­

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Se presenti uno o piu' di questi "sintomi"... e' ora di preparare le valigie!

Un altro anno è iniziato e l'inverno è agli sgoccioli per cui vi viene naturale pensare alle prossime vacanze... soprattutto se è da molto tempo che non partite! Ci sono alcuni sengali ai quali dovreste prestare attenzione poiché vi stanno indicando che è passato già troppo tempo dal vostro ultimo viaggio. Ecco elencati di seguito i tipici campanelli d'allarme: meglio organizzare subito la vostra prossima avventura!

 

1. Lo vedete come un motivo di vanto

“Non ho mai preso un giorno libero dal lavoro in cinque anni”. Ci sono intonazioni corrette e scorrette in questa frase. Se usate lo stesso tono di voce che usate per vantarvi con i vostri amici di quanto avete sollevato in palestra ieri, allora dovreste rivedere le vostre priorità.

 

2. La vostra crema solare e' scaduta per davvero

Ma la crema solare può anche andare a male? Non ne siete sicuri, ma sicuramente non avete intenzione di fidarvi di qualunque cosa esca da quelle sgradevoli bottigliette in fondo al vostro armadietto delle medicine. Grazie ad una serie di inverni pungenti, accoppiati ad estati dove siete “solo troppo occupati” per uscire dal bozzolo di casa e dell’ufficio, la vostra pelle è, ad oggi, di qualche sfumatura più chiara rispetto a quando eravate bambini.

 

3. Siete arrivati a considerare gli scoiattoli, i procioni e i piccioni come animali selvatici

C’è molto di più nella fauna che i saprofagi e gli uccelli rognosi. Potete interagire con le creature sulla Terra in tante altre maniere piuttosto che cercare disperatamente di catturare uno scoiattolo nel vostro attico. Immaginate ora di oscillare attraverso il manto della foresta pluviale insieme alle aluatte e di immergervi con i delfini…

 
Un paio di delfini al tramonto
 

Credit:

Matteo Catanese
 

4. La vostra sanita' mentale assomiglia molto alle specie in via d’estinzione

Le parole “oberato” e “sotto con le ferie” vi descrivono in un modo spaventosamente accurato? Ve ne state rinchiusi in ufficio tutto il giorno, sacrificando del tempo all’aria aperta, del tempo con gli amici e la famiglia solo per l’illusione di “andare avanti”?

 

5. Ignorate di avere piu' di due mesi di ferie retribuite…e non avete intenzione di usarle

Secondo lo studio di Expedia del 2013 sulla privazione delle ferie, lasciamo inutilizzati più di 500.000.000 di giorni legittimi di ferie ogni anno. Se questi non sono numeri da livello epidemico... Fate la vostra parte per terminare il flagello delle ferie dissipate! “Ho intenzione di usare tutti i miei giorni di ferie quest’anno (e magari aggiungere qualche giorno di malattia, giusto per essere sicuro)”.

 

6. Non vi riconosciete piu' nella foto del passaporto

Chi è quello spensierato e giovane avventuriero che vi fissa sull’altro lato rispetto agli sbiaditi timbri di entrata e uscita? Cosa diavolo gli è successo?

 

7. Considerate una chiacchierata con il vostro vicino di casa che viene dal Molise uno “scambio interculturale”

C’è un mondo enorme che vi aspetta là fuori, con persone e culture dalle quali potete imparare molto. State facendo un danno a voi stessi restando radicati nella vostra bolla geografica.

 

8. Quella volta in cui avete quasi versato la tazza del caffe' sulla tastiera e' stato l’unico picco di adrenalina per mesi

Appoggiate la tazza del caffè, chiudete gli occhi e immaginate la sensazione che provereste nel surfare le onde di Tamarindo, fare un’escursione notturna attraverso la foresta pluviale di Arenal, fare rafting lungo le ripide del fiume Naranjo…

 

9. Non vi dispiace lavorare 60 ore alla settimana perche' arriverete a lavorare da casa i martedì e i giovedì.

"Vittoria!"

 
Tanti timbri su un passaporto
 

Credit:

Agus Dietrich
 

Hai bisogno di staccare? Parti con noi!

 

10. In quella foto di voi su una spiaggia tropicale appoggiata sulla vostra scrivania indossate un marsupio

O è per caso vostra madre? In ogni caso, il marsupio fluorescente è abbastanza orribile… e non è ironico. È arrivato il momento di una nuova foto di famiglia in vacanza.

