­

Infoline +39 0461.1923456

In Tanzania, dove l'ultima vita selvaggia regna nella savana, avvistare questi bellissimi animali è un’esperienza unica, il tutto racchiusi in una cornice naturale senza eguali, montagne a nord-est, laghi ma anche pianure infinite. Il Lago Natron e i parchi del Nord, da Serengeti a Ngorongoro, conducono nel cuore della savana, a due passi dalla mitica Rift Valley. Il vento nella savana, iI tramonti infuocati, la misteriosa vita della natura più incontaminata. Una destinazione che offre un mix perfetto, avventura con i safari ricchi di Big 5 e trekking su alte montagne ma anche spiagge perfette come quelle di Zanzibar dove potersi rilassare. Ambientarsi in Tanzania è facile e spontaneo, la gente è ospitale e conoscere le culture locali antiche arricchisce. Una cosa è sicura: la Tanzania vi farà venire il mal d'Africa.

Viaggi e Tour Tanzania, le nostre proposte

 
Tanzania Express | Tour Piccoli Gruppi

Tanzania Express Tour Piccoli Gruppi

Prezzo: 1.630 | Durata: 7 giorni

 

 
Tanzania Zanzibar | Tour Piccoli Gruppi

Tanzania Zanzibar Tour Piccoli Gruppi

Prezzo: 2.590 | Durata: 12 giorni

 

 
Tanzania Zanzibar Special | Tour Piccoli Gruppi

Tanzania Zanzibar Special Tour Piccoli Gruppi

Prezzo: 2.590 | Durata: 12 giorni

 

 
senza pensieri
Tanzania & Zanzibar, Safari & Relax | Tour Piccoli Gruppi

Tanzania & Zanzibar, Safari & Relax Viaggi su misura

Prezzo: 3.180 | Durata: 12 giorni

 

 

ESPERIENZE DA PROVARE IN TANZANIA, LA TOP 5

 

CIBI E BEVANDE TANZANIANI, I "MUST"

Viaggigiovani.it ritiene che uno dei modi migliori per scoprire un paese sia il mangiare! Ci sono infinite opzioni tra cui scegliere ed in modi diversi, sia in piedi mangiando dello ”street food” o comodamente seduti in un ottimo ristorante. Ecco una lista che vi svela i migliori piatti della Tanzania:

 

Affacciata sul mare la Tanzania offre specialità di mare da soddisfare qualsiasi palato, zone particolarmente rinomate sono Dar es Salaam e Zanzibar. Profumati curry di pesce, gamberi alla brace, aragoste. Si possono scegliere ristoranti o mercati, la qualità è ottima ovunque.
La relativa vicinanza all’India la si sente in molte città della Tanzania, dove trovare ristoranti indiani è davvero molto facile, raffinati o a buon mercato, c’è davvero di tutto. Anche i vegetariani non avranno difficoltà a trovare pietanze gustose da assaggiare.
Sono dolci tipici della Tanzania, pane fritto ripieno, si trova soprattutto ai mercatini e sulle bancarelle di tutta l’Africa orientale. Ottimo spuntino. Possono essere fatti con diversi ingredienti, a Zanzibar vengono generalmente serviti con spezie fresche e cocco.

ACQUISTI E SOUVENIR TANZANIA, I CONSIGLI

Non vorreste mica tornare a casa senza un souvenir dalla Tanzania? Ecco una breve lista di cosa potete comprare:

 

  • Spezie: la Tanzania ha piantagioni enormi di spezie, soprattutto a Zanzibar. Nei mercati si possono trovare numerose spezie, consigliamo di acquistare la noce moscata fresca, cannella e curcuma per rivivere i profumi dell’Africa anche una volta rientrati a casa.
  • Artigianato: come tutta l’Africa, anche la Tanzania ha un artigianato pregiato. Vimini intrecciati, stoffa colorata, sculture intagliate e arte tribale. I mercatini sono pieni di questi oggetti e opere fatte rigorosamente a mano.
  • Monili: in Tanzania si possono trovare gioielli in argento e oro fatti artigianalmente. Nei mercati di Zanzibar si possono trovare pezzi unici, ma ci sono anche numerose gallerie e negozi di antiquariato.

