BEVANDE IN TRENTINO, I "MUST"

Viaggigiovani.it ritiene che uno dei modi migliori per scoprire un paese sia il cibo! Ci sono modi diversi per scoprire i sapori di una terra racchiusa tra montagne e laghi. Il Trentino ha saputo conservare quasi immutata la sua tradizione gastronomica, una cucina caratterizzata da piatti semplici e genuini, frutto di antiche e povere condizioni di vita contadina. Di seguito alcuni must Trentini, assolutamente da assaggiare.

 

I canederli alla trentina sono una ricetta antichissima di derivazione contadina: sono palline di pane farcite con speck o formaggio cotte nel brodo di carne e accompagnati da erba cipollina. Oggi, i canederli si sono sicuramente evoluti, ne possiamo trovare di tutti i tipi con le farciture più diverse…
Una delle ricette più buone del Trentino, il “Tortél di patate”, semplice e povero negli ingredienti, consiste in una frittella di patate crude grattugiate con farina, sale e spezie, il tutto viene poi fritto nell’olio. La tradizione vuole che sia gustato con salumi e formaggi misti in abbinamento ad un bicchiere di teroldego rotaliano!
Un tuffo nei ricordi per tutti: non c’è nonna che non annoveri tra i suoi “piatti forti” questa prelibatezza Trentina. Lo smacafam, letteralmente “schiaccia-fame” (dal dialetto locale: smacar: picchiare, fam: fame) consiste in una torta morbida salata farcita con lardo, pasta di lucanica e luganega fresca. Un ottimo antipasto caldo.
Lo strudel è un dolce antichissimo: una sfoglia croccante a base di mele, accompagnato da uvetta e pinoli, il tutto aromatizzato alla cannella che non a caso, ha avuto notevole successo in Trentino, visto che - in Europa - ne è uno dei maggiori produttori. Una deliziosa ricetta da gustare con una profumata tazza di vin brulé.
Grazie al particolare microclima delle valli, il vino della regione è di elevatissima qualità: spumante Trentodoc, realizzato con un metodo non a caso chiamato Trento Classico, Müller Thurgau, Nosiola, Vino Santo, Marzemino, Teroldego Rotaliano ne sono le punte di diamante.

ACQUISTI E SOUVENIR TRENTINO, I CONSIGLI

Non vorreste tornare a casa senza un souvenir dal Trentino? Ecco una breve lista di cosa comprare:

 

  • Trentingrana: il formaggio Trentingrana, prodotto di montagna, si distingue da analoghe produzioni di pianura la speciale fragranza, l'aroma, il gusto in perfetto equilibrio tra dolce e salato.
  • Farina gialla di Storo: la farina gialla di Storo, grazie alla quale è possibile cucinare la Polenta di Storo, viene prodotta dal grano "Marano" coltivato rispettando i cicli della natura, senza alcuna forzatura agronomica, e poi macinato nel mulino di Storo.
  • Olio del Garda: l’olio extravergine d’oliva del Garda Trentino è quello prodotto più a Nord nel mondo, oltre il 46° parallelo, ed ha ottenuto il riconoscimento DOP (Denominazione di Origine Protetta).
  • Ciuiga: la Ciuiga è un tradizionale insaccato di carne suina amalgamata con le rape, dal sapore particolare e intenso e caratteristico di San Lorenzo in Banale nelle Giudicarie Esteriori.
  • Trentodoc: il Trentodoc è uno spumante pregiato perché le caratteristiche territoriali, la varietà del clima e le altitudini tipiche del Trentino contribuiscono a renderlo diverso, un vero e proprio spumante di montagna.

 

HIGHLIGHTS TRENTINO, COSA VEDERE

Trento

Trento tra arte, cultura e sapori. Il capoluogo si distingue per il felice connubio di architetture rinascimentali italiane e il mondo mitteleuropeo. Musei innovativi come il MUSE firmato dall’archistar Renzo Piano, le Gallerie di Piedicastello, racconti di storia locale, l’imponente Castello del Buonconsiglio, la meravigliosa Piazza Duomo e la sua Fontana del Nettuno regalano scorci da cartolina. Assolutamente da non perdere è la meravigliosa vista sulla città dalla terrazza panoramica di Trento Alta, magari degustando un calice di spumante Trentodoc.