 

11. Il mese scorso avete passato 40 ore su Skyscanner quando invece avreste dovuto lavorare

Avete trasformato l’attività di ricerca dei biglietti aerei in una nevrotica ossessione? “Aspetta, sarebbe più conveniente se cambiassi il mio indirizzo IP?” “I prezzi sarebbero più bassi se cercassi i biglietti alle 3 di notte del martedì?” È tempo di cliccare “acquista”, forza!

 

12. Il vostro equilibrio tra lavoro e vita sociale e' meglio rappresentato graficamente da una megattera (il lavoro) e una raganella dagli occhi rossi (la vostra vita) su un dondolo

 
Avere equilibrio nella vita è fondamentale
 

Credit:

Aziz Acharki
 

13. Le vostre scarpe da trekking sono state ingoiate dai batuffoli di polvere in fondo all'armadio

Le vostre valigie sono diventate di fatto inutili cassetti sotto al letto, e non riuscite a ricordare l’ultima volta in cui avete aperto un giornale di viaggio prezioso. Step 1: pulite e mettete in ordine. Step 2: prenotate un volo e partite.

 

14. Non siete in grado di definire “pura vida”, nonostante il vostro spagnolo fluente

Ci sono solo due possibili spiegazioni a questo: 1) Non siete così bravi in spagnolo come pensavate di essere, o 2) Non siete mai stati in Costa Rica. È tempo di rimediare e imparare cosa significa “pura vida” una volta per tutte!

 

15. E' possibile contare le settimane di lavoro come gli anelli degli alberi misurando quanto è consumata la vostra sedia in ufficio

La ricerca non dà risultati in vostro favore su questo argomento, con recenti studi che correlano gli effetti negativi alla salute con gli stili di vita eccessivamente sedentari (leggete: impiegati d’ufficio), e suggeriscono che gli impiegati che non si prendono dei giorni di ferie potrebbero realmente diventare meno produttivi nel tempo. È tempo di salvare i colletti bianchi!

 

16. La pace interiore suona piu' come la battuta finale di una barzelletta che un legittimo stato d’animo

È solo un termine che le persone buttano lì, e non qualcosa che la gente realmente prova, giusto? Suona come se non aveste dedicato abbastanza tempo per la yoga sulla spiaggia, ultimamente.

 
Una serata in spiaggia con amici
 

Credit:

Marvin Meyer
 

17. Non avete niente da condividere con gli altri durante una conversazione a tema “viaggi”

Il mese scorso Lisa ha volato con il paracadute in Austria. Stefano si è preso un mese di ferie per viaggiare zaino in spalla in Nuova Zelanda. Carolina fa volontariato ogni anno presso un centro per la salvaguardia delle tartarughe marine. Che cosa state facendo… state ancora riorganizzando i database delle vendite?!

 

18. Scambiate la giungla di cemento con quella vera

No, quell’ammasso di sporcizia nel cantiere lungo la strada per arrivare al lavoro non ricorda affatto il vulcano Poás. E la nebbia mattutina in periferia (o si tratta di smog?) non assomiglia per niente alla Moneverde Cloud Forest...

19. Avete paura di perdervi sulla strada per arrivare in aeroporto

Ricordatemelo... dove’ è quel grande posto con tutti quegli aeroplani che decollano e atterrano? Ne abbiamo uno anche qui?

 
L'inizio del viaggio
 

Credit:

Eva Darron
 

Se presentate anche uno solo di questi "sintomi" dovete correre ai ripari! Al di là dell'ironia che caratterizza questo articolo, viaggiare dovrebbe essere un piacere alla portata di tutti e non dovremmo mai rinunciare al meritato riposo. I Nomadi Moderni di Viaggigiovani.it sono qui anche per questo! Ci piace l'idea di potervi regalare il sogno che alberga nel vostro animo da tempo, amiamo l'idea di permettere ai nostri viaggiatori di conoscere culture e popoli diversi. Partite con noi e scoprite l'immensità di meraviglie che questo pianeta ci ha riservato!

 

 

Fonte:

Matador Network
­

Le nostre destinazioni

Per ogni destinazione, proponiamo itinerari non standardizzati, associati ad uno o più stili e modi di viaggiare.

 
­

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Lo promettiamo: non ti tempesteremo!

E-mail:
Per presa visione dell'informativa sul trattamento dei dati e consenso al trattamento per finalità relative al business e statistiche e di marketing, promozione, profilazione e trasferimento dati a terzi (4.c e 4.b dell’Informativa Privacy ai sensi degli artt. 13 e ss. Regolamento UE 679/2016).