 

HIGHLIGHTS TANZANIA

Serengeti NP

È il Parco più famoso della Tanzania e uno dei più famosi al mondo. L’ecosistema Serengeti ospita più di 1.500.000 gnu, circa 300.000 zebre, 500.000 gazzelle di Thompson, più di 2700 leoni, 1000 leopardi, 500 ghepardi, enormi mandrie di elefanti, eland, impala, antilopi d’acqua, giraffe, struzzi, genette, e i corsi d’acqua sono popolati da coccodrilli e ippopotami; sono più di 400 le specie di uccelli. La savana e le aperte pianure erbose del Serengeti incarnano l’Africa più selvaggia. Di prima mattina si parte per i safari a bordo di fuori strada alla ricerca dei “Big Five”, in questo parco si possono avvistare bufali, leoni, rinoceronti, leopardi e elefanti.

Monte Kilimanjaro

Gli amanti della montagna non possono perdere un trekking sul famoso Monte Kili. Un’esplosione di paesaggi, estese di ghiaccio, praterie ed i caratteristici cactus.

Zanzibar

Zanzibar è dove si mescolano le culture, arabi, persiani, africani ed indiani… un’isola caratterizzata dal profumo delle spezie. Rilassatevi sulle spiagge perfette di quest’isola esotica, navigate su acque turchesi a bordo di un dhow oppure esplorare l’interno i frutteti tropicali. Zanzibar è sicuramente la più famosa tra le isole tanzaniane, sia per la bellezza dell’ambiente e delle sue spiagge che per essere stata la culla di un florido impero commerciale e di un’antica civiltà che ha avuto in Stone Town la sua capitale.

Ngorongoro Crater

Questo massiccio cratere è largo 20 km e sede di enormi concentrazioni di fauna africana. Da non perdere un safari alla ricerca di questi splendidi esemplari e arrivare fino al bordo del cratere per una vista incredibile. Il Cratere di Ngorongoro è un ambiente unico, senza uguali al mondo. E’ quello che resta di un antico cono vulcanico, la cui cima è collassata circa 2,5 milioni di anni fa, lasciando posto alla caldera attuale: un tronco di cono, che al suo interno ospita un “padellone” dal diametro di 16/20 km, con i bordi rialzati di circa 600 m rispetto al fondo, al cui interno si è sviluppata una savana dove vivono più di 25.000 grandi animali. Tutte le specie tipiche della regione, ad eccezione delle giraffe (che qui non trovano nutrimento) vivono nel Cratere di Ngorongoro. Il bordo del Cratere raggiunge un’altitudine di 2300 msm e offre viste da togliere il fiato. Le pendici esterne delle pareti sono ricoperte da un fitto manto di foresta primaria.

Olduvai Gorge

Situato nei pressi di Ngorongoro Crater, questa gola si dice che sia la culla del genere umano - il luogo dove tutto è cominciato. Qui sarà possibile rendere omaggio ai nostri antenati in questo affascinante sito archeologico.

Lake Manyara

Il Parco Lake Manyara, sotto la scarpata della Rift Valley, ospita ambienti estremamente vari, nonostante le sue piccole dimensioni (330 Kmq, di cui 200 occupati dal lago). Si va dalle fitte foreste alimentate dalle risorgive che affiorano ai piedi della Rift Valley, alle savane, alle zone acquitrinose a bordo lago. Numerosissime le specie animali, tra cui spiccano grandi colonie di babbuini, cercopitechi e altre specie di scimmie, elefanti, giraffe e ben 380 specie di uccelli. Qui, durante il periodo da dicembre a marzo, stanziano nutriti stormi di fenicotteri rosa, che poi migrano verso il Lake Natron tra giugno e ottobre. Chi ama gli animali non potrà più lasciare questo posto, qui è facile avvistare alcuni degli animali più affascinanti di tutta l’africa, tra cui il leone arrampicatore. Sì, è una specie di leone in grado di arrampicarsi sugli alberi.

Karatu

Una delle città più affascinanti della Tanzania. Situata negli altopiani e circondata da piantagioni di caffè, questa città è il luogo ideale per socializzare con i locals e provare una tazza di caffè africano.

Usambara Mountains

Queste montagne verdi risalgono a oltre 25 milioni di anni fa ed offrono infiniti sentieri per escursioni e veri e propri trekking. Vi consigliamo di prenotare un’escursione con guida per scoprire la flora e fauna del posto.