Lago di Toblino

Il Lago di Toblino è conosciuto come uno dei laghi più romantici del Trentino grazie al suo Castello, un raro e meraviglioso esempio di castello lacustre. Su uno sperone di roccia a picco sull’acqua si trova Castel Toblino, magnifica rocca cinquecentesca al centro di tante leggende e di amori proibiti. Per ammirare da una magnifica prospettiva lago e castello si può fare una passeggiata sulla passerella di legno che costeggia le sponde del lago.

Lago di Garda

Montagne, vegetazione mediterranea e clima temperato incorniciano il Lago di Garda trentino. Una corona di montagne alta 2000 metri cinge in un abbraccio il lago, sulle cui sponde crescono olivi, agrumi profumati, cipressi: colori e profumi degni di ben altre latitudini. Le sponde trentine sono tra le più belle e suggestive perché qui il contrasto climatico e paesaggistico tra i monti e la vegetazione mediterranea si fa più evidente e regala tramonti e panorami mozzafiato.

I Borghi più Belli d'Italia

Canale di Tenno, Rango e San Lorenzo in Banale sono dei veri gioielli di architettura rurale da attraversare a passo lento alla scoperta di centri storici di pregio dal fascino antico, ben conservati, dove calarsi nelle tradizioni di montagna. Gruppetti di case abbarbicate alla roccia dove l’architettura contadina del Medioevo con case in pietra, volti a botte, vicoli stretti alternati a orti domestici molto colorati è rimasta perfettamente conservata, dove la ruralità si manifesta nel giallo delle pannocchie appese, risalta sul legno invecchiato dei solai, mentre vasi di gerani rossi sbucano dietro ad ogni angolo.

Lago di Molveno

Una vera punta di diamante del Trentino è il Lago di Molveno, amato per le sue acque trasparenti in cui si specchiano le Dolomiti di Brenta, che nel 2017 per il 4° anno consecutivo, ha ricevuto il titolo di “Lago più bello d’Italia” da Legambiente e anche dal Touring Club Italiano. Il giro del lago si può fare a piedi, in kayak o pedalò, scoprendone gli angoli più nascosti e selvaggi, le calette e le cascate incontaminate. La spiaggia di Molveno è considerata la più bella del Trentino, merito del "prato all'inglese" in riva al lago, ampio e sempre in ordine. Qui la parola d’ordine è benessere.

Dolomiti di Brenta

Le Dolomiti di Brenta, conosciute e amate da alpinisti ed escursionisti di tutto il mondo, sono il nono ed ultimo dei gruppi dolomitici ad essere riconosciuti Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Tutelate interamente dal Parco Naturale Adamello-Brenta, si presentano come una strada di roccia lunga 42 km e larga 12: un rincorrersi di vette, bastioni, canaloni, altipiani rocciosi, diedri e picchi di ogni forma. Nota distintiva di questo gruppo è la presenza di numerosi laghi alpini.

Lago Nambino

Il Lago Nambino, nel cuore del Parco Naturale Adamello Brenta, è una vera e propria perla tra i boschi. Qui, a 1728 metri di altitudine, a poca distanza dalla rinomata Madonna di Campiglio, le auto e le piste da sci non arrivano. Lo spettacolo delle Dolomiti di Brenta che si specchiano nel laghetto glaciale, di un colore in perfetta armonia con l’ambiente che lo circonda e un rifugio pronto a soddisfare le esigenze dei più raffinati lasciano senza fiato... salire quassù è come entrare nel mondo delle fiabe.

Castelli del Trentino

Il Trentino è terra di castelli che meritano di essere visitati. Castel Thun, diventato il simbolo della Val di Non è fra i manieri più imponenti e raffinati del Trentino. Edificato nel 1100 e trasformato, secondo i canoni cinque-secenteschi, in poderosa residenza. Castel Valer, sempre in Val di Non, è uno dei castelli meglio conservati nell'arco alpino. Colpisce la bellezza e l’imponenza della struttura architettonica che vanta la torre più alta dell’intera provincia. Colpisce per l’aspetto gotico e severo Castel Caldes, in Val di Sole, frutto dell’incontro delle diverse culture, veneta, tedesca e lombarda.

 

LETTURE E FILM SUL TRENTINO

LIBROAUTORE
Le Funne. Le ragazze che sognavano il mare Katia Bernardi
Apri gli occhi Matteo Righetto
Lazzaro, vieni fuori Andrea G. Pinketts
FILMREGISTA
Alberi che camminano Mattia Colombo
Eyelid Mattuzzi F. e Rinaldi R.
Brenta base camp Rauzi M. e Sarcletti A.
Contadini di montagna Michele Trentini
La scelta di Quintino Gabriele Carletti

 

­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.