FAQ TANZANIA

È richiesto il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dall’ingresso nel Paese. Per entrare in Tanzania è necessario un visto d’ingresso, si può richiedere all’Ambasciata di Tanzania a Roma o al Consolato di Tanzania a Milano. È possibile scaricare il modulo dal sito web www.tanzania-gov.it. In alternativa è possibile acquistare il visto direttamente all’arrivo presso i tre aeroporti internazionali della Tanzania (Dar es Salaam, Kilimanjaro e Zanzibar). In Tanzania è severamente vietato svolgere qualsiasi attività lavorativa se in possesso di solo visto turistico.
Nessuna vaccinazione obbligatoria. Febbre Gialla: la vaccinazione per la Febbre Gialla è obbligatoria, e quindi ne è richiesto il certificato, solo per i viaggiatori di età superiore ad 1 anno, che entrano nel Paese provenendo da zone infette. La vaccinazione non è obbligatoria, invece, per i viaggiatori che entrano in Tanzania provenendo da zone non a rischio quali, ad esempio, l'Italia.
Considerato, però, che in Tanzania potrebbe esserci il rischio di contrarre la Febbre Gialla, è consigliabile effettuare il vaccino almeno 10 giorni prima della partenza.
Malaria: durante tutto l'anno, al di sotto dei 1.800 metri, vi è il lieve rischio di contrarre la malaria, specialmente nella forma maligna portata da Plasmodium falciparum. Il rischio diviene più elevato se si visita il Paese durante la stagione delle piogge.

Comportamenti da adottare per evitare le punture di zanzara:
• Essere sempre adeguatamente coperti da pantaloni lunghi e maglie a maniche lunghe dai colori chiari;
• Utilizzare repellenti su abiti e parti del corpo scoperte;
• Non lasciare mai luci accese nelle stanze o in tenda in vostra assenza;
• Spruzzare nella stanza insetticida;
• Non uscire durante gli orari di massima attività delle zanzare, ovvero, dal tramonto all'alba;
• È essenziale essere schermati da una zanzariera specie durante il sonno. Se le finestre della camera ne sono sprovviste è necessario averla sul letto, spruzzandovi sopra, possibilmente, un insetticida;
• Se presente, tenere accesa l'aria condizionata. Le temperature più basse, infatti, inibiscono l'attività degli insetti.
La Tanzania non è un Paese pericoloso, si consiglia di mantenere comunque un buon livello di attenzione soprattutto nelle maggiori città e spiagge isolate.
I cambiamenti climatici della Tanzania sono frequenti per via dei diversi paesaggi. In generale, gennaio e febbraio sono considerati alta stagione con clima caldo e secco, generalmente considerato il più piacevole. Il periodo migliore per visitare il Serengeti è da fine giugno a ottobre, quando gli animali sono più abbondanti. Aspettatevi acquazzoni pomeridiani durante la stagione delle piogge (da marzo a maggio); tuttavia, in questo periodo troverete meno turisti in Tanzania.
+2h rispetto all'Italia; +1h quando in Italia vige l’ora legale.
La lingua ufficiale della Tanzania è, insieme all’inglese, il kiswahili. Con più di 140 milioni di persone che la parlano è la lingua africana più diffusa al mondo. È una lingua musicale, piuttosto facile da imparare.
La moneta ufficiale è lo scellino della Tanzania. Sono accettati nei ristoranti turistici dollari (Tanzania) e anche EURO (Zanzibar).

Le carte di credito sono generalmente accettate da grandi alberghi e ristoranti in stile occidentale, ma non dai fornitori più piccoli. Assicurarsi di avere denaro sufficiente per coprire acquisti che non si possono pagare tramite carta di credito.

Sportelli Bancomat si trovano facilmente nelle grandi città e nei centri urbani, ma sono più rari in piccole città, aree rurali e nei villaggi. Assicuratevi di avere altri metodi di pagamento disponibili quando ci si sposta fuori dalle grandi città.
  • Spuntino = 1.000 TZS
  • Bottiglia di birra = 2.000 TZS
  • Piatto di cibo in un ristorante locale = 3.000 TZS
  • Cena in un ristorante internazionale = 10.000-20.000 TZS
La corrente è a 240 volt; quasi tutte le prese a muro hanno tre fori quadrati, come in Gran Bretagna. È consigliabile portare con sé un adattatore universale.
La rete cellulare è molto diffusa anche se alcune zone all’interno del Paese non sono ancora coperte. Per chiamare dall’Italia è sufficiente digitare il prefisso 00255, per chiamare dalla Tanzania all’Italia va aggiunto il prefisso 00039.

La copertura di telefonia mobile è buona nelle grandi città della Tanzania, ma meno nelle zone rurali e montane. Assicurarsi di avere roaming globale attivato prima di uscire di casa se si desidera utilizzare il telefono cellulare.

L’accesso a internet è garantito nelle città. Nelle zone rurali la connessione è molto rara e/o inesistente.
Indicativamente i negozi sono aperti dalle 8.30 alle 17.00 ma varia a seconda del tipo di attività e città.
La mancia non è obbligatoria in Tanzania, ma un po 'di generosità sarà accolta positivamente, soprattutto se si considerano i bassi salari che ricevono i lavoratori di servizio. Buona usanza è quella di considerare una piccola somma per facchini, guide e autisti è saggio, come sta lasciando spiccioli o arrotondando il conto nei ristoranti.
È sconsigliato bere acqua dal rubinetto in tutta la Tanzania. Per ragioni ambientali, cercare di evitare di comprare acqua in bottiglia. Invece, riempire una bottiglia d'acqua riutilizzabile o borraccia con acqua filtrata. Chiedere dove si può trovare acqua potabile filtrata. E' anche consigliabile evitare il ghiaccio nelle bevande e pelare frutta e verdura prima di mangiarle.
Le due religioni maggiormente praticate sono cristianesimo e islam.
- Il Ramadam è certamente il periodo festivo più importante per la Tanzania, un’atmosfera davvero particolare si festeggia in tutto il Paese;
- Il 10° giorno del mese del Pellegrinaggio si festeggia l’Aid al-Adha, o festa del sacrificio, ricorrenza di grande importanza del calendario islamico, famosa anche con il nome di Festa Grande;
- Un’altra importante celebrazione dell’anno lunare islamico è l’Aid-Milad-an-Nabi, in cui si commemora il giorno di nascita del profeta Maometto;
- 25 dicembre si festeggia il Natale;
- 26 dicembre si festeggia Santo Stefano;
- Pasqua, lunedì di Pasqua e Venerdì Santo;
- 9 dicembre si festeggia l’Anniversario dell’Indipendenza;
- 8 agosto è la Giornata del Contadino;
- 7 dicembre Giornata dell’Industria;
- 1° maggio Festa del Lavoro;
- 26 aprile Anniversario dell’Unione;
- 12 gennaio Anniversario della Rivoluzione di Zanzibar.
Ambasciata d’Italia in Tanzania
Dar Es Salaam
Upanga - 316, Lugalo Road - P.O.Box 2106
Tel: +255 222115935
Ufficio Commerciale – Tel/ Fax +255 22 2117369
Telefono d'emergenza: +255 754 777701 (chiamate d’urgenza e fuori orario d’ufficio)
Orario: lunedi al venerdi: dalle 08.00 alle 15.10 - mercoledi: dalle 08.00 alle 16.10
Posta certificata:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ambasciatore
Roberto Mengoni
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Int. 102

The Embassy of The United Republic of Tanzania
(Ambasciata della Repubblica Unita di Tanzania a Roma)
Villa Tanzania,
Viale Cortina D'Ampezzo 185
00135 ROME, ITALY
Tel: +39 - 06 334 85801 / Fax: 06 334 85828
Web: www.tanzania-gov.it
eMail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
L’assicurazione medica, bagaglio e annullamento è SEMPRE inclusa nei nostri viaggi ; su richiesta è previsto un supplemento per aumento copertura medica (per ulteriori spiegazioni visitare la pagina "Assicurazione".)

 

LETTURE E FILM SULLA TANZANIA

LIBROAUTORE
L’albero dove l’uomo era nato Peter Matthiessen
By the sea Abdulrazak Gurnah
Memorie di una principessa araba da Zanzibar Emily Ruete
Zanzibar Goles Foden
FILMREGISTA
Hatari Howard Hawks

 

­
×

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Iscriviti e ricevi le nostre idee di viaggio. Lo promettiamo: non ti tempesteremo!